Articoli

Il 2020 del team Vitamina Sailing

20200214 51È una stagione di vela con novità e conferme, quella che attende il Vitamina Sailing, il team capitanato dall'imprenditore toscano Andrea Lacorte, Presidente dell'azienda farmaceutica PharmaNutra S.p.A. fondata con il fratello Roberto.
Vitamina Sailing, che proprio quest'anno festeggia i 10 anni di attività, sarà infatti impegnato nuovamente nelle classi one design Club Swan 50 e Melges 32, con scafi brandizzati Cetilar® - l'innovativa crema antinfiammatoria a base di esteri cetilati (7,5% CFA) rivolta prevalentemente agli sportivi - e con importanti upgrade a livello di equipaggio.
Per il secondo anno nella classe Club Swan 50 - senza dubbio il monotipo del momento, con una flotta di oltre 25 barche ed equipaggi che rappresentano il gotha della vela mondiale - Vitamina Sailing potrà contare sulla grande esperienza dello statunitense Chris Larson, che affiancherà alla tattica il timoniere Andrea Lacorte. Già vincitore del premio Rolex Yachtsman of the Year, di undici titoli Mondiali, un'edizione dell'Admiral's Cup e con partecipazioni in Coppa America e Volvo Ocean Race (secondo posto nel 2002), Larson è un ottimo rinforzo per un equipaggio che quest'anno potrà contare anche sul navigatore ligure Andrea Caracci (una lunga esperienza a 360° tra classi olimpiche, vela oceanica e altura). Completano l'equipaggio Leonardo Chiarugi, Jacopo Ciampalini, Diego Battisti, Roberto Strappati, Francesco Coari, Alessandro Frizzarin, Flavio Campana, Giovanni Bucarelli e il Team Manager Matteo De Luca.

Leggi tutto: Il 2020 del team Vitamina Sailing

Il Lightbay Sailing Team si presenta tra i 'grandi' con Pendragon e Paul Cayard

20200207 53Pesaro, 6 febbraio 2020 - Saranno Pendragon e Paul Cayard gli architrave sui quali poggerà la stagione agonistica 2020 del Lightbay Sailing Team. Per il suo ventunesimo anno di attività, il team guidato da Carlo Alberini si prepara a debuttare tra i Maxi e a confrontarsi con un settore certo non meno competitivo di quello one design, nel quale ha regatato per anni, spaziando dal J/70 al Farr 40, con 'tappe' in tutte, o quasi, le classi intermedie, come Melges 20, Mumm 30 e Melges 32.
Una sfida che necessita di esperienza, incarnata in Paul Cayard. Già vincitore di una Louis Vuitton Cup con Il Moro di Venezia e olimpionico Star sotto la bandiera a stelle e strisce, il fuoriclasse californiano torna ad affiancare l'armatore pesarese dopo quattro anni: "Con Carlo ho preso parte alla stagione 2016, partecipando al Mondiale J/70 di San Francisco, la mia città, dove abbiamo chiuso con un solido quarto posto. Sono contento di ritrorvare il Lightbay Sailing Team e di navigare sul Pendragon, un 20 metri disegnato dal celebre designer kiwi Laurie Davidson nel 2010. Tra tutte, le mie regate preferite sono la Rolex Capri Sailing Week e la Maxi Yacht Rolex Cup e nel corso della stagione saranno due degli appuntamenti fondamentali. Il team è molto competitivo e abbiamo iniziato i preparativi in vista della prima regata, la Tre Golfi di Napoli, in programma a maggio".

Leggi tutto: Il Lightbay Sailing Team si presenta tra i 'grandi' con Pendragon e Paul Cayard

J/70 South American Championship Claudia Rossi e Petite Terrible-Adria Ferries sono leader dei due Mondi

20191210 53Punta dell'Este (URU), 9 dicembre 2019 - Giunge dall'Uruguay notizia dell'ultimo, prestigioso successo colto da Claudia Rossi e dal suo Petite Terrible Sailing Team. Il giovane talento dorico, già tra volte campionessa europea della competitiva classe J/70, ha infatti conquistato il titolo Sud Americano di questo performante monotipo, superando l'agguerrita concorrenza di una nutrita serie di avversari.
Teatro della nuova impresa è stata Punta dell'Este, località che gli appassionati di vela conoscono bene, in quanto sede di numerose tappe della Whitbread, regata oceanica oggi nota con il nome di Volvo Ocean Race. Qui, al termine di una serie di undici regate, l'equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries ha avuto la meglio su 707 di Guillermo Parada, professionista cui in stagione è affidato il timone di Azzurra tra i TP52, e su Alberto Rossi, finito terzo con Enfant Terrible-Adria Ferries.
"Sono molto soddisfatta di questo campionato e del risultato finale - ha commentato Claudia Rossi a margine della premiazione - Abbiamo chiuso il 2019 in bellezza e anche questa volta abbiamo dimostrato che quando c'è da stringere i denti noi siamo in grado di farlo. Abbiamo finito l'evento a pari punti con Guillermo Parada, a un punto dal team di papà e a due punti dal quarto, il brasiliano Negroni: questo dimostra che è stata una bella battaglia fino all'ultima prova. I competitors avevano un ottimo livello, il campo era difficile e aperto quindi sbagliare era un attimo. Con questo campionato chiudiamo la nostra stagione, pronti a ricominciare a gennaio con la tappa Rolex sempre a Punta del Este, che affronteremo con lo stesso equipaggio. Abbiamo davvero voglia di lasciare il segno".
A Punte dell'Este, a bordo di Petite Terrible-Adria Ferries hanno regatato Claudia Rossi, Michele Paoletti, Giulio Desiderato, Matteo Mason e Rossella Losito mentre il team di Enfant Terrible-Adria Ferries era composto da Alberto Rossi, Manu Weiller, Giovanni Cassinari, Stefano Rizzi e Bianca Crugnola.

Vitamina Cetilar sesto al Mondiale Melges 32

20191030 53Ultima regata dell'anno per il Vitamina Sailing e un buon sesto posto finale, a soli cinque punti dal podio, ottenuto in quello che è stato l'appuntamento più importante della stagione del monotipo Melges 32, il Campionato del Mondo che si è concluso domenica a Valencia, in Spagna, con organizzazione del locale Real Club Nautico e base logistica presso il Marina di Valencia, la stessa location che nel 2007 ospitò una leggendaria edizione dell'America's Cup.
Per l'equipaggio capitanato dall'imprenditore-velista Andrea Lacorte, Presidente della casa farmaceutica Pharmanutra SPA con il pallino delle regate, uno score di 6-2-11-4-8-6 nelle sei prove disputate in tre giorni, sempre in condizioni di vento molto leggero, e un sesto posto nella classifica finale.
"E' stato un campionato difficile perché le condizioni meteo sono state davvero instabili, con un vento che ha faticato molto ad entrare per tutta la settimana, tanto che alla fine siamo riusciti a portare a termine solo sei prove in quattro giorni", spiega Lacorte, portacolori dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa. "Abbiamo comunque regatato bene e il risultato finale ci soddisfa, anche se chiudere a soli cinque punti dal secondo posto ovviamente un po' brucia".
Immagini di Max Ranchi/Vitamina Sailing.

Melges 32 World Championship Dopo la vittoria nel circuito, Caipirinha attacca il titolo iridato

20191023 53Valencia, 21 ottobre 2019 - Dopo l'entusiasmante vittoria di circuito ottenuta a Barcellona nell'ultima frazione delle Melges 32 World League, l'equipaggio di Caipirinha si prepara a tornare in acqua per l'ultimo, cruciale, evento della stagione 2019, il Campionato del Mondo di Valencia.
L'equipaggio di Martin Reintjes si presenta a Valencia come uno tra i favoriti per la lotta al titolo iridato, in una flotta estremamente omogenea e competitiva. I Campioni del Mondo a bordo dell'imbarcazione Russa Tavatuy cercheranno di difendere, per la terza volta, il titolo su cui hanno già messo il sigillo a Cala Galera e Cagliari. Da tenere d'occhio anche gli "storici" della Classe Melges 32, come Torpyone di Lupi-Pessina, Giogi di Balestrero e G-Spot di Giangiacomo Serena di Lapigio.
Dopo il warm up spagnolo tenutosi a Barcellona lo scorso settembre, le regate in quel di Valencia prenderanno il via giovedì 24 ottobre. Nell'arco di quattro giornate, si potranno disputare fino a 10 prove.
Gabriele Benussi, tattico di Caipirinha: "Arriviamo a Valencia certamente motivati dal bel risultato conquistato a Barcellona, che è stato frutto di una lunga stagione di lavoro. In quell'occasione, a premiarci è stata la costanza dimostrata in tutti gli eventi di stagione: a Valencia, per il Campionato del Mondo, la pressione è sicuramente più alta, c'è una sola occasione per far bene. Ce la metteremo tutta, consapevoli che, dando il massimo, possiamo portare a casa un gran risultato".

Leggi tutto: Melges 32 World Championship Dopo la vittoria nel circuito, Caipirinha attacca il titolo iridato

B&G e Centro Velico Caprera insieme per la ESA Cup 2019

20191023 61ESA Cup (European Sailing Accademies Cup), la competizione che vede impegnate le più prestigiose scuole di vela d'Europa, è l'evento che ogni anno, dal 2011, mette alla prova allievi e istruttori di tutto il continente, in una tre giorni all'insegna di regate e mare, sport e passione.
Quest'anno ESA Cup è stata ospitata dal 10 al 13 ottobre dal Centro Velico Caprera, dal 1967 la più importante scuola di vela italiana e partner di B&G, con cui condivide la forza di un'identità storica, un approccio alla vela come filosofia di vita, all'insegna dell'eccellenza e dell'autorevolezza nel settore, e un impegno concreto nei confronti della sostenibilità ambientale.
Detentore del titolo 2018 nella categoria Senior, il Centro Velico Caprera questa volta ha avuto per altro l'occasione di giocare in casa, regatando nelle acque cristalline e selvagge di Caprera, in Sardegna.
Partner e sponsor di ESA Cup non poteva che essere B&G, una scelta obbligata per velisti, professionisti e non, che vogliono contare con fiducia incondizionata sulla propria elettronica di bordo. Per questo B&G ha supportato questa manifestazione, condividendo le emozioni dei team e l'impegno e il grande entusiasmo dei volontari e di tutto lo staff.

Melges 24 Worlds, Arkanoè by Montura ventunesimo al Campionato del Mondo

20191021 57Villasimius, 14 ottobre 2019 - Si è conclusa sabato, nelle acque del Sud della Sardegna a Villasimius, la ventiduesima edizione del Campionato del Mondo Melges 24, un evento spettacolare e che, fino all'ultima prova della serie, ha lasciato con il fiato sospeso equipaggi ed appassionati, che hanno scoperto il nome del vincitore solo nell'ultimo bordo della regata numero 11, ultima della serie.
Quella tra Maidollis, Bombarda e Monsoon è infatti stata una battaglia senza esclusione di colpi durata tutta la settimana, e risoltasi solo nell'ultima giornata quando, centrando un primo e un secondo posto consecutivamente, l'Italiana Maidollis è tornata a mettere il sigillo sul titolo iridato, già conquistato ad Helsinki nel 2017. Sul podio, alle spalle di Maidollis, Monsoon di Bruce Ayres e un'altra Italiana, Bombarda di Andrea Pozzi.
Settimana positiva anche per l'equipaggio di Arkanoè by Montura di Sergio Caramel, che ha toccato il punto più alto nella prova numero 8, conclusa al primo posto, con alle spalle tutti i campioni della Classe Melges 24 che a Villasimius hanno preso parte ad uno dei Campionati del Mondo più affollati e competitivi degli ultimi anni.
I ragazzi di Arkanoè by Montura chiudono la manifestazione al ventunesimo posto overall, settimi tra i Corinthian, dove il titolo è andato ancora una volta a Taki 4 (dopo Miami 2016 e Helsinki 2017), seguito sul podio da Storm Capital Sail Racing e Lenny.
Sergio Caramel: "Bellissima settimana quella appena conclusa a Villasimius; è stato emozionante confrontarsi con così tanti Campioni della Classe Melges 24, talvolta riuscendo ad incrociare in testa alla flotta, e finalmente vincendo una preziosissima prova nel day 4. Onore ai vincitori, protagonisti di battaglie mozzafiato sia nel ranking generale che nella divisione Corinthian. Volgiamo ora lo sguardo al 2020, continuando gli allenamenti con costanza, come abbiamo fatto per tutto l'anno, sotto lo sguardo attento del nostro allenatore Karlo Hmeljak, puntando ancora più in alto per l'anno prossimo".
Cala così il sipario sulla stagione di monotipia Melges 24 2019, ma l'attenzione è già alta in vista del 2020, con il Campionato Europeo in programma a Portoroz (Slovenia), campo di regata che già in passato ha sorriso ad Arkanoè by Montura, con il podio nelle European Sailing Series 2019 e la vittoria nel Campionato Europeo Minialtura a settembre dello stesso anno.
A bordo di Arkanoè by Montura regatano Sergio Caramel, Filippo Orvieto, Riccardo e Federico Gomiero e Margherita Zanuso.

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio