Forti temporali spazzano la flotta della Roma Giraglia, due le imbarcazioni ritirate. Più tranquillo al Sud con "Nuova" in testa alla Roma per 2   

20200921 14Alla Roma Giraglia ritirate Excalibur e Costellation. Un ferito sbarcato a Porto Santo Stefano. Palinuro guida la flotta. Alla "Roma" una rete irregolare frena Uma Fast. In testa c'è Nuova, ma i campioni in carica di Libertine sono nella loro scia 

Riva di Traiano 21 settembre 2020 -  Meteo non certo generosa con gli equipaggi della Roma Giraglia che, nella serata di ieri dopo le 19:30, hanno dovuto fare i conti con una forte perturbazione che ha colpito in particolare Excalibur, X35 di Fabrizio Gagliardi, e Costellation, Solaris 36 di Fabrizio Caprioli. Excalibur, con considerevoli danni alle vele, ha invertito immediatamente la rotta rientrando a Riva di Traiano, mentre Costellation si è diretto verso la più vicina Porto Santo Stefano per scaricare un membro dell’equipaggio infortunato.

Il resto della flotta, sfiorato anch’esso dal groppo, ha proseguito la sua corsa verso la Giraglia ed ora, a poche miglia da Capo Corso, con una meteo sempre pesante ed un vento contrario, la classifica registra in testa Palinuro, J99 di Gianluca Lamaro, seguito da Loli Fast di Davide Paioletti (in doppio) con Guardamago, Italia Yacht di Massimo Romeo Piparo, in terza posizione.

Per quanto riguarda la Roma, invece, il tempo è stato più clemente.

Unica nota, una rete irregolare presa in pieno da Uma Fast, Sun Fast 3200 di Francesco Mengucci. Un po' di tempo perso per liberare la chiglia e poi di nuovo verso sud.

Al passaggio di Ventotene si è presentata per prima Nuova, I.O.R. OT 40 di Andrea Donato e Sergio Mazzoli (13:50) seguita da Libertine, Comet 45S con a bordo Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi (15:32) e da Triple9 Il prototipo di Andrea Gancia e Sito Aviles (17:00).

 Con queste posizioni di testa invariate la flotta si dirige verso Lipari.

Comunicazione a cura di IRStudio Roberto Imbastaro

Sole e vento per la partenza della Roma per 2 e della Giraglia

Le due regate sono partite insieme: alle 14:00 i solitari e i "per2", alle 14:15 il resto della flotta. Vento da sud di 9 nodi per le due flotte che si sono poi separate alla boa di disimpegno 

Riva di Traiano 20 settembre 2020 -  Dopo una mattinata con qualche nuvola ed anche un accenno di pioggia, un incredibile sole e un vento da Sud tra gli 8 e i 9 nodi hanno accompagnato la partenza delle ventidue imbarcazioni impegnate nelle due regate, la Roma per 2 e la Roma Giraglia, che segnano la riapertura del Circolo Nautico di Riva di Traiano Post Covid.

"Una partenza perfetta anche se impegnativa - commenta il presidente del CNRT Alessandro Farassino - con le barche che hanno puntato decisamente la boa di disimpegno, per poi dividersi ognuno per la sua rotta: verso sud, la Roma, verso nord la Giraglia".

"Due partenze perfette, sia quella dei solitari e dei 'per2', sia quella della flotta. Il vento è rimasto costante tra le due partenze, ha soffiato da sud tra gli 8 e i 9 nodi e nessuno ha faticato più di tanto per raggiungere la boa -  spiega il presidente del comitato di regata Fabio Barrasso - anche perché ci siamo trovati di fronte a pochissima onda, cosa che ha favorito le manovre.  Alle 14:00 sono partiti i solitari e i 'per 2' e alle 14:15 il resto della flotta. Quest'anno non abbiamo provveduto alla piombatura delle barche, per gli ovvi motivi legati al Covid. Salire ed effettuare l'operazione avrebbe significato dover sanificare ogni barca dopo il nostro passaggio. Confidiamo, ma ne siamo praticamente certi, sulla sportività di tutti i regatanti. Prima della partenza abbiamo provveduto anche a ricordare ai regatanti le zone interdette alla navigazione che incontreranno in entrambe le rotte con due, il poligono di Macchiatonda e il canale di entrata nel porto di Civitavecchia, praticamente nelle primissime miglia".

Lo spunto migliore alla partenza dei "per2" lo ha avuto Loli Fast  di Davide Paioletti  che ha preceduto Triple9 di Andrea Gancia. In equipaggio, Palinuro, di Gianluca Lamaro, ha preceduto Guardamago di Massimo Romeo Piparo.

Il briefing meteo è stato affidato dal CNRT ad Andrea Boscolo, che ha inviato un video diffuso a tutti i regatanti. Nei prossimi giorni Boscolo continuerà ad inviare le previsioni meteo sia per la "Roma" sia per la "Giraglia".

Per le barche della Giraglia il meteo non si annuncia buono, con la possibilità di piogge diffuse. Situazione completamente diversa per chi si dirige verso Ventotene e poi Lipari. Il bel tempo sembra assicurato. Il vento un po' meno. Il percorso della Garmin Marine Roma per 2 andrà da Riva di Traiano e Lipari con un passaggio a Ventotene per complessive 539 miglia, mentre la Roma Giraglia punterà a nord, verso Capo Corso e lo scoglio della Giraglia per 255 miglia attraverso gli splendidi scenari dell'arcipelago toscano.

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio