Ripresa l’attività velica in XIII Zona FIV Friuli Venezia Giulia: è “boom vela”

20200718 53Scuola Vela, ma anche regate per giovanissimi e non solo; la XIII Zona FIV si conferma una delle più attive regioni italiane con numeri che parlano da soli: per i Campionati Italiani Optimist, sia categoria cadetti che juniores, il Friuli Venezia Giulia ha il maggior numero di ammessi
Dopo mesi di inattività, in cui in molti hanno desiderato quel vento, quel sole, quegli spruzzi di acqua salata, che fanno parte della magia della vela, tutte le attività che ruotano attorno al mondo vela sono ripartite a pieno regime e con grande successo: dagli allenamenti delle squadre dei circoli velici, alla scuola vela, alle regate che finalmente sono ripartite.

LA SCUOLA VELA
Lo slancio per una ripartenza con il vento in poppa è stato dato dal "Vela Day", giornata promossa dalla Federazione Italiana Vela, in cui si è celebrata la vela in tutta Italia e per quanto riguarda la XIII Zona FIV Friuli Venezia Giulia in 12 circoli, che hanno aderito all'iniziativa. Una promozione che si è rivelata un grande successo, riflesso immediatamente dopo nelle iscrizioni ai corsi di vela, "sold out" fino ad agosto inoltrato. I corsi di vela proposti hanno evidentemente convinto soprattutto i genitori, che hanno riscontrato ed apprezzato il grado sicurezza adottato non solo a livello sanitario, ma sempre e anzitutto in mare con una didattica che fa esprimere valori che vanno al di là della disciplina sportiva, esaltando la collaborazione, l'autonomia, il rispetto dei compagni e dell'ambiente, il coraggio e la consapevolezza delle proprie capacità.

L'INIZIO DELLE REGATE: L'ALTURA
E dopo la scuola vela è arrivato anche il momento dell'inizio delle regate, partite nel primo week end di luglio con la "Romantica" organizzata dalla Società Velica Barcola e Grignano, nonché con la veleggiata organizzata alla Società Vela Oscar Cosulich.
Per l'altura Iniziati anche gli allenamenti organizzati dai circoli aderenti al circuito NARC -North Adriatic Rating Circuit con a capo lo Yacht Club Hannibal. Proposta una nuova formula dal nome Training Evolutio Pro, che si basa sulla stretta collaborazione con un team di affermati professionisti della vela originari del Golfo di Trieste, per offrire allenamenti sempre più strutturati rivolti agli equipaggi della vela d'altura che intendono migliorare la propria performance. Nel primo week end, a cui hanno aderito una decina di equipaggi, Coach d'eccezione Mauro Pelaschier, che a terra ed in mare ha elargito consigli tecnici a tutta la flotta con l'empatia e la personalità che lo contraddistinguono. Tra i partecipanti anche il Campione Italiano Assoluto Altura Claudio Terrieri con il suo Blue Sky (Grand Soleil 43). Segnali positivi per un necessario cambio generazionale dalle due "new entry" Furietta di Giampaolo Fontana (Società Nautica Laguna) e il Tod Any Wave Jr di Alberto Leghissa (Diporto Nautico Sistiana) con a bordo equipaggi under 23: una realtà voluta fortemente dal Presidente della XIII Zona FIV Adriano Filippi insieme al Comitato di Zona, per prolungare l'attività velica dei ragazzi, dopo l'esperienza in deriva.
REGATE GIOVANILI: OPTIMIST E LASER IMPEGNATI NELLE SELEZIONI AI CAMPIONATI ITALIANI
Il week end scorso (11-12 luglio) è stata invece l'ora dei giovanissimi, che hanno disputato al Circolo della Vela Muggia la prima selezione per gli eventi clou della stagione giovanile della Federvela, Coppa del Presidente e Coppa Primavela per i più giovani della classe Optimist (in programma i primi di settembre sull'Alto lago di Garda). Un appuntamento importantissimo per tutto il vivaio della vela nazionale, a cui la XIII Zona FIV si presenta con il più alto numero di posti assegnati tra tutte le regioni/Zone FIV italiane, sia nella categoria Juniores (e ai relativi Campionati Italiani), che Cadetti - nel caso di Coppa del Presidente e Primavela, con rispettivamente 20, 11,13 sui previsti 146, 81 e 80 posti disponibili. La selezione di Muggia per i nati nel 2010 e 2011, si è conclusa con quattro regate, di cui l'ultima caratterizzata da bora impegnativa. Doppietta dei portacolori del Circolo organizzatore CDV Muggia Cristian Castellan e Raffaele Sancin, primi rispettivamente tra i nati nel 2011 e nel 2010. Podio completato nell'ordine per i 2011 da Giovanni Montesano (CNT Sirena) e Giulio Bolletti (SVOC); prima femmina Anna Bianca Gasperini (LNI TS). Tra i 2010 secondo posto conquistato da Giulio Marassi (CNT Sirena) e terzo, nonché prima femmina, da Nina Cittar (STV).
Ancora selezioni Optimist in programma nel prossimo week end del 18 e 19 luglio, ma questa volta per i più grandicelli della categoria juniores (11-15 anni), che si giocheranno il posto per i Campionati Italiani: il circolo Sistiana 89 organizzerà l'evento grazie alla collaborazione dei circoli confinanti YC Cupa, SNP Julia, SN Laguna, Società Nautica San Marco e SVOC che, ospitando gli atleti nella propria location, eviteranno così di creare assembramenti a terra, permettendo di riuscire ad organizzare la manifestazione rispettando le norme anti-covid ritrovandosi a regatare tutti insieme in acqua. A seguire, nel week end del 25-26 luglio, anche la seconda ed ultima selezione per l'Italiano, organizzata questa volta dalla Società Velica Barcola Grignano e TPK Sirena, in collaborazione con la Società Triestina Sport del Mare e la Sezione Triestina della Lega Navale Italiana, circoli che ospiteranno parte degli atleti.
Come prevedibile con la ripartenza delle regate c'è anche la congestione di eventi, che partendo almeno due mesi dopo, hanno inevitabili concomitanze: nello stesso week end della 2^ selezione al Campionato Italiano Optimist sul lago di Santa Croce è in programma la selezione al Campionato Italiano Giovanile del singolo Laser (in programma a fine agosto sull'Alto Garda).
L'estate prosegue intanto a gonfie vele, mantenendo quasi tutte le manifestazioni che erano già in calendario in questa seconda parte di stagione: l'impegno dei circoli è sicuramente più alto per il fatto di dover seguire le linee guida anti-Covid, ma grazie ai tanti volontari, appassionati e un grado di consapevolezza raggiunto sulle norme da adottare e i rischi da evitare, la vela prosegue il suo programma didattico e sportivo, confermandosi comunque la scelta sportiva più sana e a minor rischio contagio.

foto Optimist: Piero Pelos Photo©

 

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio