Articoli

J/70 European Championship, a Malcesine si inizia in slow motion: Calvi Network è settimo

20190626 60Malcesine, 25 giugno 2019 - Che Peler e Ora fossero in vena di capricci lo si sapeva sin da ieri: i bollettini meteo erano infatti concordi nell'ipotizzare una Malcesine strozzata dall'afa, avara di brezza e, di conseguenza, di emozioni in vela. Così è stato: l'apertura del J/70 European Championship, evento organizzato dalla Fraglia Vela Malcesine in collaborazione con la Classe Italiana J/70 che conta sulla presenza di ben centoventicinque equipaggi, ha dovuto scendere a patti con una timida brezza da sud, inconsistente al punto da permettere lo svolgimento di due prove, la prima delle quali accorciata addirittura alla seconda boa di bolina.
Condizioni complicate, che hanno visto issarsi al comando della provvisoria un sorprendente Alice (Eulisse-Benussi, 4-1), mai così competitivo tra le boe della classe, seguito da J-Curve (Roversi-Weiller, 1-6) e dagli spagnoli di Marnatura 1 (Bugallo-Basadre, 7-1).
Calvi Network (Alberini-Hmeljak, 8-7), apparso un po' in affanno durante le fasi iniziali di entrambe le prove, vanta parziali tali da farlo attestare all'ottavo posto della classifica provvisoria: un risultato incoraggiante, specie se valutato alla luce di quanto visto tra le boe, dove l'equipaggio di Carlo Alberini è stato abile e costante nel recuperare svariate posizioni.
Il Campionato Europeo J/70 riprenderà domani alle 13 con la seconda e ultima giornata di qualificazione: a seconda del numero di prove disputate si scoprirà se da giovedì si ripartirà con la classifiche azzerate o se i team si porteranno nelle Gold e Silver Fleet i risultati sin lì maturati.
A Malcesine, a bordo di Calvi network regatano Carlo Alberini, Karlo Hmeljak, Stefano Cherin e Sergio Blosi.
La stagione del Lightbay Sailing Team è supportata da Calvi Network, Titanium International Group, TiFast, Lift-Tek, Ilva Glass, Iconsulting, Mureadritta, Officine Belletti e Meteomed.

Grande successo per la 34° Regatalonga

20190626 57Viareggio. Si è conclusa con un grande successo di partecipazione -oltre trenta le imbarcazioni al via- e con una toccante cerimonia finale, la 34° edizione della Regatalonga, la veleggiata organizzata per non dimenticare le "vittime del 29 giugno" il cui ricavato è stato devoluto al Centro Grandi Ustionati di Pisa per l'acquisto di apparecchiature mediche per l'analisi batterica delle ustioni che - come ha sottolineato il rappresentante de Il Mondo che vorrei, Claudio Menichetti- dieci anni fa avrebbero potuto salvare la vita di numerose vittime.
Le imbarcazioni hanno preso il via come da programma da Viareggio e, dopo aver girato la boa posizionata circa a 400 mt al traverso della testata del pontile di Forte dei Marmi, sono rientrate a Viareggio. Il vento si è mantenuto costante e regolare per tutto il percorso. Sole e caldo estivo hanno caratterizzato la giornata.
Nel corso della cerimonia conclusiva, svoltasi presso le sale del Club Nautico Versilia, è stato rilasciato un attestato di partecipazione a tutti i concorrenti.

Leggi tutto: Grande successo per la 34° Regatalonga

Tripletta di endlessgame alla Giraglia!

20190617 58Montecarlo (Francia), 14 giugno 2019 - Ottimo risultato di endlessgame alla Rolex Giraglia 2019. Il Cookson 50 del Red Devil Sailing Team porta a casa ben tre trofei.
A suggellare il bilancio positivo della trasferta in acque francesi è il terzo posto assoluto (nella classe ORC) ottenuto nella 67esima regata della Giraglia, la grande classica d'altura di 241 miglia partita come sempre da Saint Tripez e conclusasi quest'anno a Montecarlo invece che a Genova.
Prima della partenza della regata della Giraglia, endlessgame (portacolori del Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli) aveva già ottenuto il terzo posto nelle regate costiere di Saint Tropez, prologo della classica d'altura. I due risultati hanno fruttato al Cookson 50 del Red Devil Sailing Team il secondo posto nella speciale classifica combinata della Rolex Giraglia (organizzata dallo Yacht Club Italiano).
endlessgame ha completato il percorso di 241 miglia della 67esima regata della Giraglia in meno di 22 ore. In un'edizione caratterizzata dal forte vento, endlessgame ha toccato nelle andature portanti punte massime di velocità di 26 nodi!

Leggi tutto: Tripletta di endlessgame alla Giraglia!

A Viareggio assegnato il titolo tricolore Fun 2019

20190614 58Viareggio. È Funky2 timonato dal giovane e grintoso Lorenzo Carloia (CV Castigionese) e armato da Gabriele Casini (in equipaggio con Francesco Aloisi e Flavio Buonagurelli) ad aggiudicarsi il titolo tricolore 2019 della Classe Fun. Dopo otto prove disputate regolarmente nelle acque di Viareggio, si è infatti concluso il Campionato Nazionale di questo intramontabile e versatile monotipo ben organizzato dal Club Nautico Versilia con la collaborazione della Società Velica Viareggina.
Le vittorie di giornata sono andate a Ita 633 Fun Q, Ita 7 Funky 2 (protagonista anche della quarta prova), Ita 88 Dulcis in fundo plus e a Ita 614 Maria Adele timonata da Eugenio Bischi (AVAL CV Altolario).
Nel corso della premiazione presso le sale del Club Nautico Versilia oltre a ringraziare tutti i concorrenti e coloro i quali hanno lavorato per la buona riuscita del Campionato -primi fra tutti lo storico stazzatore Ugo Brivio e il Comitato Unico presieduto da Silvio Dell'Innocenti con Beatrice Bolletti, Gian Paol Cupisti e Carlo Cesare Augusto Tessi-, sono stati premiati Fabio Buonaiuto (Ita 69 Fanfulla) e il segretario di classe Marco Redaelli rispettivamente come concorrente più giovane e come più esperto, e i primi cinque equipaggi classificati: Ita 555 Funatica timonato dal gardesano Paolo Masserdotti (in equipaggio anche Angelo Capello, Davide Ballarini e Michele Vezzola), Ita 633 Fun Q timonato dallo spezzino Dani Colapietro (con Stefano Lillia, Ciccio Canali e Angelo Tonelli), Ita 58 Funtarei timonato da Adriano Vitali (CV Bellano- con Roberto Copreni, Gabriele Cantoni e Vincenzo Manulli) , Ita 88 Dulcis in fundo plus timonato da Marco Redaelli (Cv Bellano- con Enrico Negri, Roberto Rizzardini e Marco Bolotti) e Ita 7 Funky 2 timonato da Lorenzo Carloia che ha festeggiato al meglio il giorno del suo compleanno (in equipaggio con Gabriele Casini, Francesco Aloisi e Flavio Buonagurelli).
"Il Fun resta sempre un bellissimo monotipo, divertente e competitivo e i suoi equipaggi simpatici e cordiali.-hanno commentato gli Organizzatori -Abbiamo visto regate belle e combattute, equipaggi agguerriti in acqua ma con tanta voglia di divertirsi a terra. È stato bello ospitarli per il loro appuntamento clou della stagione 2019!
Il prossimo appuntamento per il Club Nautico Versilia è con la 34° Regatalonga la Veleggiata che si svolgerà a Viareggio il 23 giugno in memoria delle "vittime del 29 giugno" e il cui ricavato sarà devoluto al Centro Grandi Ustionati di Pisa per l'acquisto di apparecchiature mediche.
Ufficio stampa Club Nautico Versilia Paola Zanoni 335/5212943 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Facebook: Club Nautico Versilia Asd

Sebenico sorride ai civitanovesi, 2 ori e un argento al mondiale di vela d'altura

20190611 57Sebenico (Croazia), 9 giugno 2019. "Non poteva esserci un regalo più bello, da parte dei nostri armatori, per il 70esimo compleanno del club, che ricorre proprio quest'anno". Questo è stato il commento di una entusiasta Cristiana Mazzaferro, già iridata di vela e oggi presidente del Club Vela Portocivitanova, quando ha saputo che 3 delle 7 imbarcazioni bianco-blu impegnate nel Campionato Mondiale ORC International di Sebenico, avevano conquistato un metallo prezioso.
Onore a "Xio" dell'Hurakan Sailing Team, capitanato da Marco Serafini, e a "MP30+10" del Pierdomenico Sailing Team, primi classificati rispettivamente dei raggruppamenti A e B-Corinthian e onore anche ad "Altair3" di Sandro Paniccia, già 2 volte campione italiano, che rientra da Sebenico con una medaglia d'argento, alle spalle di Xio, sempre nel raggruppamento A.
Con "Xio" sul tetto del mondo, che ha bissato il successo di Ancona nel 2013, e "Altair 3" secondo è finito nel migliore dei modi il derby fra due armatori di Civitanova Marche, protagonisti nella flotta delle barche più grandi: Marco Serafini non ha perso la mano al timone del suo TP 52 e, coadiuvato da Tommaso Chieffi alla tattica e dal fuoriclasse locale Alessio Marinelli in pozzetto, ha collezionato ben 5 primi e un secondo posto parziali che gli sono valsi il titolo con un giorno di anticipo; grande medaglia d'argento per l'inseguitore Sandro Paniccia, timoniere del suo Adria Saill Felci 50' Scuderia, che ha regatato al top con parziali molto buoni (4-4-4-3-2-2) . Il terzo posto del raggruppamento è andato ad "Air Is Blue", che ha visto a bordo i civitanovesi, Luca Pierdomenico e Claudio Vallesi.
Con un equipaggio di non professionisti, tutti provenienti da club marchigiani (i proprietari Armando e Francesco Pierdomenico, Luca Giampaoli, Mario Buccione, Domenico Cellini oltre all'olimpionico recanatese del Finn, Filippo Baldassari, e ai sambenedetesi Matteo Pincherle e Carlo Barbieri), MP30+10, monotipo "Farr40" preparato per competere con scafi di serie, ha espresso tutte le sue qualità velocistiche e tattiche in questa competizione, sbagliando davvero poco, nonostante fosse abbastanza penalizzato dai tempi compensati.
"Un titolo che ci ha resi felicissimi - la dichiarazione del tattico, Filippo Baldassari - Sapevamo che, per compensare un handicap abbastanza alto, dovevamo regatare senza errori tattici né di manovra e, con la coesione e l'amicizia che ci lega ormai da anni, tutto a bordo ha girato come un orologio. Ho iniziato a fare vela proprio a Civitanova Marche ed è davvero un onore portare questo titolo nella bacheca del club che mi ha fatto affacciare alla vela agonistica di alto livello". Il podio overall del raggruppamento B vede in testa "Selene" (Massimo De Campo/YC Lignano) davanti a "Digital Bravo" (Alberto Franchi/CN Marina di Carrara) e "Mela" (Andrea Rossi/CN Marina di Carrara) con a bordo un altro portacolori del CVP, Paolo Mangialardo.
Nel Gruppo C, vittoria dell'estone "Sugar 3" (Ott Kikkas/YC Tallin) su cui ha regatato lo jesino Paolo Bucciarelli, che ha preceduto il ceco Hebe V (Zdenek Jakoubek/CYK Praha) e lo spagnolo "Tanit IV Medilevel" (M. Hosè Villa Valero/RCR Alicante), miglior equipaggio civitanovese è stato "Folgore" (Piero Paniccia/CV Portocivitanova), 12esimo al traguardo che, con l'olimpico del Laser Michele Regolo alla tattica, ha regatato al meglio ma è stato penalizzato dal rating della stazza.
La sponda orientale dell'Adriatico, le bellezze paesaggistiche dell'arcipelago croato e delle condizioni meteo-marine, con venti sempre medio-forti, ideali ma impegnative, hanno fatto apprezzare questa edizione del mondiale delle "GT del mare":

Così gli altri team marchigiani in gara:
GRUPPO B: 19. "Adrenalina" (Bruno Bucciarelli/CN Sambenedettese), 20. "Kixx Me" (Tommaso Ronconi/Assonautica Ancona), 37. "Reve de Vie" (Ermanno Galeati/CN Sambenedettese), 41. "Che Botta" (Fabio Giaccaglia, YC Ancona),
GRUPPO C: 20. "Team Andelstanken" (Daniele Fornari/CN Falconara), 27. "Cosixty 8" (Stefano Cossiri/CV Portocivitanva), 28. "Mia" (Alessandro Pigliapoco/LNI Ancona), 31. "X-BE" (Alberto Borroni/CV Portocivitanova), 38. "Interceptor" (Luca MOsca/CN Senigallia), 41. "Sibilla2 (Vittorio Palmieri/CV Portocivitanova).

CN Riva di Traiano - La Maddalena: On Air vince la 1000 Vele per Garibaldi

20190614 52La Maddalena, 7 giugno 2019 - Ritorna alla vittoria nella 1000 Vele per Garibaldi "On Air", il Paperini 40 di Luciano Grassi, dopo due anni consecutivi nei quali si era dovuto accontentare del secondo posto in questa stupenda regata che lo aveva visto vincitore già nel 2015 e nel 2016. "La 1000 Vele per Garibaldi è una regata splendida – commenta il Presidente del CNRT Alessandro Farassino – che porta le imbarcazioni da Riva di Traiano fino a La Maddalena, per poi regatare tra le boe più affascinanti che si possano ammirare: le isole dell'arcipelago maddalenino. Quest'anno la traversata è stata velocissima, partita con un NNW di 12/15 nodi che ci ha portato fino all'altezza della Corsica. Poi è entrato un Ovest dalle Bocche, che ha anche regalato un fastidioso mare incrociato. Arrivati alle Bisce, invece, abbiamo avuto dei salti di vento, con anche qualche buco. Ma nella mattinata del 2 giugno tutte le imbarcazioni sono arrivate a Cala Gavetta, il porto che ci ha, come ogni anno, ospitato con grande cortesia ed efficienza. Durante la bellissima traversata abbiamo anche avuto la fortuna di incontrare due balene e numerosi delfini. Abbiamo provveduto a segnalare gli avvistamenti alla Oceanomare Delphis Onlus, l'associazione no-profit con la quale collaboriamo già dall'ultima edizione della Garmin Marine Roma per 2".
Luciano Grassi, è partito subito con estrema determinazione, conquistando la Line Honours e stampando una bella vittoria in IRC già nella traversata. Al secondo posto il "solitario" Oscar Campagnola, uno dei protagonisti storici della "Roma per 1", (questa volta in equipaggio), con il suo Comfortina 42 Fair Lady Blue, che è arrivato a soli 5' dal vincitore conquistando il secondo posto anche in IRC. Al terzo posto si piazza in reale Silmaril, Hanse 400 di Barbara Alessi ed in IRC il First 36.7 Malandrina di Roberto Padua.
Nella prima costiera il vento si è fatto molto desiderare e sono arrivate in fondo ad un percorso ridotto dalla Direzione di Corsa solo due barche: On Air e Silmaril.
La seconda, il giorno successivo, è stata invece entusiasmante. Iniziata con 13/14 nodi di scirocco fino ad arrivare a 20 nodi, ha regalato anche un mare piatto che ha reso la regata veloce e appagante. Anche qui in IRC si è imposto On Air, seguito da Cau, Comet 41 S di Ugo Garibba, e da Malandrina. In tempo reale, la vittoria è andata a Kalanag, Dufour 45 di Francesco Reali, seguito da Tanikely, First 45F5 di Cecilia Mazzoni, e da Silmaril.
La classifica generale ha quindi premiato On Air, vincitrice sia in reale, seguita da Silmaril e Tanikely, sia in IRC, con Malandrina e Cau a farle compagnia sul podio.
"E' un appuntamento che si rinnova ogni anno – ha commentato il segretario del CNRT Marina Ferrieri – grazie al supporto del Comune di La Maddalena che ogni anno ci rinnova la sua fiducia e ci ospita sia in porto, sia nelle sale comunali, dove è avvenuta la premiazione alla presenza dell'assessore allo sport, turismo, portualità e Vice Sindaco Massimiliano Guccini che, nel presentare tutti gli equipaggi, ha anche rinnovato l'invito per il prossimo anno. La Maddalena organizza infatti ogni anno una serie di importanti eventi per commemorare Giuseppe Garibaldi e noi siamo onorati di farne ufficialmente parte ora ed in futuro".

Loro Piana Superyacht Regatta, secondo giorno eccezionale in Costa Smeralda

20190606 54Porto Cervo, 5 giugno 2019. Il secondo giorno di regate alla Loro Piana Superyacht Regatta, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda, è stato caratterizzato da condizioni di vento ideali per questa tipologia di imbarcazioni, tra i 18 e i 23 nodi da Sudest, che hanno permesso alla flotta di esprimersi al meglio su un percorso di regata a dir poco spettacolare.
Per la prima volta nelle regate dei superyacht, le barche della divisione Performance hanno sperimentato, con successo e tanta adrenalina, la partenza su un'unica linea con boa di disimpegno al vento, al posto dell'abituale sequenza individuale, mantenuta invece per la divisione Cruising. Jim Pugh, dello studio Reichel-Pugh Yacht Design a bordo di Magic Carpet 3: "La partenza di flotta oggi è stata veramente bella, con dieci superyacht sulla stessa linea. Siamo molto felici di essere presenti a questo evento a Porto Cervo, è fantastico. Quando hai un vento che dai 18 nodi si intensifica fino ai 25 e affronti un percorso di circa 30 miglia nautiche ci sono tutti gli elementi per ottime condizioni in cui regatare".
Perfetta infatti la scelta del percorso da parte del Comitato di Regata, che ha mandato la flotta Performance a circumnavigare le isole di Caprera e La Maddalena in senso antiorario, con l'obbligo di lasciare a sinistra una boa esterna all'isola di Barettinelli di Fuori per far poi ritorno a Porto Cervo attraverso il canale di La Maddalena e il passo delle Bisce per un totale di 30,5 miglia.

Leggi tutto: Loro Piana Superyacht Regatta, secondo giorno eccezionale in Costa Smeralda

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio