Conluso il 38° Campionato Italiano Open J24. La Superba della Marina Militare si conferma Campione Italiano della Classe J24

20180605 52Riva del Garda. Il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare Ita 416 La Superba si è riconfermato campione italiano J24: i campioni uscenti, infatti, hanno conquistato per il secondo anno consecutivo il Trofeo Challenger J24 e il loro quinto titolo italiano nella Classe J24 dopo quelli vinti nel 2011, 2012, 2015 e 2017 (oltre a quello europeo). Grande la soddisfazione del timoniere Ignazio Bonanno e del suo equipaggio -Simone Scontrino, Vincenzo Vano, Francesco Picaro e Alfredo Branciforte- che hanno chiuso il 38° Campionato Italiano Open J24 a 27 punti (8,3,1,2,1,12,11,1 i loro parziali). "Desideriamo ringraziare la Marina Militare ed in particolare l'Ufficio Sport e Vela per averci permesso di essere presenti al meglio a questo Campionato- ha commentato Bonanno -Siamo contentissimi, soprattutto per aver vinto per la prima volta il Campionato Italiano J24 su un lago."
Con le ultime tre prove, infatti, è calato il sipario sul XXXVIII Campionato Italiano Open J24 che per cinque giornate ha visto confrontarsi nelle acque benacensi di Riva del Garda trentadue equipaggi agguerriti e titolati del monotipo a chiglia fissa più popolare al mondo.
Secondo nella classifica Open, come lo scorso anno, il fuoriclasse americano Keith Whittemore con Usa 5399 Furio (con Kevin Downey, Brian Thomas, Mark Rogers, Sheley Milne, 28 punti; 1,8,2,1,8,1,1,13).
Terzo assoluto ma secondo italiano sul podio, l'equipaggio di Ita 443 Aria della LNI Olbia con il Capo Flotta sardo Marco Frulio, Mattia Meloni, Fabrizio Masu, Grazia Maria Savona e GianVito Di Stefano (48 punti; 17,24,9,7,2,9,2,2) che ha preceduto gli ungheresi di Hun 1622 Jukebox con Milos Rauschenberger (53 punti; 11,15,8,5,6,2,6,21). "Siamo felicissimi di questo risultato e desideriamo ringraziare il nostro Circolo- ha commentato Marco Frulio- Noi siamo ovviamente abituati ad altre condizioni ed inoltre, quelle trovate in questi giorni sul Garda non erano quelle che ci saremmo aspettati. Abbiamo dovuto "ambientarci" un po' e studiare il lago, il vento e il meteo contrariamente al nostro J24 che, invece, si è subito "ambientato" dando il meglio di se. Alla fine abbiamo imparato ad interpretare le nuove condizioni, i salti del vento e a scegliere (contrariamente a molti equipaggi, anche a quelli locali) il centro lago, scelta che alla fine si è dimostrata vincente. Siamo davvero contenti."
Medaglia di bronzo nella classifica Nazionale e quinto assoluto Ita 498 NotiFyme-Pilgrim armato dal Capo Flotta J24 del Lario Mauro Benfatto e timonato da Fabio Mazzoni (con Lorenzo Airoldi, Alberto Benedetti, Pietro Kostner, 54 punti; 10,18,11,4,3,84,14). "E' stato un Campionato bellissimo e mi sono davvero divertito- ha commentato Mauro Benfatto – Abbiamo avuto l'opportunità di regatare con persone davvero all'altezza, di ottimo livello. Nel complesso un Campionato davvero positivo e divertente che ci ha fatto "stare sul pezzo" sino all'ultima prova." Podio sfiorato (anche se ex aequo con il terzo italiano), invece, per i pugliesi di Ita 439 Compagnia del Mare L'Emilio di Francesco Mastropietro ma timonato da Tony Macina (con C. La Porta, F. Papapicco, D. Mannari, V. Gangarossa, 54 punti; 5,6,18,3,19,6,5,8).
Quinto nella classifica tricolore e settimo assoluto il primo equipaggio gardesano, quello di Ita 451 Ottobre Rosso (Fraglia Vela Malcesine, Pietro Parisi, M. Bertolotti, G. Canazza, M. Paschetta, G. Venturi, Rampol, 58 punti).
Il Campionato che, oltre ad assegnare il titolo tricolore 2018, è stato anche un'eccellente opportunità per testare il campo di regata, la logistica e gli avversari in vista del J24 World Championship, in programma, sempre a Riva dal 23 al 31 agosto, è stato organizzato dalla Fraglia della Vela di Riva del Garda presieduta da Giancarlo Mirandola, sotto l'egida della FIV e in collaborazione con l'Associazione Nazionale Classe J24.
Le vittorie di giornata sono andate nell'ordine a Usa 5399 Furio (primo italiano Ita 424 Kismet di Francesca Focardi e timonato da Federico Bressan), Ita 501 Avoltore armato da Massimo Mariotti e timonato da Francesco Cruciani, Ita 416 La Superba, Usa 5399 Furio (primo italiano La Superba), Ita 416 La Superba, doppietta di Usa 5399 Furio (primi italiani Ita 212 Jamaica armato e timonato da Pietro Diamanti e Ita 443 Aria) e Ita 416 La Superba. Oltre alle regate non sono mancati i momenti di aggregazione per gli equipaggi di una delle Classi Monotipo più amate e diffuse in tutto il mondo e con un'attività ancora competitiva e dinamica sia a livello italiano che internazionale.
"Desidero ringraziare, anche anche a nome di tutti gli equipaggi, Franco Minotti presidente del Comitato di Regata con Matteo Morgantin, Bruno Bottacini, Raoul Maggiolini e Fausto Maroni, e il Presidente del Comitato di Proteste Andrea Maria Moronato che è stato affiancato da Roberto Armellin ed Eros Angeli, per l'ottimo lavoro svolto in queste giornate- ha commentato il Presidente della Classe Italiana J24 Pietro Diamanti - In modo particolare desidero ringraziare l'instancabile e preciso Comitato Tecnico composto da Emanuela Donati e Paolo Luciani che, sia nei controlli preventivi che in quelli durante i tutti i giorni di regata, hanno messo davvero il cuore per rendere il J24 un monotipo VERO. Adesso, insieme alla Fraglia della Vela Riva del Garda vi diamo l'arrivederci al prossimo agosto per il J24 il World Championship 2018 in programma dal 23 al 31 agosto."
Sponsor tecnico dell'Italiano e del Mondiale è Alce Nero, il marchio di oltre mille agricoltori e apicoltori biologici, impegnati, dagli anni '70, in Italia e nel mondo, nel produrre cibi buoni, sani e che nutrono bene.
Ufficio stampa Associazione Italiana di Classe J24: Paola Zanoni

free joomla templatesjoomla templates
2018  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio