Articoli

Kite Festival Città di Roma, Marrero vince la tappa del Circuito italiano TT:R

20190418 65Dante Romeo Marrero, del Club Velico di Crotone ha vinto la tappa romana del Circuito italiano di Kitesurf specialità Twin Tip Race, davanti al campione olimpico giovanile, il domenicano Adeuri Corniel, che ha chiusto in seconda posizione, ed ad Andrea Principi, terzo assoluto e primo Under 15. L'evento ha rappresentato la tappa conclusiva del Kite Festival Città di Roma organizzato dal 6 al 14 aprile dal Tognazzi Marine Village Asd, dal Circolo Canottieri Aniene Asd e dalla Classe Kiteboard Italia, assieme alla FIV e con i patrocini di Regione Lazio, Guardia Costiera e Comune di Roma Municipio X, dedicato al mondo del kitesurf e degli sport all'aria aperta.
Sabato e domenica si è disputato l'evento conclusivo di questa prima edizione del Kite Festival Città di Roma, alla presenza del presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre. Un vento intorno ai dieci nodi nella giornata di sabato, salito la domenica fra una perturbazione e l'altra ha permesso di disputare regolarmente il tabellone della I tappa del circuito italiano della specialità Twin Tip race che prevede, appunto, l'uso di una tavola bidirezionale e un percorso slalom con arrivo a poche decine di metri dalla spiaggia. Una gara spettacolare, bella da seguire anche dalla terrazza del Marine Village, location che si è dimostrata adatta ad ospitare queste manifestazioni. Fra le ragazze, il gradino più alto del podio è andato ad Alice Ruggiu, anche lei del Club Velico Crotone, seguita da Irene Tari del Circolo Velico Portocivitanova e dalla toscana Silvia Rossini, rispettivamente in seconda e terza posizione.
"E' stato un fine settimana impegnativo e una gara combattuta fino all'ultimo. Ho deciso di utilizzare una vela da 17 mq che si è rivelata la scelta più adatta alle condizioni meteo che abbiamo trovato" ha commentato Dante Romeo Marrero.
"Sono comunque felice di essere arrivato secondo - ha commentato il campione olimpico Adeuri Corniel - avevo delle condizioni di vento leggero alla prima gara che certo non mi hanno favorito. E' bene cosi, i ragazzi possono vedere che non c'è il più grande e il migliore del mondo, ma che anche altri possono fare il risultato".
L'atleta della Repubblica Domenica ha poi espresso i suoi apprezzamenti per la manifestazione e la location: "Mi sono trovato davvero bene qui. Le condizioni meteo sono perfette per fare kitesurf e la location offre il massimo comfort per chi pratica gli sport d'acqua. E' il posto giusto per ospitare un campionato del mondo di kite foil" ha concluso Corniel lanciando la proposta agli organizzatori.
Numerose le aziende che hanno scelto di partecipare all'Expo dedicato al mondo del kitesurf per far conoscere e provare i propri prodotti e che hanno già confermato la loro presenza anche per il 2020.
"Siamo soddisfatti per l'esito della manifestazione - ha aggiunto il presidente del Tognazzi Marine Village, Guido Sirolli - gli atleti si sono sentiti a proprio agio e hanno avuto sette giorni su nove con le condizioni meteo giuste per poter regatare e divertirsi. Stiamo già pensando all'edizione 2020 che faremo su quattro giorni dal 16 al 19 aprile e in occasione della quale introdurremo ulteriori novità per rendere più spettacolari le gare".
Raccolta anche la proposta di Adeuri Corniel di portare a Roma un campionato del mondo: "Il Tognazzi Marine Village sta già preparando la candidatura per ospitare un evento internazionale nel 2021 per la disciplina hydrofoil" ha concluso Sirolli.

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio