Articoli

Melges 24 European Sailing Series - Arkanoè by Montura sul podio del primo evento di stagione

20190412 54Portoroz, Slovenia, 9 aprile 2019 - Finisce con un ottimo bronzo la partecipazione dell'equipaggio di Arkanoè by Montura al primo evento della stagione 2019 delle Melges 24 European Sailing Series di Portoroz: l'equipaggio di Sergio Caramel, coadiuvato nelle scelte tattiche dal giovanissimo Filippo Orvieto, ha saputo ben interpretare le condizioni di vento leggero ed instabile che hanno caratterizzato il weekend nella Baia di Pirano, tenendo sempre testa ai team che da anni scrivono la storia della Classe Melges 24.
A Portoroz, la tre giorni di regate organizzata dalla Melges 24 International Class Association si è conclusa con un totale di cinque regate all'attivo, il cui ritmo è stato sempre dettato dalla competitiva flotta Corinthian, riservata a velisti non professionisti: la vittoria è andata all'entry Estone Lenny di Tonu Toniste, che ha preceduto sul podio i due volte campioni iridati su Taki 4 di Marco Zammarchi e il già citato Arkanoè by Montura di Sergio Caramel.
Sergio Caramel: "Dopo la lunga stagione dell'anno scorso, in cui siamo cresciuti enormemente, abbiamo continuato a lavorare sui piccoli dettagli, impegnandoci negli allenamenti, dedicandoci al lavoro di squadra e puntando ad essere un team ancora più affiatato. Devo dire che il duro lavoro fatto sta dando i suoi frutti: questo weekend, oltre alla squalifica per partenza anticipata, non abbiamo fatto nessun errore tattico e siamo rimasti strabiliati dal passo della barca in ogni condizione. La cosa che ci ha resi più felici, però, è stata la freddezza con cui ci siamo tirati fuori da situazioni scomode e la solidità con cui abbiamo affrontato le difficoltà. Sarà molto complicato riconfermare questo risultato, ma tra poco più di 10 giorni saremo di nuovo in acqua ad allenarci per provare a migliorare ancora e presentarci con i migliori propositi alla prossima tappa di Malcesine".
Lasciata Portoroz, la flotta Melges 24 farà rotta sul Lago di Garda, dove dal 3 al 5 maggio si disputerà la seconda frazione delle Melges 24 European Sailing Series.

Top 8 dopo 5 prove, uno scarto:
1. LENNY EST790 - Corinthian - Tõnu Tõniste - 1-3-2-(8)-3 9
2. TAKI 4 ITA778 - Corinthian - Niccolo Bertola - (7)-5-4-6-5 20
3. ARKANOE BY MONTURA - Corinthian - Sergio Caramel - 2-2-3-(31UFD)-14 21
4. GILL RACE TEAM GBR694 - Corinthian - Geoff Carveth - 4-6-6-(10)-6 22
5. SEVEN FIVE NINE HUN759 - Corinthian - Akos Csolto - 8-1-1-(15)-13 23

Petite Terrible-Adria Ferries sale sul primo podio della J/70 Cup

20190408 62Marina di Scarlino, 7 aprile 2019 - Sale sul podio, dopo due giornate e cinque regate disputate, l'equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries dell'armatrice anconetana Claudia Rossi, impegnata, nel weekend appena concluso, nel primo atto del circuito nazionale J/70 Cup.
Ad ospitare l'evento, che ha richiamato cinquantadue equipaggi da tutta Europa, è stato il Marina di Scarlino. Nelle tre giornate di regate previste da bando, gli organizzatori hanno dovuto fare i conti con condizioni meteo instabili e con una brezza che talvolta ha stentato a stendersi decisa sul campo di regata.
L'equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries, con Claudia Rossi assistita nelle scelte tattiche dal triestino Michele Paoletti, ha saputo ben interpretare le condizioni altalenanti di questo weekend, chiudendo la tappa in terza posizione nella classifica generale e guadagnando punti importanti in vista del ranking di fine stagione.
A precedere sul podio di una manciata di punti Petite Terrible-Adria Ferries è stato l'equipaggio di Calvi Network, che si è aggiudicato la vittoria della prima tappa, e l'imbarcazione russa RUS-1405.
Claudia Rossi: "Il rientro nella Classe J/70, dopo la pausa invernale, è stato più divertente che mai. A Scarlino le condizioni non sono sempre state facili, ma abbiamo regatato bene. L'equipaggio, che quest'anno gode dei nuovi innesti del randista Giulio Desiderato e della prodiera Erica Ratti, era alla prima partecipazione a una regata in questa formazione, quindi possiamo solo migliorare!".
A bordo di Petite Terrible-Adria Ferries hanno regatato Claudia Rossi, il tattico Michele Paoletti, Giulio Desiderato, Matteo Mason e Erica Ratti.

Top-five dopo cinque prove, uno scarto:
1. Calvi Network, pt.20
2. RUS-1405, pt.21
3. Petite Terrible-Adria Ferries, pt.26
4. Das Sailing Team, pt.27
5. White Hawk, pt.34

J/70 Cup, il rientro di Calvi Network nel circuito è subito un successo

20190408 59Marina di Scarlino, 7 aprile 2019 - E' Calvi Network di Carlo Alberini il vincitore della prima frazione della J/70 Cup 2019.
Confermando gli ottimi spunti prestazionali già evidenziati alcune settimane fa in occasione della Bacardi Cup Invitational Regatta di Miami, il team dell'armatore pesarese a Scarlino ha messo in fila una competitiva flotta composta da cinquantadue equipaggi, riuscendo a prevalere anche sulla sfortuna che nel corso della prima giornata si era manifestata con un sacchetto di plastica attaccato alla chiglia.
Chiave di volta del weekend sono state le due prove completate nel corso della giornata odierna, che hanno permesso a Calvi Network di guadagnare ben quindici posizioni in classifica generale, lasciandosi alle spalle RUS-1405 di Andrey Malygin e la già due volte Campionessa Europea Claudia Rossi su Petite Terrible-Adria Ferries.
Grande soddisfazione è stata espressa da Carlo Alberini, che ha dichiarato: "Senza dubbio alcuno, questo è uno dei successi di cui vado più fiero: siamo stati bravi, concreti, determinati e tenaci: l'inconveniente occorso con il sacchetto di plastica ha seriamente rischiato di compromettere la nostra classifica, ma il nostro crederci sempre ha fatto la differenza e ci ha condotto a questa vittoria. Ringrazio tutto il mio equipaggio, senza il quale, va da sé, tutto ciò non si sarebbe mai realizzato".
Dopo Scarlino, Calvi Network sarà di scena nella seconda tappa del circuito J/70 Cup a Marina Dorica, Ancona, dal 9 all'11 maggio.
A Scarlino, a bordo di Calvi Network, hanno regatato Carlo Alberini, Stefano Cherin, Sergio Blosi e Karlo Hmeljak.
La stagione del Lightbay Sailing Team è supportata da Calvi Network, Titanium International Group, TiFast, Lift-Tek, Ilva Glass, Iconsulting, Mureadritta e Meteomed.

Top-five dopo cinque prove, uno scarto:
Calvi Network, pt.20
RUS-1405, pt.21
Petite Terrible-Adria Ferries, pt.26
Das Sailing Team, pt.27
White Hawk, pt.34

Arkanoé Sailing Team Melges 24, a Portoroz ci si prepara per le European Sailing Series

20190408 52Portoroz, Slovenia, 5 aprile 2019 - Ottimo esordio per l'equipaggio di Arkanoè by Montura nella prima giornata di regate a Portoroz, dove si sta disputando la frazione inaugurale delle Melges 24 European Sailing Series, circuito articolato su cinque tappe che condurranno gli equipaggi fino all'appuntamento clou di stagione, il Campionato del Mondo di Villasimius (5-12 ottobre).
Stamattina, nella Baia di Pirano, la pioggia ed il vento instabile hanno ritardato l'uscita della flotta, ma la giornata di regate si è comunque conclusa positivamente, con il Comitato di Regata presieduto da David Bartol che è riuscito a portare a termine tre prove in regime di Scirocco leggero.
Con risultati parziali di 2-2-3, l'equipaggio di Arkanoè by Montura, capitanato da Sergio Caramel, si afferma al secondo posto della classifica provvisoria, staccato di un solo punto dai già campioni iridati Corinthian a bordo dell'Estone Lenny (1-3-2 i parziali odierni) che guidano il ranking dopo tre prove.
Completano il podio provvisorio gli Ungheresi di Seven-Five-Nine (9-1-1) che, dopo una prima prova chiusa al nono posto, si aggiudicano le altre due vittorie di giornata. Quarto posto per Miles Quinton e il suo Gill Race Team (4-6-6) mentre i due volte campioni iridati di Taki 4 (8-5-4) occupano il quinto posto della classifica provvisoria.
Con condizioni che si preannunciano simili a quelle odierne, il PRO David Bartol richiamerà in acqua la flotta nella mattinata di domani, per portare a termine fino ad altre tre regate. Al completamento della quinta regata subentrerà lo scarto del peggior risultato della serie.

endlessgame al via della Roma per Tutti

20190406 52Riva di Traiano, 5 aprile 2019 - Alle 12:15 di domani, sabato 6 aprile, endlessgame scatterà sulla linea di partenza della Roma per Tutti, regata di grande altura di 535 miglia sul percorso Riva di Traiano (Civitavecchia)-Lipari e ritorno, con passaggio obbligato, ma solo all'andata, all'isola di Ventotene. Stando alle ultime previsioni meteo, che indicano in prevalenza vento leggero, il Cookson 50 del Red Devil Sailing Team (che l'anno scorso fu il primo a tagliare la linea del traguardo) dovrebbe tornare a Riva di Traiano nella mattinata di martedì.
Dopo la partecipazione della scorsa settimana alla Vesuvio Race (regata di 70 miglia nel golfo di Napoli), endlessgame inizia definitivamente il suo programma 2019 di regate offshore. La "maratona" della Roma per Tutti, disputata all'inizio di aprile con condizioni meteo che in Tirreno risultano ancora impegnative per l'equipaggio (non mancheranno freddo e pioggia), rappresenta un ottimo banco di prova per barca e uomini che, anche quest'anno, affronteranno un impegnativo calendario di prove di lunga distanza. Il Cookson 50 del Red Devil Sailing Team, che regata con i colori del Reale Yacht Club Canottieri Savoia e che l'anno scorso ha vinto il Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela, parteciperà nel 2019 a diverse classiche dello yachting internazionale. Dopo la Roma per Tutti, endlessgame parteciperà alla Regata dei Tre Golfi, alla 151 Miglia e alla Giraglia. Ad agosto uscirà poi dal Mediterraneo per prendere parte alla mitica regata del Fastnet, 608 miglia di percorso nel difficile mare della Gran Bretagna.
Alla Roma per Tutti, l'equipaggio di endlessgame è composto da: Pietro Moschini, Giuseppe Puttini, Pietro D'Alì, Stefano Pelizza, Pierluigi Fornelli, Andrea Ballico, Stefano Selo, Mario Noto, Giovanni Buono, Francesco Izzo, Giuseppe Filippis.

Windsurf, Giorgia Speciale all'esordio stagionale nell'Europeo RS:X di Maiorca

20190406 54Palma di Maiorca, 5 aprile 2019 - Inizia con un grande appuntamento il 2019 agonistico di Giorgia Speciale, windsurfer medaglia d'oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires 2018 che, dopo un inverno ricco di allenamenti in Sicilia e Sardegna, si prepara ora ad affrontare la prima stagione interamente dedicata alla categoria RS:X, stagione in cui non parteciperà neppure ad un evento della categoria giovanile - sebbene l'età le avrebbe permesso di farlo ancora per un anno.
Il primo, importante, appuntamento di stagione è fissato per il 9 aprile, a Palma di Maiorca, dove Giorgia Speciale scenderà in acqua a contendersi il titolo europeo RS:X con oltre ottante atlete tra le più titolate al mondo.
A poche ore dalla partenza alla volta di Maiorca, Giorgia Speciale è serena ed entusiasta per la nuova avventura: "Un anno in anticipo, ho deciso di abbandonare definitivamente la categoria giovanile. L'anno scorso mi sono tolta la più grande soddisfazione che i campionati youth potessero regalarmi, vincendo i Giochi Olimpici di Buenos Aires. Era tempo di iniziare a confrontarsi con le grandi di questa disciplina per capire dove lavorare per migliorare".
Giorgia si troverà a incrociare tra le boe con alcune delle windsurfer più titolate del panorama internazionale: "Il 2019 è un anno importante per la Classe RS:X. Con le Olimpiadi in programma per il 2020, le atlete sono al top della forma e stanno facendo gli ultimi ritocchi prima dei Giochi. Io ho tutt'altra prospettiva, inizio ora il mio percorso, considerando quante campionesse iridate e olimpiche ci sono in entry list, sarei già soddisfatta di un risultato entro i 30, mentre entrare nella top-15 mi renderebbe estremamente felice".
Ci sono quindi tutti i prerequisiti affinché a Palma di Maiorca si disputi un Campionato Europeo di alto livello: "Ho già avuto occasione di testare il campo di regata nelle sessioni di allenamento che abbiamo tenuto a Palma di Maiorca con la squadra Italiana e devo dire che mi piace molto: le condizioni sono varie, il vento ruota di giorno in giorno dalla terra al mare, dalla brezza leggera agli oltre 25 nodi con onda formata. Ritengo sia un campo di regata molto completo, ed è quello che preferisco, perché a mio avviso assicura un campionato più equo" ha concluso Giorgia Speciale.

J/70 Cup, la stagione di Enfant Terrible e Petite Terrible - Adria Ferries parte da Scarlino

20190404 57Marina di Scarlino, 3 aprile 2019 - Si avvicina l'atto inaugurale della J/70 Cup 2019, uno dei circuiti di monotipia più affollati degli ultimi anni, e gli equipaggi della famiglia Rossi, Enfant Terrible e Petite Terrible-Adria Ferries, sono già in allenamento nel Golfo di Follonica.
Prenderà infatti il via venerdì 5 aprile la tre giorni di regate organizzata dal Club Nautico Scarlino, che assegnerà i primi punti in vista del ranking di stagione.
Una stagione articolata su quattro tappe che, dopo la frazione inaugurale di Scarlino, vedrà la flotta trasferirsi in Adriatico, per la tappa ospitata dal Marina Dorica di Ancona dal 9 all'11 maggio, e poi spostarsi sul Garda, per una frazione a Malcesine dal 31 maggio al 2 giugno che fungerà da preludio all'evento clou del 2019, il Campionato Europeo in programma dal 22 al 29 giugno. Dopo una lunga pausa estiva, la flotta chiuderà la stagione a Sanremo, con una quattro giorni di regate valide come Campionato Italiano Assoluto.

Leggi tutto: J/70 Cup, la stagione di Enfant Terrible e Petite Terrible - Adria Ferries parte da Scarlino

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio