Il Campione in carica della Melges World League torna a dettare la propria legge, quella di G.Spot

20180605 55Marina di Scarlino (Grosseto), 3 giugno 2018 – Il monegasco G.Spot di Giangiacomo Serena di Lapigio, il detentore del trofeo della Melges 32 World League 2017, torna a dettare la propria legge sul campo di regata del Club Nautico Scarlino in una flotta Melges 32 mai così equilibrata,
Una sola prova quest'oggi, un sfida senza appello, per i quattro equipaggi che al termine della giornata di ieri si trovavano in vetta alla classifica a pari punti. Una classifica finale che resta cortissima (con i primi quattro in quattro punti) e che premia la regata in attacco e in rimonta di G.Spot, che ha saputo dar vita ad una tattica in equilibrio tra rischi e marcatura degli avversari.
La svolta in questa tappa giunge nella prova numero sette, vinta dallo stesso G.Spot, ed è tutta nella scelta del suo tattico Michele Ivaldi al gate di poppa, dove La Pericolosa, fino a quel momento con la vittoria in tasca, sceglie la boa di sinistra senza essere seguito da G.Spot. Il team di G.Spot opta per il lato opposto e approfitta dell'ostinazione di La Pericolosa per il lato destro del campo; così il team monegasco si proietta senza alcun tentennamento sulla parte sinistra creando una forte separazione con il diretto avversario.
La partita, di fatto, si chiude qui a favore di G.Spot che, a metà della seconda bolina, ha la piena consapevolezza di essere già avanti e può chiudere così a braccia alzate sul traguardo della boa della seconda bolina dove il percorso viene accorciato a causa del vento pericolosamente in calo.
Sul secondo gradino del podio sale dunque il team tedesco di La Pericolosa di Christian Schwoerer (con il britannico Nick Asher alla tattica) che precede il vincitore della prima tappa, l'italiano Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato (con Paul Goodison).
Il quarto posto è per il primo dei team corinthian, Caipirinha dell'italiano Martin Reintjies (coadiuvato alla tattica da Gabriele Benussi) mentre la top five è completata dal bronzo mondiale 2017, Fra Martina di Edoardo e Vanni Pavesio.
Giangiacomo Serena di Lapigio - "E' stata una battaglia veramente dura e apertissima come forse mai prima in questa Classe dove, attualmente, almeno 10 team possono ambire alla vittoria e dove vincere o finire nelle retrovie è veramente questione di dettagli. In questo fine settima abbiamo regatato bene, sempre ad alto livello, con la massima concentrazione e siamo riusciti a sfruttare a nostro favore i piccoli spiragli che gli avversari ci hanno lasciato".

La flotta Melges World League si dà ora appuntamento a luglio (dal 26 al 28) per il terzo evento stagionale sul campo di regata di Riva del Garda.

Classifica generale finale Melges 32 World League Event 2:
1. MON 181 G.SPOT - Serena di Lapigio / M.Ivaldi (9,3,3,1,4,7,1) pt. 19
2. GER 229 LA PERICOLOSA - Schwoerer / Asher (6,4,1,5,8,2,3) pt.21
3. MON 2121 MASCALZONE LATINO - V.Onorato / Goodison (1,2,13,2,1,12,4) pt. 22
4. ITA 186 CAIPIRINHA - Reintjes / G.Benussi (3,1,7,10,2,5,5) pt. 22
5. ITA 191 FRA MARTINA - Pavesio / Weiller (8,6,14,9,7,1,2) pt. 23

seguono 10 equipaggi

La Melges World League conta sul supporto di Helly Hansen, Garmin Marine, North Sails, Toremar, Lavazza, Melges Europe, con la collaborazione dei partner locali Club Nautico Scarlino, Rigoni di Asiago, Resort Baia Scarlino e Scarlino Yacht Service.
Melges World League ha sottoscritto e adotta il codice etico della Charta Smerarlda promuovendo fortemente i valori di One Ocean Foundation.

free joomla templatesjoomla templates
2018  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio