Rinviata la XXXV Regatalonga, la veleggiata “per non dimenticare le vittime del 29 giugno”

20200618 01Il Club Nautico Versilia comunicherà appena possibile la nuova data.

Viareggio. Nel pieno rispetto del DPCM e delle varie direttive tuttora in vigore, e anche che per responsabilità e rispetto verso chi è ancora impegnato nel fronteggiare la pandemia, il Club Nautico Versilia ha deciso di rimandare a data da destinarsi la XXXV “Regatalonga - per non dimenticare le vittime del 29 giugno”, la veleggiata in programma il prossimo 28 giugno sul percorso Viareggio- Forte dei Marmi- Viareggio e con ordine di arrivo generale, suddiviso per Classi.

Purtroppo, se i nostri giovani della Scuola Vela Valentin Mankin hanno ripreso regolarmente i loro allenamenti così come sono riprese le Scuole Vela e le uscite in mare delle imbarcazioni a vela e a motore, per le regate si deve aspettare ancora: la Federazione Italiana Vela, infatti, darà presumibilmente il consenso soltanto a partire dal mese di luglio.

Dalla passata edizione, in occasione  del decimo anniversario della strage di Viareggio, la veleggiata Regatalonga si è legata ad un’importante iniziativa di beneficenza nata da un'idea di Arianna Baldini e organizzata dal Rotaract Club Viareggio Versilia, dal Club Nautico, dalla LNI sez. Viareggio, con la collaborazione di Avif e del Mondo che vorrei. La raccolta fondi 2019, partita dal Club Nautico Versilia in occasione della premiazione del XXIV Trofeo Ammiraglio G. Francese e conclusa con quella della 34° Regatalonga, aveva permesso di donare al Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale Cisanello di Pisa il macchinario Moleculight (uno scanner per l’analisi batterica delle ustioni). 

Appena possibile, il Comitato Organizzatore comunicherà la nuova data nella quale disputare l’appuntamento che ha un’importante valore non soltanto sportivo ma anche umano.

www.clubnauticoversilia.it 

Facebook: Club Nautico Versilia Asd 

Facebook: Regatalonga Viareggio

 

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio