A tutto Invernali: il punto sulle ultime tappe

Conclusa la prima manche dell’invernale di Anzio

Sabato 15 e domenica 16 dicembre si sono disputate le ultime due giornate della prima manche del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno, in due belle giornate molto diverse per  condizioni.

Il sabato sono scesi in acqua i Platu 25, che regatano solo un fine settimana al mese, e i J24 per il Trofeo Lozzi, trovando un robusto vento dai quadranti settentrionali intorno ai 15 nodi che li ha impegnati in tre belle prove. Nei Platu 25 dominio di Ghibli della Marina Militare che ha ottenuto due primi e un secondo posto, contrastato da Di Nuovo Simpatia di Ferdinando Dandini che ha vinto la terza prova e si è piazzato al secondo posto nelle prime due. Nei J24 Jumpin’ Jack Flash di Federico Miccio ha vinto le prime due prove, lasciando la terza ad American Passage di Paolo Rinaldi.

La domenica pur se soleggiata è stata meno prodiga di vento, e dopo un’ora di attesa a terra le barche sono uscite con un leggero Levante, con il quale è stata data la partenza alla flotta Altura. Ma dopo pochi minuti il vento ha girato a Sud e il Comitato di Regata presieduto da Mario de Grenet ha rapidamente interrotto la prova e riposizionato il campo di regata, facendo partire prima le due flotte di Platu 25 e J24. Il vento è rimasto sempre leggero con oscillazioni di una decina di gradi per una prova molto tecnica, che è stata ridotta al termine del primo giro per la sola flotta Altura. Il First 40 Calipso Enway  ha ottenuto la quinta vittoria consecutiva in IRC ma nella classifica ORC questa volta è stato superato dal Salona 41 Raggio di Sole di Luciana Fiumara, portato da Toi Morani. Al terzo posto in entrambe le graduatorie l’X 35 Excalibur di Fabrizio Gagliardi.

Tra i Platu 25 vittoria di manche per Jerry Speed della ucraina Anastasia Kolesnichenko, davanti a Strega di Giovanni Garofalo e Astragalo di Alberto Cappiello. Nei J24 ancora una vittoria per Jumpin’ Jack Flash di Federico Miccio davanti a J Giuditta di Riccardo Aleandri e a American Passage di Paolo Rinaldi.

Al rientro a terra si è tenuta la premiazione della prima manche del Campionato Invernale presso la sede del Circolo della Vela di Roma, che ha ricevuto in questi giorni la Stella d’Oro al merito sportivo del CONI. La prima manche ha visto primeggiare nei monotipi due imbarcazioni della Marina Miltare, La Superba nei J24 e Ghibli tra i Platu 25. Nella flotta Altura netta vittoria per il First 40 Calipso Enway di Andrea Orestano.

La seconda manche del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno inizierà nel fine settimana del 19 e 20 gennaio 2019.

Il 44° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.

 

Conclusa al Circeo la prima manche dell'Invernale

Si è conclusa domenica 16 Dicembre la prima manche del Campionato Invernale del Circeo 2018, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione della Cooperativa Circeo Primo e il supporto tecnico di M2O MARINE, main sponsor dell’evento.

Una bella giornata di sole caratterizzata da poco vento non ha impedito al Comitato di Regata, presieduto dal Giudice Nazionale Carlo Cacioppo, di concludere la I Manche dell’invernale 2018 con una bellissima e piuttosto tecnica V prova. Salti di vento e variazioni di intensità hanno duramente impegnato i 28 equipaggi sul campo di Regata posizionato nella splendida cornice di fronte il Promontorio del Circeo tra Torre Fico e Torre Olevola.

Si laurea campione d’inverno in classe regata 1IRC e ORC Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli con al timone Andrea Scarpa, seguito da Vahine’ 7 il First 45 di Francesco Raponi, terzo Le Cage Aux Folles l’XP 33 di Mario Bellotti con Giorgio Scarpa alla tattica; nel secondo raggruppamento regata guida la classifica dopo V prove Globulo Rosso, l’Este 31 di Alessandro Burzi a lui il secondo posto nel raggruppamento ORC, seguito da Tityre, l’Hanse 370 di Franco Borso’, terzo Frinky, l’Hanse 375 di Francesco Frinchillucci autore di una ottima prova di giornata.

Nel raggruppamento Crociera si aggiudica la prima manche dell’invernale Dama Bru il First 47.7 di Antonio Burlina, seconda Nina il Sun Odyssey 45 di Roberto Signorotto, terzo Aquerol il Bavaria 42 di Franco Minchella.

Nel corso del Doporegata tenutosi nella Deck House di M2O MARINE nel Porto del Circeo il Presidente del Sodalizio Pontino Dott. Franco Borsò ha presentato il calendario regate 2019 e ha ringraziato gli sponsor della manifestazione: Valeria Evolution Sail, Elettromar, Gusto & Tradizione, Mywinestore, DieciDiciotto Studio, Port Royal Marine Solution inoltre ha ricordato l’anniversario dei 40 anni dalla fondazione del Circeo Yacht Vela Club.

Prossimo appuntamento con le regate al Circeo Domenica 13 Gennaio 2019.

Info Classifiche Foto www.cyvc.it e Facebook Gruppo Circeo Yacht Vela Club.

 

Milù, Ulika e Tevere Remo Mon Ile scaldano l'Invernale di Riva

E' stata la prima giornata da vero invernale a Riva di Traiano, ma per il freddo, non certo per il mare assolutamente piatto all'inizio della regata per merito della precedente tramontana, e appena mosso dallo scirocco al termine della giornata. Cielo dapprima soleggiato e poi, con l'arrivo dello scirocco, sempre più nuvoloso. Si è partiti regolarmente, alle 11:15, con 6.5 nodi da 110° che sono poi arrivati oltre i 10 nodi  da 130°. Il campo di regata è stato steso regolarmente ed ha subito solo una piccola variazione al ruotare del vento. Il percorso si è sviluppato su 2.2 miglia per ogni lato con tre giri del percorso per i Regata e due giri per il resto della flotta, compresi i Gran Crociera. A vincere la giornata in tempo reale è stato il Mylius 14E55 Milù III di Andrea Pietrolucci, che ha preceduto Ulika, Swan 45 di Stefano Masi, e Tevere Remo Mon Ile, First 40 di Gianrocco Catalano.

In IRC la classifica ha visto alla fine prevalere Tevere Remo Mon Ile, davanti a Milù III e a Vulcano 2, First 34.7 di Giuseppe Morani.

In ORC Milu III ha preceduto sempre Tevere Remo Mon Ile, mentre al terzo posto si è piazzato il Grand Soleil 39.2 Canopo, di Andrea Majolino.

In Crociera, Malandrina, il First 36.7 di Roberto Padua, continua ad essere protagonista come lo scorso anno, ma è impegnato in questa edizione da avversari molto agguerriti, a cominciare da Fly Away 2, Dufour 40 di Magliacani/Di Grazia, arrivato in reale a soli 9 secondi dal vincitore.

La classifica finale ha visto prevalere Malandrina davanti a Soul Seeker, X362 Sport di Federico Galdi, con Fly Away 3 sul terzo gradino del podio.

Nei "per2" e nei Gran Crociera, da segnalare le corse in "solitario" di Oscar Campagnola sul suo Comfortina 42 Fair Lady Blue e di First Wave, First 405 di Guido Mancini.

Classifiche generali

In IRC Tevere Remo Mon Ile non teme al momento rivali, e, dopo la revisione della penalizzazione inflittale per le prime due regate passata dal 5% al 2%, guida con 3 punti, seguito da Ulika con 10.5 e da Milù III e Athyris, Grand Soleil 43B di Piergiorgio Nardis, con 13 punti.

In ORC la lotta è molto più serrata, con Milù III che con 6 punti precede di un soffio Ulika (7 punti) e Tevere Remo Mon Ile (8 punti).

In Crociera, guidano la classifica a pari punti Malandrina e Soul Seeker (5 punti), seguiti da Fly Away 2 che di  punti ne ha 8.

In Gran Crociera First Wave, con 3 punti, precede Maia, Sun Odyssey 37 di Fausto Bolognese, con 7 punti.

Nei X2, in attesa dei rientri di Libertine, Comet 45S di Marco Paolucci, e di Don Pedro, Bavaria 34 di Francesco Pelaia, continua la cavalcata solitaria di Fair Lady Blue.

 

Napoli: Scugnizza s’aggiudica la coppa Ralph Camardella

E' Scugnizza, dell’armatore Vincenzo De Blasio, lo yacht che si è aggiudicato la Coppa “Raph Camardella”. La regata, organizzata dal Circolo Canottieri Napoli, è la quarta prova che le imbarcazioni disputano per il 48° Campionato Invernale di Vela d'Altura nel Golfo di Napoli, in programma fino al 17 marzo 2019 ed iniziato l'11 novembre. Scugnizza è stata la più veloce nel raggruppamento 0-2, superando Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi e Raffica di Pasquale Orofino mentre in quello 3-5 è stato Forever Young di Salvatore Casolaro, a tagliare per primo il traguardo, seguito da Patricia Hiltron di Domenico Buonomo e Duffy di Enrico Calvi. In Minialtura, infine, vittoria di Mary Poppins di Claudio Polimene, seguita da Mascalzone I del Club Nautico della Vela e, in terza posizione, Baby B. di Catello Piedepalumbo.

La premiazione del Trofeo Camardella si terrà giovedì 10 gennaio alle ore 18.30 al Circolo Canottieri Napoli.

La classifica generale provvisoria vede, per ora, in testa Scugnizza in ORC 0-2, seguita da Iaia II e Le Coq Hardì; Forever Young in ORC 3-5, seguita da Duffy e Patricia Hiltron; Chiara, in Grancrociera, seguita da Lulù e Diecitrentuno ed, infine, Artiglio- Chipstar Kadoa, in Minialtura, seguito da Pestenera e Mary Poppins.

Nella giornata doveva essere assegnata anche la Coppa Aloj, premio in palio per la terza prova del campionato, organizzata dal RYCC Savoia, che non si era potuta disputare a causa dell’assenza di vento. Purtroppo, però, anche ieri le condizioni climatiche non hanno permesso lo svolgimento di più regate e si dovrà, quindi, aspettare gennaio per sperare di recuperare la prova, con ogni probabilità dopo il Trofeo Martinelli, in programma per il 20 gennaio 2019.

 

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio