Gatti di Costa Paradiso: continua la collaborazione tra Fondo Amici di Paco e Arca Sarda

20190312 55Si rinnova la collaborazione tra Fondo Amici di Paco, associazione nazionale no profit per la tutela degli animali, e Arca Sarda di Santa Teresa Gallura, per la sterilizzazione delle colonie feline di Costa Paradiso. L'iniziativa è partita 3 anni fa, sulla base di un rapporto consolidato da anni con l'associazione sarda, che il Fondo Amici di Paco aiuta soprattutto attraverso la Campagna Antiparassiti.
«Per il terzo anno», commenta Diana Lanciotti, fondatrice del Fondo Amici di Paco, «dobbiamo ringraziare la generosità di tante persone che da tutta Italia ci sostengono, consentendoci di portare il nostro aiuto a questa zona della Sardegna a cui sono particolarmente legata.»
Oltre ad aver fondato 22 anni fa l'associazione che si ispira a Paco, il trovatello adottato al canile nel 1992, Diana Lanciotti è pubblicitaria, giornalista e scrittrice. Alcuni dei suoi romanzi sono ambientati anche in Sardegna. Una parte di "Black Swan - Cuori della tempesta" si svolge proprio a Costa Paradiso, splendida località nel nord dell'isola a cui Diana è profondamente legata. Anima e motore dell'associazione no-profit che, seppur piccola, "fa cose da grande" come lei stessa ama dire, Diana Lanciotti è un'importante figura di riferimento nel mondo dell'associazionismo e della tutela degli animali, a livello nazionale e internazionale. Il suo impegno, caratterizzato da un approccio soft ("persuadere con dolcezza" è lo spirito che caratterizza ogni iniziativa del Fondo Amici di Paco) è stato determinante nel modificare e migliorare i rapporti tra uomo e animali.

«Abbiamo raggiunto progressi che un tempo sembravano utopie», aggiunge Diana. «All'inizio qualcuno ci considerava dei sognatori, invece i tempi erano maturi per il cambiamento e un risveglio generale delle coscienze e del senso di responsabilità verso gli animali e il Creato in genere. Grazie a questo nostro "sogno", condiviso da migliaia di sostenitori, abbiamo attirato l'attenzione dei media e delle istituzioni e diffuso il concetto che tocca a noi prenderci cura del mondo in cui abbiamo il privilegio di vivere. Nessuno può essere esentato da questo impegno. Anche perché c'è ancora tantissimo da fare. Soprattutto per concretizzare un altro mio sogno: svuotare i canili, perché il fenomeno dell'abbandono sarà definitivamente debellato. In tanti mi dicono che è impossibile, ma piano piano, chissà... Come diceva Bertrand Russel: "La vittoria tocca a coloro che possiedono certezze assolute riguardo a problemi di fronte ai quali il dubbio sarebbe il solo atteggiamento ragionevole."»

Diana è ideatrice di tutte le campagne di sensibilizzazione del Fondo Amici di Paco, per le quali sfrutta il suo ultratrentennale know-how nel mondo della comunicazione, oltre alla sua passione per gli animali. Famose sono le campagne "Non siamo giocattoli", "Buona Pasqua anche a loro", "Lasciamoli vivere", "Non abbandonare il tuo cane", "È tempo di vacanze", "Cane educato, cane rispettato", "TU CREDI... TI SBAGLI", "Questa non è la realtà...", a cui si è recentemente aggiunta "Sbarriamogli la strada". Grazie a queste campagne, realizzate gratuitamente dall'agenzia Errico & Lanciotti, di cui Diana è direttore creativo e contitolare insieme al marito, l'associazione ha portato alla ribalta problematiche fino a prima ignorate, facendone un punto di riferimento per tutto il mondo della tutela degli animali e la comunicazione che gli ruota intorno. La Lanciotti, come già ricordato, è anche giornalista (direttore responsabile della rivista "Amici di Paco"), editrice (direttore editoriale di Paco Editore) e scrittrice, con all'attivo diciannove libri di grande successo, alcuni veri e propri cult come "Paco, il Re della strada", "Boris, professione angelo custode", "La gatta che venne dal bosco", "La vendetta dei broccoli", "I cani non hanno colpe", ai quali si è recentemente aggiunto "Ogni gatto è un'isola". Il ricavato è devoluto in beneficenza per aiutare gli animali più bisognosi. Da 17 anni Diana è l'organizzatrice della "Campagna Antiparassiti", la più complessa e impegnativa iniziativa del Fondo Amici di Paco per proteggere la salute dei cani e dei gatti ospitati dai rifugi e favorirne le adozioni. Tra i rifugi che ogni anno ricevono aiuto dal Fondo Amici di Paco, quelli sardi sono i più numerosi.

«La Sardegna è nel mio cuore da oltre trent'anni», racconta Diana. «È entrata nella mia vita nel 1982 e mi ha conquistata. Sotto la patina della "mondanità" raccontata dalla stampa, o la scorza con cui atavicamente si difende dalle "invasioni", ho piano piano scoperto un mondo straordinario, un vero e proprio continente capace di offrire tutto ciò che serve per vivere bene e felici, ma che per vivere bene e felice ha bisogno dell'amore e dell'aiuto di chi ha il potere e i mezzi per darle una mano a crescere. Senza però obbligarla a perdere la sua vera identità. È necessaria la collaborazione tra sardi e non sardi, senza la quale essere un'isola continuerà a costituire un freno anziché una risorsa.»

Il Fondo Amici di Paco, fondato nel 1997 da Diana Lanciotti con il marito Gianni Errico in seguito all'adozione di Paco al canile, è una delle associazioni no-profit più attive a livello nazionale, sia sotto l'aspetto degli aiuti concreti ai rifugi che quello della sensibilizzazione. Sin dalla nascita, ha portato all'attenzione di istituzioni, media e cittadini le problematiche dei cani e dei gatti abbandonati rendendo noto il fenomeno del randagismo, un tempo ignorato. Grazie a numerose campagne di sensibilizzazione (come quella di Natale: "Non siamo giocattoli, non regalarci a Natale", o quella estiva: "Non abbandonare il tuo cane. Lui non ti abbandonerebbe mai", o quella di Pasqua "Buona Pasqua anche a loro", tutte realizzate gratuitamente dall'agenzia Errico & Lanciotti), ha saputo aprire la strada a una nuova coscienza nei riguardi degli animali e favorito la nascita di molte altre associazioni impegnate a difenderli, tanto che occuparsi dei diritti e del benessere degli animali è diventata un impegno diffuso e riconosciuto da tanti. In nome e nel ricordo di Paco, scomparso nel 2006, il Fondo Amici di Paco prosegue le sue attività sia nella direzione della sensibilizzazione che degli aiuti concreti ai rifugi che accolgono i cani e i gatti abbandonati. Non avendo spese di gestione (di cui si fanno carico i due fondatori), l'associazione può devolvere l'intero ricavato delle somme raccolte grazie alla generosità dei suoi sostenitori che da tutta Italia appoggiano le iniziative a favore degli animali più bisognosi.
Simona Rocchi

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio