Articoli

VELA OLIMPICA: ANTEPRIMA TRE MONDIALI 8-13 DICEMBRE IN NUOVA ZELANDA

20191125 18La vela olimpica chiude il 2019 con tre Mondiali spettacolo a Auckland (NZL) dal 3 all'8 dicembre

In gara le classi acrobatiche 49er (maschile), 49er FX (femminile) e Nacra 17 (Catamarano misto foiling)

Tra gli oltre 200 atleti da 41 nazioni, ci sono 24 velisti azzurri da seguire (14 donne e 10 uomini)

La novità: prevista una straordinaria copertura delle regate in diretta su abbonamento
L'anno preolimpico della vela si chiude con tre Mondiali spettacolari delle classi acrobatiche, su un campo di regata celebre: l'Hauraki Gulf di Auckland in Nuova Zelanda, patria della prossima America's Cup. Dal 3 all'8 dicembre il Royal Akarana Yacht Club, proprio davanti all'isola di Rangitoto, ospiterà i tre 2019 Hyundai World Championships delle classi 49er (maschile), 49er FX (femminile) e Nacra 17 (catamarano misto foiling), che vedranno al via oltre 200 atleti da 41 nazioni. Lo stesso club ospita in questa settimana che precede i Mondiali, un'edizione record dei Campionati dell'Oceania, che di fatto i team utilizzano come utile warm-up in preparazione all'appuntamento iridato.
Differenti nelle tre classi gli obiettivi e le attese della vela azzurra. Nel catamarano Nacra 17 andiamo in acqua da defender, con i detentori del titolo mondiale Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti, e con un team considerato nel complesso il più forte al mondo. Nelle classi acrobatiche 49er e FX, invece, l'obiettivo non facile di questo Mondiale per l'Italia è conquistare la qualifica olimpica per nazione, che la vela azzurra ha già acquisito in sette delle dieci classi per Tokyo 2020. Ecco il dettaglio dei protagonisti da seguire e degli azzurri in gara nei tre Mondiali.
 

Leggi tutto: VELA OLIMPICA: ANTEPRIMA TRE MONDIALI 8-13 DICEMBRE IN NUOVA ZELANDA

Coppa dei Campioni O'Pen Skiff, vittoria a Lorenzo Antonio Mancino e Federico Quaranta

20191125 04A Pula i migliori 20 atleti Under 13 e Under 17 si sono confrontati in acqua con un nuovo format per decretare il più forte del 2019

Federico Quaranta (LNI Taranto) e di Lorenzo Antonio Mancino (Circolo Nautico Monte di Procida) si sono aggiudicati a Pula, Sardegna, la Coppa dei Campioni O'Pen Skiff rispettivamente nella categoria Under 13 e Under 17. Un risultato giunto al termine di una sola giornata di regate durante le quale sono disputate tredici prove della durata massima di quindici minuti ciascuna: un format innovativo per i giovani della classe acrobatica O'Pen Skiff che ha permesso di tenere aperti i giochi fino all'ultima prova. Concentrazione, tecnica e controllo dell'avversario sono le qualità che gli atleti hanno dovuto mettere in campo per aggiudicarsi la vittoria di questa prima edizione che ha visto partecipare i migliori venti atleti selezionati dai circuiti interzonali della classe. Impeccabile la gestione delle regate da parte del Comitato di regata presieduto da Margherita Frau, che in poco più di due ore ha permesso di disputare sei prove per la categoria Under 13 e sette per gli Under 17. Il tempo perturbato ha permesso di scendere in acqua solo sabato, disputando le regate con vento variabile dai 10 ai 25 nodi su un percorso a bastone con l'arbitraggio diretto da parte degli umpire Luigi Bertini e Marco Giampà che hanno seguito le due flotte per garantire la massima regolarità in acqua. 

"E' stato un evento davvero interessante - ha commentato il presidente della classe, Guido Sirolli - perché  siamo riusciti a raggruppare i migliori atleti per partecipare ad un evento che ha permesso davvero di evidenziare le loro capacità tecniche e di gestione delle prove durante meno di quindici minuti. Abbiamo anche ridotto le procedure di partenza a tre minuti e questo ha rappresentato un ulteriore elemento di novità per i ragazzi. Un pauso va al Circolo Velico Porto D'Agumu per l'accoglienza e per l'organizzazione, agli ufficiali di regata che per la prima volta si sono trovati a gestire una regata così impegnativa" ha concluso.

L'ultimo appuntamento della stagione è stato anche l'occasione per fare un bilancio dell'attività, con numeri in crescita (+10% di regatanti rispetto all'anno precedente con una crescita anche del numero di circoli velici in cui sono presenti gli O'Pen Skiff) e la presentazione del calendario 2020 che inizierà con la regata nazionale di marzo a Taranto, per poi proseguire a Livorno nel mese di aprile e a giugno sul Garda. 

Il clou della stagione sportiva sarà però dal 12 al 18 luglio con il Campionato del Mondo in Italia, nella splendida località di Calasetta, che precederà il Campionato Italiano Giovanile a Cagliari a fine agosto e la regata Nazionale di Rimini a fine settembre. 

"Il Campionato Mondiale sarà un obiettivo importante per tutti - ha aggiunto Sirolli - perché puntiamo a superare il record di partecipanti. Al momento abbiamo già quaranta equipaggi iscritti e contiamo di arrivare a 250 O'Pen Skiff. La Regione Sardegna e l'Amministrazione locale si sono messe a disposizione e ci stanno supportando per garantire l'ottima riuscita della manifestazione".

20191125 05

Michele Meotto vince gli Italian Waszp Games

20191030 56Michele Meotto, l'atleta di Udine portacolori dello Yacht Club Lignano, si è aggiudicato gli "Italian Waszp Games", disputati lo scorso week end a Malcesine, sull'Alto lago di Garda. Michele, fino a poco più di un anno fa regatante nella classe Olimpica Laser Standard ha fatto la scelta (estrema) di vivere la vela divertendosi, scegliendo il mezzo che oggi rappresenta uno degli scafi singoli più all'avanguardia, perchè foil e quindi con appendici tali che lo fanno "volare sull'acqua", il foiling monotipo WASZP, disegnato da Andrew McDougall, già progettista del Moth Mach2.
A Malcesine, dopo un'attesa nel primo giorno di regate resa vana per la mancanza di vento, si è giocato tutto la mattina presto del giorno successivo con condizioni toste di vento da nord forte e quattro velocissime regate, che Michele ha vinto in successione. Una vittoria netta, se si considerano oltre ai quattro primi, anche i 9 punti di distacco dal secondo, Marco Francalancia. Terzo il ceko Krsicka.

Leggi tutto: Michele Meotto vince gli Italian Waszp Games

Irene Tari prima al Campionato Italiano Hydrofoil

20191030 51Gallipoli, 29 ottobre 2019. Archiviata anche la V tappa del Campionato Italiano Hydrofoil 2019, svoltasi lo scorso weekend in Salento (Puglia) e più precisamente a Gallipoli.
Grazie al risultato in questa e nelle altre tappe, la giovanissima kiter pontina, adottata dal Club Vela Portocivitanova, ha concluso il circuito nazionale in 11^ posizione overall e 1^ femminile, regalando un importante primato alla bacheca del club, primo soggetto privato in Italia a costituire una squadra dedicata alla nuova specialità olimpica.
E, parlando del team kite foil del Club Vela Portocivitanova, come non citare Mario Calbucci, in assoluto uno dei top 10 del ranking mondiale che, proprio a causa degli impegni internazionali, quest'anno ha potuto prendere parte solo a questa ultima tappa pugliese del circuito italiano. Tappa che comunque ha dominato senza troppi patemi ma senza poter ambire alla vittoria generale del circuito, che ha invece incoronato un giovane outsider, Lorenzo Boschetti.
Non solo hydrofoil a Gallipoli. Contestualmente, nelle acque salentine, si è concluso infatti anche il Campionato Italiano Twin Tip Racing con un finale rinfrancante per i giovani Under 16 civitanovesi. Riccardo Pianosi, già oro al Campionato Italiano Giovanile in Singolo, ha concluso in 2^ posizione mentre Samuel Calbucci (fratello minore del super titolato Mario), ha dimostrato che "buon sangue non mente" posizionandosi 5° nella classifica finale.

Leggi tutto: Irene Tari prima al Campionato Italiano Hydrofoil

Nacra 15 Worlds 2019 - Bronzo assoluto e argento U19 per Andrea Spagnolli e Alice Cialfi

20191026 59Buone notizie da Marsiglia dove sono appena terminati i Mondiali della Classe Nacra 15, Andrea Spagnolli (FV Malcesine) e Alice Cialfi (CV Ventotene) chiudono la settimana con il bronzo assoluto e la medaglia d'argento Under 19 al collo.
"Siamo molto contenti per come è andato il campionato perché abbiamo affrontato giornate con condizioni ogni giorno diverse - racconta Andrea Spagnolli da Marsiglia. Fin dal primo giorno siamo stati in terza posizione, il nostro obbiettivo era centrare una medaglia e siamo molto felici anche perché non è stato affatto semplice, gli avversari si sono dimostrati molto forti e nessuno sbagliava mettendoci a dura prova ma grazie a una grande velocità e una buona tattica siamo riusciti a centrare il nostro obbiettivo."
Il commento delle prodiera Alice Cialfi: "Per me è stato un campionato molto positivo dove abbiamo avuto molti buoni spunti e abbiamo fatto tante cose bene anche se qualcosa abbiamo sbagliato, siamo contenti di come siamo riusciti a finire e di aver raggiunto l'obbiettivo che ci eravamo prefissati."
Il campionato mondiale appena concluso ha visto 80 equipaggi provenienti da 17 nazioni sulla linea di partenza e le condizioni meteo dello Stade Nautique du Roucas Blanc davanti a Marsiglia sono passate da vento medio forte nei primi giorni a vento medio leggero e leggero nelle ultime prove. Un campionato completo con la squadra azzurra che ha ben figurato portando tre equipaggi nelle prime venti posizioni; Carlo Centrone con Diana Passoni (CV 3V) chiudono al 17esimo posto e Nicolò Atzori con Roberta Cerciello (CV Windsurfing Club Cagliari) sono 18esimi.
Medaglia d'oro per i figli d'arte Ruben e Rita Booth (AUS) e argento per i tedeschi Jesse Lindstadt e Lisa Rausch.
Gigi Picciau, Tecnico Federale Nacra 15:
" La cosa che mi dà più soddisfazione è pensare che siamo partiti due anni fa quasi da zero ed oggi siamo considerati una nazione di valore assoluto, abbiamo portato tre equipaggi nei primi venti ed eravamo qui a Marsiglia con 11 catamarani sulla linea di partenza. Questo grazie allo sforzo della Federazione e ad un lavoro congiunto che ha permesso a tutto il movimento di crescere forti di una condivisione totale durante la preparazione."
Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile:
"I miei complimenti a Spagnolli/Cialfi per il 3° assoluto e l'argento mondiale U19. Spagnolli chiude la sua esperienza nel settore giovanile con questo argento, una medaglia che conferma le sue buone qualità di timoniere e atleta da trasferire ora nelle classi olimpiche, per Cialfi invece ancora un anno di giovanile.
Sono molto contenta del lavoro del tecnico Gigi Picciau, tra novembre 2018 e febbraio 2019 sono stati fatti 6 stage a Cagliari che hanno dato modo di trasferire il know how ai tecnici di Circolo e insieme a loro sviluppare sul territorio questa nuova classe, tanto che a questo mondiale ben 11 erano gli equipaggi italiani presenti."

29er Eurocup: Vittoria norvegese

20191028 57Riva del Garda (TN) - Degna conclusione di stagione alla Fraglia Vela Riva con le ultime due giornate della 29er Eurocup a dir poco perfette. Se i primi due giorni è stata una vera e propria tribolazione "portare a casa" ogni singola prova (e per questo è d'obbligo un plauso a Comitato di regata FIV e staff posaboe, che non si sono scoraggiati e hanno continuato ad adeguarsi alle bizze del vento per riuscire a finire le prove di qualifica), nelle ultime due giornate il Garda Trentino grazie al sole e al tempo stabile è tornato nella sua regolarità di stagione e quindi -soprattutto il mattino- con vento da nord steso e piuttosto forte, che ha fatto volare la manifestazione e i regatanti verso la finale, che è stata giocata su 8 regate dopo le 4 di qualifica. Finale che ha riservato qualche sorpresa per i colori italiani e per quelli in particolare dell'arcense Marco Misseroni, che a prua dello statunitense Baker ha fatto una Eurocup in continua rimonta, fino a conquistare il secondo gradino del podio. Si sono confermati primi i norvegesi -già campioni del mondo giovanili -Mathias Berthet e Alexander Franks-Penty, che con un 4-1-2-1 hanno stravinto, lasciando ben 28 punti all'equipaggio per metà americano con il vincitore del Meeting Optimist di un paio di anni fa Stephan Baker con a prua il portacolori del Circolo Vela Arco Marco Misseroni. L'insolito equipaggio hanno condotto regate in costante crescita fino a concludere al secondo posto finale grazie ad un 7-1-5 realizzati nell'ultima giornata di sabato, che gli hanno permesso di superare i danesi Dehn-Toftehøj-Fugbjerg, 4 punti dietro e terzi. Per i colori italiani bene anche Cestari-Toscano (SC Garda Salò), che hanno mantenuto l'undicesimo posto, su 100 equipaggi al via. Per quanto riguarda la categoria femminile indiscussa vittoria delle tedesche Krapp-Borlinghaus e ottimo secondo posto delle sicilane Sofia e Marta Giunchiglia, ventiquattresime assolute. Terze le svedesi Henriksson-Pettersson.

Leggi tutto: 29er Eurocup: Vittoria norvegese

Primissime posizioni invariate alla 29er Eurocup di Riva del Garda

20191026 54Riva del Garda (TN) - Terza giornata della 29er Eurocup di Riva del Garda decisamente, e finalmente, perfetta dal punto di vista meteo e del vento; con le regate di venerdì si è stati sicuramente ricompensati dall'interminabile seconda giornata con cui Comitato di regata e di conseguenza regatanti hanno dovuto districarsi tra cambi e cali di vento e circa 10 ore in acqua. Venerdì il Garda Trentino si è presentato nella sua forma migliore con sole, cielo terso e vento da nord bello disteso: finalmente una classica mattinata in cui ci si sarebbe divertiti! E così è stato: fin dalle 7:30 del mattino la zona lungolago antistante la Fraglia Vela Riva, organizzatrice dell'evento su delega FIV (Federazione Italiana vela), si è riempita di regatanti e addetti ai lavori, tutti pronti per uscire ed essere sulla zona di partenza, che era prevista alle 9:00. Orario che è stato rispettato con il via della prima prova delle "final series" con le flotte divise in gold e silver, e quindi i primi 50 della classifica generale nella stessa batteria. Grazie ad un bellissimo vento sui 14-16 nodi disteso su tutto l'Alto Garda la successione delle prove è proseguita velocemente, permettendo quattro appassionanti e combattute regate.

Leggi tutto: Primissime posizioni invariate alla 29er Eurocup di Riva del Garda

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio