Oman Air terzo al competitivo evento in Portogallo delle Extreme Sailing Series 2018

20180710 54Nel quarto giorno dell'evento di Cascais delle Extreme Sailing Series, che ancora una volta ha regalato regate davvero ravvicinate ed elevate velocità sui catamarani volanti GC32, la squadra omanita ha conquistato ben cinque podi su sei prove disputate, inclusi due secondo posti.
L'equipaggio di Oman Air, composto dallo skipper Phil Robertson, Pete Greenhalgh, Nasser Al Mashari, Stewart Dodson e James Wierzbowski, è stato in grado di risolvere un problema con il settaggio dell'albero nel terzo giorno, che aveva rallentato l'imbarcazione e fatto perdere punti preziosi. Alla fine, nonostante gli ottimi risultati ottenuti nelle prove del quarto e ultimo giorno, il team ha dovuto accontentarsi del quarto posto per la regata di Cascais.
Il Portugal Act è stato vinto dal sempre forte Alinghi, davanti ai danesi di SAP Extreme Sailing Team e INEOS Rebels UK - i giovani del sindacato di Coppa America di Sir Ben Ainslie - il cui skipper è Leigh McMillan, già timoniere di Oman Sail.
"Abbiamo conquistato dei buoni risultati oggi. Abbiamo fatto del nostro meglio per superare INEOS, ma avremmo dovuto infilare una barca tra noi e loro per avere i punti necessari a salire sul podio, ed è stato impossibile" dichiara Greenhalgh, uno dei veterani della circuito.
I risultati consentono ad Alinghi di allungare lievemente la distanza in testa alla classifica overall del 2018 dai danesi di SAP, i primi sono a 45 punti e i secondi a 44, con Oman Air a completare il podio a 41, con quattro punti di vantaggio su INEOS.
Greenhalgh ha anche aggiunto: "Guardando la classifica generale, i giochi sono ancora molto aperti. Dobbiamo solo iniziare a vincere degli eventi per darci la possibilità di vincere la stagione - avremo un lungo debriefing su cosa cambiare e come farlo per raggiungere l'obiettivo finale."
Con quattro Act completati, la stagione dell'Extreme Sailing Series prosegue il prossimo mese a Cardiff, UK, per poi spostarsi dall'altro lato dell'Oceano, a San Diego, USA e poi in Messico per il finale, a Los Cabos a fine novembre. Quest'ultima regata avrà punteggio doppio, per non far abbassare la guardia ad alcuna squadra fino alla fine.
"Per i punti che si possono ancora conquistare ci troviamo esattamente a metà stagione - dice il prodiere di Oman Air Al Mashari - la strada è ancora lunga e noi faremo in modo di arrivare ben concentrati sulle regate a Cardiff, per riuscire ad avvicinarci ai leader."
L'Act di Cardiff si terrà dal 24 al 27 agosto prossimo

free joomla templatesjoomla templates
2018  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio