Articoli

Imperdibile Regata dei Due Golfi a Lignano dal 24 al 28 aprile

20190420 53Lignano Sabbiadoro (UD) - Edizione speciale quella della Regata dei Due Golfi organizzata dallo Yacht Club Lignano; quest'anno, in occasione della 45^ edizione, sono diverse le novità, che fanno di questa manifestazione uno degli appuntamenti velici di altura più importanti della Primavera dell'Alto Adriatico. La manifestazione è valida come prima tappa del Circuito Nord Adriatico "NARC e come qualifica all'Italiano assoluto, nonchè occasione di preparazione al Mondiale previsto a giugno a Sebeniko (Croazia). La premiazione finale prevede anche l'assegnazione del Trofeo " Memorial Burgato" all'imbarcazione, che nella classifica overall, batte il maggior numero di avversari.
PROGRAMMA E NOVITÀ
La Regata dei Due Golfi si articolerà-prima- dal 24 al 25 aprile - con partenza alle ore 14:00 , nella regata lunga di 90 miglia Lignano-S. Giovanni in Pelago, che torna dopo 13 anni. A seguire, dal 26 al 28 aprile si svolgeranno le regate tecniche sul tratto di mare antistante la lunga spiaggia di Lignano Sabbiadoro. Oltre alla novità della regata lunga-formula di regata sempre più apprezzata dagli appassionati- che dopo il 2006 torna con il percorso che va a doppiare l'isolotto di S. Giovanni in Pelago (Rovigno), ci sarà anche il tracciamento delle rotte di tutti i partecipanti grazie alla tecnologia Track4people, sia per la lunga, che per le regate tecniche e che sarà possibile seguire dalla home page yclignano.it.

Ricco il programma degli eventi collaterali: il Comitato organizzatore dello Yacht Club Lignano, grazie ad un pool di partners come Lignano Sabbiadoro Gestioni, l'Amministrazione Comunale, insieme a "La Marca Vini & Spumanti" Friulpesca e F.lli Simeoni, offrirà il 26 aprile una serata con cena in piedi a tutti i partecipanti in uno dei luoghi simbolo della città, Terrazza a Mare, struttura "sospesa" sul mare a due passi dal centro. Con l'occasione si svolgeranno le premiazioni della Regata lunga e durante la serata sarà presentato il nuovo Swan 36, ultimo gioiellino del cantiere finlandese Nautor's. Intanto continuano ad arrivare iscrizioni, attestando una partecipazione che dovrebbe aggirarsi su 40 barche, alcune delle quali impegnate solo nella regata off shore dei primi due giorni. Gli iscritti potranno contare sull'ospitalità di Marina Punta Faro e Marina Sant'Andrea, che insieme ad altri partners tecnici quali TOIO, W40 Olimpic Sails, Astra e Bolina Sail completano il supporto alla manifestazione, organizzata con grande impegno e altrettanto entusiasmo dai soci e volontari dello Yacht Club Lignano, che tra le sue curiosità ha quella di essere stato fondato nel 1956, prima dello stesso Comune di Lignano! Tra le particolarità a cui il circolo FIV è legato è il progetto di Bolina Sail, laboratorio artigianale che ricicla le vele usate creando originali borse: un progetto che lo Yacht Club Lignano caldeggia per creare un riciclo che dia una seconda vita alle vele.

PARTECIPANTI E NOTE TECNICHE
Tra i partecipanti spiccano i nomi di Mauro Pelaschier, sull'XP 44 Sport di Gianclaudio Bassetti "WB Seven", dei fratelli Bodini su "Giulia" del ceko Vrestal, dei fratelli Montefusco su "Sugar", oltre naturalmente al mattatore Massimo de Campo -portacolori dello Yacht Club Lignano - che con il suo Swan 42 Selene, sembra non arrestarsi nel conquistare nuovi successi; De Campo, già armatore dell'Anno UVAI (Unione Vela d'Altura Italiana) ha da poco vinto La Ottanta di Caorle e con il suo equipaggio vorrà certamente imporsi nella regata organizzata dal proprio circolo! Alla tattica ci sarà il talento sloveno Branco Brcic. Le novità tecniche non sono finite qui, perchè grazie al supporto di "Astra" durante le regate a bastone/triangolo degli ultimi tre giorni, saranno installate delle stazioni meteo-marine, testate direttamente da un responsabile "ORC" (Offshore Racing Congress) in vista del mondiale di giugno a Sebeniko.

I GIOVANI YCL
E mentre si preparano gli ultimi dettagli per la 45^ regata deiu Due Golfi, le squadre agonistiche giovanili Optimist e Laser del club presieduto da Massimo Verardo sono impegnate in Slovenia (rispettivamente a Portorose e Izola) per le regate di Pasqua. I più giovani Optimist dovranno vedersela con quasi 500 concorrenti, ma sicuramente trascorreranno tre giornate di sano sport insieme agli amici e alle proprie famiglie.

In breve:
Regata lunga: partenza mercoledì 24 aprile ore 14:00. - Premiazione serata 26 aprile.
Percorso: Lignano fino a doppiare l'isolotto con faro di S. Giovanni in Pelago (Rovigno), 90 miglia;
previsto un percorso alternativo di 40 miglia in caso di condizioni meteo poco favorevoli
Novità 2019: torna la "lunga" dopo 13 anni; tracking imbarcazioni, Astra strumentazioni vento/corrente testing, cena offerta ai partecipanti, Polo TOIO per tutto l'equipaggio e giacca armatore, per ogni barca iscritta
Regate tecniche: 26-27-28 aprile; partenza ore 12:00, salvo variazioni ufficiali del Comitato di regata. Numero prove totale: 5.
Ultima partenza possibile: 28 aprile entro ore 15:00.
28 aprile: fine manifestazione e premiazioni

Marelibera

20190420 51Il 2019 è il decimo anno di attività della nostra associazione "Marinando Ravenna" e per tale occasione abbiamo deciso di ospitare a Ravenna il raduno nazionale dell'Unione Italiana Vela Solidale.
L'evento denominato "Marelibera" dal 9 al 12 Maggio 2019 riunisce le più importanti Associazioni Italiane che utilizzano la vela nell'area del disagio fisico, mentale e sociale.
I momenti principali delle giornate saranno il venerdì con MARINANDO SBARCA A SCUOLA e il TROFEO UVS e sabato con Sport per tutti in piazza Dora Markus e la veleggiata MARELIBERA.
Nella giornata di sabato 11 maggio ci sarà la veleggiata di "Marelibera", dove è necessario iscriversi per poter partecipare sia come ospite che come armatore.
Per iscriversi si dovrà compilare il modulo on-line, raggiungibile dal pulsante "MODULO ISCRIZIONE e PROGRAMMA"
Ricordo che le iscrizioni per partecipare alla veleggiata del sabato dovranno pervenire entro il 5/5/2019, inoltre, al rientro della veleggiata alle ore 20,00 sarà possibile cenare tutti insieme con un contributo di 5 €.
Seguendo il link per l'iscrizione, troverete anche il programma completo dell'evento facendovi notare che giovedi, venerdi e sabato sera ci saranno in piazza Dora Markus spettacoli musicali da non perdere.
Date massima divulgazione.
Grazie.

Si coglie l'occasione per augurarVi una Buona Pasqua
Staff di Marinando Ravenna

Modulo Iscrizione e Programma

Team Race 2K La vela internazionale torna al Circolo Velico Ravennate

20190418 69Marina di Ravenna, 18 aprile 2019 - Torna la vela internazionale a Marina di Ravenna grazie all'intraprendenza del Circolo Velico Ravennate che, nel corso del passato week end, ha chiamato a raccolta sette team in rappresentanza di altrettanti yacht club, con 2 italiani e 5 stranieri, impegnandoli in un combattuto evento disputato secondo la formula del Team Race 2k una formula di regata che vede sul campo lo scontro in match race di due barche per team, rendendo molto più complesse le scelte tattiche rispetto al tradizionale duello uno contro uno.
Le condizioni variabili delle prime giornate hanno lasciato spazio a un finale superlativo, con vento teso al punto da richiedere la presa di una mano di terzaroli a bordo dei sei Tom 28 messi a disposizione dal circolo di Via Molo Dalmazia.
L'eccellente organizzazione, capitanata dal Comitato di Regata e dal Chief Umpire Bruce Herbert, ha permesso il completamento di due Round Robin, disputati sia in acque esterne alle dighe del porto sia al loro interno, e della conseguente finale.
A imporsi è stato il team dello Yacht Club Costa Smeralda che schierava due equipaggi molto forti condotti dai timonieri Antonio Sodo Migliori e Edoardo Mancinelli Scotti. Al secondo posto il Dutch Team e a seguire il giovanissimo equipaggio del Circolo Velico Ravennate, guidato dai timonieri Caldari e Valentino, che sono una dimostrazione dell'ottimo livello espresso dai componenti la squadra agonistica bizantina.
"Siamo molto soddisfatti di aver organizzato e gestito al meglio una manifestazione importante e ancora di più di aver dato la possibilità ai nostri giovani atleti di confrontarsi con equipaggi internazionali di alto livello - ha spiegato Jacopo Pasini, consigliere del Circolo Velico Ravennate organizzatore dell'evento - Un merito particolare va al Comitato di Regata, agli umpire, ai volontari e a tutti i collaboratori che hanno lavorato per la buona riuscita della manifestazione".

100 uova di Pasqua per i bambini del Santobono Pausilipon

20190418 66Napoli, 17 aprile 2019 – Un po' di dolcezza per i bimbi ricoverati all'ospedale Santobono Pausilipon di Napoli, che hanno ricevuto oggi 100 uova di Pasqua dall'ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana).
A donare le uova pasquali ai bimbi, con il presidente Gennaro Amato, una rappresentanza di associati: i coniugi Marinelli del Centro Nautico Marinelli, Lucia Di Furia, di Marine System, Cinzia Buonanno, coordinatrice dell'Associazione, che sono stati accolti da Silvia Signorelli referente della Fondazione Santobono Pausilipon, dalla dottoressa Flavia Camera e dal dirigente sanitario Nicola Silvestri, del presidio sanitario pediatrico.
Ogni anno i soci ANRC regalano le uova di Pasqua ai piccoli ammalati offrendo anche una donazione in euro alla Fondazione Santobono Pausilipon, che quest'anno è stata consegnata in occasione dell'evento Navigare nella prima settimana del mese di aprile.
Un'azione benefica che l'ANRC ha abbinato a un altro dono, una gita nel Golfo di Napoli per 20 piccoli pazienti accompagnati dai genitori, con le imbarcazioni degli associati e con un pranzo al Circolo Posillipo.
Quest'anno l'Associazione Nautica Regionale ha devoluto un contributo di 3.000 euro in occasione della manifestazione Navigare e altri 4.000 euro donati al termine del Nauticsud di febbraio.

Meeting 2019 Rs Feva Gargnano

20190418 63BOGLIACO DI GARGNANO – Parte giovedì di questa settimana l'Easter Meeting Internazionale-Trofeo Centrale del latte di Brescia, riservato ai doppi di Rs Feva e 500, con l'organizzazione curata dal Circolo Vela Gargnano sotto l'egida della Federazione Italiana Vela e della 14a Zona Fiv. Le regate si correranno dal 18 al 20 aprile nelle acque tra Gargnano e Bogliaco. Sarà la 4° edizione dell'Evento giovanile. Si corre su lembo di lago che ha ospitato nel 2014 il Campionato d'Europa di questa interessante carena in doppio.
Gargnano vanta poi due titoli Mondiali grazie ai suoi atleti Andrea Francesca Dall'Ora e Gianluca Virgenti. Andrea Francesca vinse il Mondiale femminile nel 2013 come prodiera della timoniere sebina Margherita Porro; Gian Luca a prua del veronese Leonardo Stocchero il Mondiale assoluto nel 2012 in Inghilterra. Nel 2011 poi Andrea Francesca Dall'Ora come timoniere vinse il tricolore quando con le c'era a prua Gian Luca Virgenti. La tradizione del Feva per Gargnano è continuata negli anni con i Campionati Italiani Under 19 vinti da Giambarda Minoni, Andreoli-Rossi e tutto il podio degli Under 21 nel 2018.
Il Meeting dello stcorso anno venne vinto da Sofia Gabbricci e Vittoria Sampieri del Club Nautico del Savio di Ravenna. I primi dei lacustri di casa erano stati Pavia-Di Maria della Canottieri Garda. Gli Rs 500 avevano visto sul gradino più alto del podio Michele Oppizzi e Pietro Frazzica del Per Sport di Colico (Lecco). Due le iniziative legate al Meeting, la prima riguarda i premi, stampe su vele realizzate dal fotografo bresciano Valter Pescara, poi la presenza dei ragazzi dell'alternanza scuola lavoro del Polo-Bazoli di Desenzano del Garda in collaborazione con Garda Uno Lab, grazie ad un'idea di Michele Troiano. Le studentesse dell'Istituto Tecnico hanno parteciperanno al secondo stage dedicato alla comunicazione.

Settimana Velica Internazionale “Accademia Navale e Città di Livorno”

Oltre 600 imbarcazioni e 1000 regatanti, 27 marine estere e 12 classi di regate: questa in numeri l'edizione 2019 della Settimana Velica Internazionale "Accademia Navale e Città di Livorno". Ma tanto altro, legato al sociale e alla tutela e salvaguardia dell'ambiente nel "contenitore" della manifestazione che va anche oltre la vela.
Organizzata dall'Istituto di formazione degli Ufficiali della Marina Militare, con il sostegno del Comune della città labronica e dei circoli nautici del litorale (ben dieci), la SVI (sintetizzata in un acronimo) in programma dal 23 aprile all' 1 maggio, è stata presentata stamattina dal Comandante dell'Accademia, ammiraglio Pierpaolo Ribuffo, dal direttore del Settore sport, turismo, partecipazione e grandi eventi dell'amministrazione cittadina Massimiliano Bendinelli, dal presidente del Comitato dei Circoli velici di Livorno, Andrea Mazzoni.
La "Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno", che trae origine dalla "Regata del Centenario" che si svolse nel 1981, quando l'Accademia Navale compì il suo primo secolo di vita, oggiAggiungi un appuntamento per oggi è tra gli eventi di spessore internazionale nel calendario della Federazione Italiana Velica. "La Settimana Velica Internazionale è una manifestazione oramai consolidata in questi tre anni che reinterpreta il rapporto storico fra la città di Livorno, l'Accademia e il mare, puntando sulla qualità al netto delle attività commerciali, con specifico riferimento al sociale e ai giovani e all'ambiente – le parole del Comandante dell'Accademia -. Possiamo dire che la SVI catalizza le energie del territorio. Riteniamo che attraverso la vela gli studenti apprendano quei valori che noi trasmettiamo ed insegniamo i valori del mare, quali il rispetto dell'ambiente, del mare, il senso dell'equipaggio, il fare squadra, la solidarietà verso gli altri, valori che deve avere anche un cittadino. Non è detto che un buon cittadino sia marinaio ma un buon marinaio è sicuramente un buon cittadino".
Dodici le classi di regata: ORC/IRC, Tridente 16, Optimist, Laser (prova valida quale terza tappa dell'Italia Cup), Hansa 303, Vele Latine, 2.4 Mr, Martin 16, J24, Asso Bug, Windsurf e Vele d'Epoca con la regata valida quale prima prova del Trofeo Artiglio dell'AIVE. Tra queste da menzionare la Naval Academies Regatta, organizzata in collaborazione con la Lega Italiana Vela (LIV) e che vedrà sfidarsi davanti alla bellissima Terrazza Mascagni equipaggi provenienti da 27 Paesi del mondo in rappresentanza delle rispettive marinerie, Italia compresa. "E' una grande opportunità – ha annotato Andrea Mazzoni -, e il lavoro in sinergia non può che portarci a grandi risultati. La SVI è cresciuta e i numeri lo confermano".
Illustrata, inoltre, la "Regata dell'Accademia Navale", una regata d'altura di oltre 600 miglia nautiche organizzata dallo Yacht Club Livorno in collaborazione con lo Yacht Club Costa Smeralda, che parte da Livorno, doppia una prima boa di fronte Porto Cervo ed una seconda di fronte Napoli. Nessun altro vincolo. La rotta abbraccia gran parte del Mar Tirreno ed è tra le più interessanti regate mediterranee.
L'edizione 2019 della Settimana Velica Internazionale sarà caratterizzata da numerose iniziative di promozione del mare tra le quali il concorso artistico "Il mare e le Vele", organizzato in collaborazione con il quotidiano "Il Tirreno", e da importanti iniziative benefiche in collaborazione con Fondazione Francesca Rava–NPH Italia Onlus e Unicef. Non mancherà il tradizionale convegno (29 aprile) sulla tutela dell'ecosistema marino che, quest'anno, affronta il tema di come "preservare il mare - in rotta verso l'acquisizione di una mentalità plastic free". E nell'occasione verrà sottoscritta da Marina Militare, Comune di Livorno e Comitato Circoli velici livornesi la Charta Smeralda, un codice etico comportamentale per la salvaguardia e la tutela dell'ambiente marino promulgato in occasione del Forum One Ocean organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda nel 2017 per il suo 50° anniversario. Un impegno che prevede un premio One Ocean che andrà alla prima imbarcazione che, durante la RAN, transiterà per prima in tempo reale davanti Porto Cervo.
In occasione dell'evento velico che richiamerà come ogni anno in città migliaia di visitatori e regatanti, Livorno offre un ventaglio di iniziative culturali ed opportunità turistiche per rendere più piacevole e vario il soggiorno di chi si trova a trascorrere alcune giornate primaverili nella città labronica. "Occasioni di svago – ha detto direttore del Settore sport, turismo, partecipazione e grandi eventi dell'amministrazione cittadina Massimiliano Bendinelli - ma anche di conoscenza di un territorio avviato in un percorso di candidatura a Livorno Capitale italiana della cultura 2021".

Cresce l’attesa per il XXIV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

20190418 62Viareggio. Al Club Nautico Versilia fervono i preparativi in attesa della ventiquattresima edizione del Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese, la tradizionale manifestazione velica dedicata ad un uomo che tanto ha dato alla Versilia e alla città di Viareggio dove ha svolto per un certo numero di anni servizio d'Istituto presso la Capitaneria di Porto, e al quale sono legati da un fil rouge d'affetto e di amicizia molte personalità, tanti Soci del CNV ed in particolare il Presidente Roberto Brunetti e il vice presidente, Ammiraglio Marco Brusco, suo assistente quando era Comandante Generale.
Nel week end del 4 e 5 maggio, infatti, si svolgerà l'imperdibile appuntamento riservato alle imbarcazione ORC International, ORC Club, Gran Crociera, Open, Barche d'Epoca, Classiche e Vele storiche, agli yachts in legno o in metallo di costruzione anteriore al 1950 (Yachts d'Epoca) e al 1976 (Yachts Classici), nonché le loro repliche individuabili secondo quanto disposto dal "Regolamento per la stazza e le regate degli Yachts d'Epoca e Classici - C.I.M. ", agli Spirit of Tradition con certificato IRC Vele storiche e agli Swan Classic con certificato ORC.
Fra gli equipaggi attesi i protagonisti delle passate edizioni e molti altri.

Leggi tutto: Cresce l’attesa per il XXIV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio