Prosegue con bel vento e altre regate la nazionale 29er di Arco

20200730 03Alla regata nazionale 29er primo Richard  Schultheis (Malta), ma i baresi Corrado-Catalano risalgono in seconda posizione. Le arcensi Bellomi-Conti sempre in testa tra le femmine. Nei Nacra 15 passano in testa Centrone-Passoni. Jana Germani e Giorgia Bertuzzi vincono la regata nazionale 49er FX.

Lido di Arco (TN) - Seconda giornata impegnativa alla regata nazionale 29er, Nacra e 49er FX, organizzata al Circolo Vela Arco, sul Garda Trentino, e in programma fino a giovedì 30 luglio. Il vento, che ha tardato ad arrivare rispetto alle canoniche 12-13, una volta entrato è andato via via aumentando raggiungendo anche i 18-20 nodi con una onda fastidiosa soprattutto nelle ultime due regate di giornata. Condizioni più stabili nelle prime due prove e una serie di partenze con richiamo generale o bandiera nera nelle successive due, caratterizzate da vento assai rafficato. La classe olimpica 49er FX ha chiuso la manifestazione dopo due sole giornate e 6 prove in tutto con la classifica generale rimasta invariata per il podio: vittoria di Jana Germani (TPK Sirena) e Giorgia Bertuzzi che hanno infilato ben 5 vittorie parziali su 6 e hanno decisamente allungato sulla portacolori del Circolo Vela Arco Margherita Porro (a prua Sveva Carraro), meno costante. Terze Passamonti-Fava.

Otto le regate disputate ad un giorno dalla fine nel doppio 29er: la classe giovanile della Federazione Italiana Vela, presente con ben 60 equipaggi da 8 nazioni, ha visto un discreto cambiamento nelle prime posizioni con il maltese Richard Schultheis passato in testa meritatamente, forte della serie di primi realizzati nelle ultime quattro prove, che gli sono valsi un netto balzo in avanti soprattutto in termini di punteggio: sono 16 infatti i punti che lo separano dagli italiani Corrado-Catalano (Circolo della Vela Bari), secondi davanti ad Antonia Schultheis (a prua Ole Ulrich), scesa al terzo posto dopo un 5-12-2-6. Primo equipaggio femminile rimane quello con Malika Bellomi e Beatrice Conti (Circolo Vela Arco), oggi decisamente meno brillanti con una squalifica nella partenza della prima prova e altre posizioni mediocri (ufd-14-21-14): le giovanissime veliste mantengono comunque la testa della classifica femminile con 4 punti di vantaggio sulle compagne di squadra Scalmazzi-Vezzoli, anche loro in partenza anticipata in regata 5 e poi migliorate con un 6-15-15.

Cambio al vertice anche nel doppio misto Nacra 15, ma classifica molto corta con le prime tre posizioni in 3 punti: Centrone-Passoni sono ora in testa dopo un 6-2-2-1; slittati in seconda posizione i compagni di circolo (3V) Giulia Sepe con a prua Federico Romeo. Terzo posto per Ruggiano-Vigorito.

Nell’ultima giornata di gare si cambia orario e di conseguenza vento con partenza prevista la mattina presto con il consueto vento da nord, che potrebbe cambiare le performance di alcuni equipaggi.

VIDEO con immagini riprese direttamente dal centro della boa elettrica “poppa/bolina: https://youtu.be/6dOboCAMrqY

Classifiche: 

http://www.circolovelaarco.it/images/29er_nacra15_REGATA_NAZIONALE_2020_--_29er__49er__49er_FX__Nacra_15_--_at_Circolo_Vela_Arco_2020.pdf

 

Boom di partecipanti sul Garda Trentino nella classe 29er: 60 equipaggi da 8 nazioni

Le arcensi Bellomi-Conti in testa nella classifica femminile 29er, dominata in assoluto dai fratelli maltesi Schultheis.

Arco Lido (TN) - Giornata molto intensa sul Garda Trentino per il centinaio di equipaggi impegnati da oggi martedi 28 a giovedi 30 luglio alla Regata Nazionale delle classi giovanili veloci 29er e Nacra 15, nonchè olimpica 49er FX. Organizzata dal Circolo Vela Arco su delega della Federazione Italiana Vela la manifestazione sta avendo un risultato inaspettato a livello di partecipazione, considerati i 60 equipaggi della sola classe 29er, tra cui diversi stranieri con Malta, Austria, Germania, Repubblica Ceka, Olanda, Svezia, Polonia. Essendo la prima regata nazionale della stagione in particolar modo la classe 29er  si è presentata con equipaggi eterogenei e tanta voglia di gareggiare; in questa prima giornata in cui il vento da sud è oscillato dai 12 ai 16-18 nodi la fatica si è fatta sentire dopo le quattro regate disputate. E' stata una giornata impegnativa anche per lo staff del Circolo Vela Arco, che per la prima volta ha usato contemporaneamente sei boe elettriche per gestire il campo di regata sia dei 29er e Nacra, che degli olimpici 49er FX femminili. 

Interessante il posizionamento soprattutto del cancello di poppa, che con il precedente brandeggio della cima dava spesso problemi di restringimento e allargamento tra le due boe, creando problemi non indifferenti nella gestione dell'allineamento; problema che è stato brillantemente risolto con le boe elettriche, che anche in questa occasione hanno mantenuto la posizione di “ ancoraggio GPS” dato dimostrandosi davvero una soluzione ideale per un campo di regata preciso. 

Le regate

Si sono ripresentati sul Garda Trentino dopo tanti anni in Optimist e già un paio di stagioni in 29er i fratelli maltesi Schultheis, che già nel primo giorno hanno piazzato una sequenza di ottimi parziali: Antonia, con a prua Ole Ulrich, è in testa dopo due primi, un secondo e un tredicesimo, scartato con l’inserimento della quarta regata. Segue il fratello minore Richards, con a prua Max Koerner, che dopo due terzi e un quarto ha vinto l’ultima prova di giornata. Al terzo posto il primo equipaggio italiano con Gaia Bergonzini e Tommaso Ciaglia, un po’ altalenanti (7-2-3-14). Buone notizie per il Circolo Vela Arco, da sempre concentrato nell’attività giovanile 29er, che segue all’Open Skiff come età: l’equipaggio di casa formato da Malika Bellomi con a prua Beatrice Conti, è primo nella classifica provvisoria femminile (settimo assoluto). Tre prove disputate per la classe 49er FX (doppio olimpico femminile): in testa Jana Germani e Giorgia Bertuzzi, sebbene in parità con la portacolori del Circolo Vela Arco Margherita Porro, con a prua Sveva Carraro. Terze Passamonti-Fava, ad 1 solo punto di distacco. Dominio del Circolo 3V nella classe mista Nacra 15 (propedeutica all’olimpico foil Nacra 17): tre equipaggi infatti occupano le prime tre posizioni con primi Sepe-Romeo, seguiti da Centrone-Passoni, terzi Ruggiano-Vigorito. La regata è stata tracciata con i GPS a bordo, grazie ai quali è stato possibile registrare non solo il percorso della regata per ogni saingolo concorrente, ma anche la velocità massima raggiunta. Nella classe 29er top speed per Antonia Schultheis con 20.02 nodi. Nei 49er FX top speed per Alexandra Stalder con 18.86, ma rientrati prima rispetto al 29er e probabilmente registrato in condizioni di vento minore. 20.70 la velocità massima registrata invece nei Nacra 15 da Harto Hirsch.

photo credit: Emilio Santinelli©

Comitato di Regata

Presidente Antonio Micillo

Luca Babini

Eros Angeli

Walter D’Auria

Paolo Ceschini

A cura di Elena Giolai

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio