Monaco Classic Week 2019: Stars and Stripes forever!

20190712 57Monaco Classic Week, the Yacht Club de Monaco's biennial flagship event opens in style on Wednesday 11th September with a rendition of America's most famous Sousa march, 'Stars & Stripes forever', performed by the naval military band based in Toulon (Musique des Equipages de la Flotte de Toulon).
A spectacular way to kick-off the 14th edition which sees American yachting heritage take centre stage. Heading to the Principality will be some of the most beautiful boats by naval architects from the early America's Cup races like Nathaniel Herreshoff, John G. Alden to whom we are indebted for legendary schooners like Puritan (1930), Albert Stanton Chesebrough who designed Invader (1905), and Edward Burgess. Sparkman & Stephens designs will also be at the festival, beauties like Manitou (1937) chosen by J.F. Kennedy to be his presidential yacht, Skylark (1937), Comet (1946) and Argyll (1948).
An exhibition of previously unpublished photos by L.G. Watson, the Scottish designer behind several of Sir Thomas Lipton's Challengers, will be open to the public along Quay Louis II. For the first time it will show the story from the Atlantic side of the Defenders of the first America's Cups and their Challengers.

Salvaguardia del mare, installato al Porto Turistico di Roma il primo sistema Seabin del Lazio

20190712 53L'impianto, installato con doValue, sarà in grado di catturare dalla superficie dell'acqua oltre mezza tonnellata di rifiuti all'anno
doValue, già doBank S.p.A., aderisce all'iniziativa LifeGate PlasticLess® e sostiene il Porto Turistico di Roma che si dota di un dispositivo, il Seabin, in grado di raccogliere i rifiuti plastici dal mare e contribuire alla diminuzione dell'inquinamento balneare.
PlasticLess® è il progetto di LifeGate dedicato alla salvaguardia dei mari italiani nei quali convogliano quasi 90 tonnellate di plastica ogni giorno. Grazie a LifeGate e a doValue è stato posizionato oggi a Ostia, nel Porto Turistico di Roma, l'innovativo Seabin di LifeGate, in grado di catturare dalla superficie dell'acqua circa 1,5 chilogrammi di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all'anno, comprese le microplastiche fino a 2 millimetri di diametro e le microfibre fino a 0,3 mm.
Apparecchio di raccolta dei rifiuti galleggianti, ideato da due australiani, il "cestino del mare" può funzionare 24 ore al giorno ed è straordinariamente efficace in aree come i porti, all'interno dei quali convergono i rifiuti in mare per l'azione dei venti e delle correnti. Da settembre 2018 i dispositivi hanno raccolto più di due tonnellate di rifiuti galleggianti, pari al peso di quasi 140 mila bottigliette di plastica.
"Siamo felici di iniziare questa collaborazione con doValue, già nostro Partner da anni, valido alleato alla prima sfida italiana rivolta alla pulizia dei mari dai rifiuti plastici" - spiega Enea Roveda, CEO di LifeGate - "Dopo il successo del primo anno di attività, l'obiettivo è quello di continuare questo percorso per diffondere la presenza dei Seabin di LifeGate PlasticLess® in tutto il territorio nazionale e nel resto di Europa, ridurre i rifiuti plastici presenti nelle acque dei nostri mari, laghi e fiumi e creare maggiore consapevolezza su questa problematica ambientale oggi così importante".
"Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta dal progetto LifeGate PlasticLess® e siamo orgogliosi che il primo dispositivo Seabin del Lazio porti la nostra firma" - dichiara il Presidente di doValue Ambasciatore Giovanni Castellaneta - "Questo progetto riflette l'attenzione di doValue ai temi di Corporate Social Responsibility, certi che con il contributo di ciascuno si possa fare la differenza e generare valore per il territorio".
"E' con soddisfazione che constatiamo di essere il primo Porto turistico del Lazio ad installare il Seabin e aderire al progetto LifeGate PlasticLess" – afferma Donato Pezzuto, Amministratore Giudiziario del Porto Turistico di Roma - "La nostra struttura portuale da qualche anno ha avviato la raccolta differenziata con AMA e ha organizzato diverse iniziative per sensibilizzare gli utenti del porto e la cittadinanza sul tema della tutela dell'ambiente marino. E' un tema che ci sta particolarmente a cuore e l'installazione del Seabin ci permette di rafforzare la nostra azione quotidiana tesa a salvaguardare il mare".

La visione della vela secondo ROBERT SCHEIDT

20190712 51Intervista realizzata dalla sottoscritta per l'annuale book del Circolo Vela Torbole, che ho scelto di rendere pubblica per far capire la grandezza di un campione speciale, che ama la vela e lo sport in ogni sua sfumatura, mentre si appresta ad affrontare la preparazione finale per la sua settima olimpiade, ancora sul Laser. E dopo il suo 12° posto al recente mondiale in Giappone, è ancora in acqua con un nuovo sogno olimpico: al mondiale è stato sovrastato da una vera flotta di australiani e neozelandesi piazzati nella top 10, ma lui è sempre lì, a 46 anni, a cinghiare e cercare vittorie tra le nuove leve olimpiche, che di certo non lo spaventano per gli almeno 20 anni in meno .

La famiglia dal "cappellino giallo" è una presenza importante al Circolo Vela Torbole, non solo per la fama di grandi campioni, ma soprattutto per lo stile di vita incarnato nella vela e nei suoi valori: Robert Scheidt, sua moglie Gintare e ora il piccolo Erik si allenano sul Garda Trentino e come soci del Circolo Vela Torbole naturalmente rendono onorati tutti i velisti che lo frequentano. Scheidt ha scelto il lago di Garda per allenarsi e crescere la sua bella famiglia, che ama veleggiare e vincere. Robert è un grande esempio per molti giovani, così come i fratelli Grael lo sono stato per lui. Scopriamo in questa intervista esclusiva realizzata per il book 2019 del Circolo Vela Torbole, le sfumature della vela per Robert Scheid! Dalla scuola vela, alla sua visione della vela olimpica, il difficile ruolo di genitore velista, il momento più bello e più brutto delle sue 6 Olimpiadi e la sua corsa verso la settima, nuovamente in Laser...

Leggi tutto: La visione della vela secondo ROBERT SCHEIDT

Taglio del nastro per il Marina di Porto Reno a Casalborsetti

20190710 61Ravenna, 10 luglio 2019 - Consorzio Porto Reno e GBH Immobiliare 2, insieme ai condomini proprietari dei posti barca, inaugurano le nuove strutture del Marina di Porto Reno.
L'appuntamento è fissato per Venerdì 19 Luglio, alle 18,30 per il classico taglio del nastro ed un aperitivo che sancisca l'inizio del tanto atteso completamento dell'intero comparto di Casalborsetti.
La struttura, che ospita 334 posti barca (in proprietà privata), di cui 70 di pertinenza degli appartamenti overwater, è stata finalmente completata con area uffici e reception, un blocco di servizi igienici con docce e spogliatoi e un impianto di distribuzione carburanti affacciati direttamente sullo specchio acqueo, nonché un supermercato a marchio Despar aperto nel mese di aprile su una superficie di 500mq.
I lavori, iniziati a dicembre dello scorso anno, sono stati portati a compimento con grande soddisfazione di tutti i fruitori.
Dall'impegno congiunto di GBH2 e CONSORZIO PORTO RENO si sono creati i presupposti per completare questo insediamento turistico, portuale, commerciale e residenziale.
Si apre quindi ufficialmente la campagna vendita dei posti barca promossa da GBH2, proprietaria di circa 180 posti per imbarcazioni da 7,00 a 16,00 metri.
I prezzi, per un posto barca con finger in proprietà privata, partono da 11.500€ + iva.
Tutti gli ormeggi sono dotati di finger laterale o di briccole in legno.
I Servizi portuali, erogazione di acqua ed energia elettrica, pulizia dello specchio acqueo, illuminazione delle banchine, assistenza all'ormeggio e manutenzione sono erogati da Consorzio Porto Reno SRL, società presieduta dall'Avvocato Giorgio Rebecchi e partecipata direttamente dai condomini proprietari che assicurano la massima trasparenza nella gestione.
Lo specchio acqueo del Marina è dotato di Porte Vinciane che garantiscono livelli di marea controllati anche in periodi di condizioni meteo fortemente avverse.
L'offerta dei servizi integrati vedrà inoltre l'apertura di tutto il comparto commerciale con negozi di ferramenta ed accessori nautici, un bar con terrazza esterna, un piano per uffici e broker nautici oltre all'insediamento di un operatore specializzato in attività di rimessaggio e dry docking.
Durante l'evento del 19 Luglio saranno presentati alcuni partner che, credendo fortemente nel potenziale di questa struttura, illustreranno alcuni servizi dedicati:
King Motortech – Operatore nautico specializzato in servizi di assistenza e rimessaggio e vendita di imbarcazioni nuove e usate.
Sircase Ravenna – Agenzia Immobiliare per la commercializzazione degli appartamenti overwater affacciati direttamente sullo specchio acqueo e dotati di posto barca di pertinenza e coperto.
Monety – Società di mediazione creditizia per l'erogazione di servizi finanziari mirati e calibrati all'acquisto di appartamenti e posti barca.

Presentato ieri il Campionato Italiano Classi Olimpiche

20190710 59Si è tenuta ieri nella Sala dei Provveditori del Comune di Salò la conferenza stampa di presentazione del CICO 2019, il Campionato Italiano Classi Olimpiche, che si terrà nelle acque dell'alto Garda Lombardo dall'11 al 14 settembre 2019.
Organizzato della Federazione Italiana Vela, rappresentata ieri dal Consigliere Nazionale Domenico Foschini e dal Presidente della 14° Zona Rodolfo Bergamaschi, in collaborazione con i Club velici di Gargnano, Canottieri Garda, Toscolano Maderno e Univela Campione, il CICO è di fatto il primo atto verso le Olimpiadi di Tokyo 2020.
Presenti ieri i presidenti dei Club velici, Arianna Mazzon (Univela), Lorenzo Tonini (Gargnano), Marco Maroni (Salò) e Alcide Morani (Toscolano-Maderno) e il sindaco di Gargnano Giandonato Albini, il presidente di Brescia Tourism - Visit Brescia Marco Polettini, il presidente del Consorzio Garda Lombardia Luigi Alberti.
I campionati si svolgeranno su 6 campi di regata, più di 400 atleti, oltre 250 imbarcazioni, la presenza di skipper provenienti da Austria, Germania, Inghilterra e Svizzera, grazie alla formula Open.
Si regata dall'11 al 14 settembre, la giornata di sabato 14 sarà dedicata alle Medal Race e verrà ripresa in diretta da RAISPORT HD.

Leggi tutto: Presentato ieri il Campionato Italiano Classi Olimpiche

I giovani dell'Istituto Borgo Ragazzi Don Bosco a lezione di vela: lo sport come scuola di vita

20190710 60Dopo la brillante esperienza dello scorso anno l'Istituto Borgo Ragazzi Don Bosco, Cool Projects e la Marine Village Academy di Ostia hanno dato vita anche quest'anno all'iniziativa che unisce sport e solidarietà sul litorale romano. Fino a venerdì 12 luglio, dalle 9,30 alle 16,30 presso il Marine Village di Ostia, si svolgeranno corsi di vela gratuiti per i giovani ospiti dell'Istituto Borgo Ragazzi Don Bosco di Roma, evento sostenuto dalla società di ingegneria Cool Projects, specializzata in Projects Management e Building Automation.
In ragazzi dell'Istituto Don Bosco potranno fare pratica con windsurf, kitesurf, catamarani e barche a vela e attraverso queste attività sportive aumentare la loro autostima e cementare uno spirito di squadra per poter raggiungere importanti traguardi personali.
"Da alcuni anni la nostra azienda - spiega Maurizio La Motta, General Manager di Cool Projects - è impegnata a realizzare e sostenere iniziative di solidarietà. La collaborazione con l'Istituto Borgo Ragazzi Don Bosco nata lo scorso anno va in questa direzione e il supporto della Marine Village Academy offre la grande opportunità di unire sport, solidarietà e divertimento in favore dei ragazzi ospiti dell'Istituto Don Bosco. Nella nostra filosofia aziendale, ma anche nelle esperienze quotidiane, abbiamo sempre creduto che sani principi sportivi possano garantire un valore aggiunto a chiunque debba affrontare sfide impegnative sia professionali che nella vita di tutti i giorni".
"Non abbiamo esitato anche quest'anno a raccogliere l'invito di Cool Projects e dell'Istituto Don Bosco di partecipare all'iniziativa - ha proseguito Giorgia Talucci, responsabile della Marine Village Academy, la Scuola Vela autorizzata FIV che opera sul territorio da sette anni -. Già lo scorso anno per noi è stata motivo di grande piacere e soddisfazione: abbiamo messo a disposizione dei ragazzi per le intere giornate i nostri istruttori Federali con lo scopo di avvicinarli a questi sport per i quali è necessaria una buona dose di concentrazione, equilibrio, capacità di lavorare in gruppo e di poter rivestire vari ruoli a bordo, ciascuno con le proprie responsabilità. Tutti elementi che saranno utili nella vita di tutti i giorni".
"Vista la grande partecipazione e soddisfazione dei ragazzi nella precedente edizione - ha aggiunto don Daniele Merlini, Direttore del Borgo Ragazzi Don Bosco - abbiamo voluto riproporla anche quest'anno per i nostri nuovi ospiti trovando terreno fertile sia in Cool Projects sia nella Marine Village Academy che sono partner di sicuro affidamento per il nostro Istituto e con in quali lo spirito collaborativo cresce anno dopo anno. Abbiamo voluto ricreare anche quest'estate quell'allegria contagiosa e quella voglia di esprimersi e di emergere che solo lo sport, con i suoi sani valori, riesce a trasmettere. Per la nostra Opera educativa è di fondamentale importanza poter garantire ai nostri ragazzi esperienze nuove e sfidanti che permetteranno loro di fortificare il proprio carattere e affrontare al meglio qualsiasi situazione che la vita metterà loro di fronte".

Blue Panda, il Ketch del WWF sceglie l'Argentario per l'unica tappa italiana

20190710 57Il 3 luglio è arrivato nelle acque della Costa d'Argento il Blue Panda, ketch oceanico, salpato il 29 maggio dal porto francese di Tolone per proseguire il suo viaggio nel Mediterraneo passando per le isole greche di Zante, Cefalonia e Itaca, per poi tornare a Nizza, Marsiglia e poi scendere a Istambul, Kas Kekova, Tunisi e concludere il suo viaggio a Tangeri il 18 novembre.
Per una settimana il ketch del WWF è all'Argentario, unica tappa italiana, dove si svolgono varie attività per scoprire insieme al team del WWF il mondo del mare coinvolgendo persone e comunità locali, sensibilizzandole contro l'inquinamento Marino, in particolare quello causato dalla plastica.
Il 5 luglio il Blue Panda si è trasferito da Porto Santo Stefano a Porto Ercole e al traverso di Punta Avoltore veniva incrociato da un gommone appoggio del Circolo Nautico e della Vela Argentario che l' ha accompagnato fino a destinazione, dove ad attenderli nelle acque antistanti il porto c'erano gli allievi della scuola Vela del CNVA a bordo di Open Skiff e RS Feva sotto la guida dell'istruttore federale Bruno Iazzetta. Insieme le imbarcazioni hanno navigato davanti alla spiaggia della Feniglia.
L'imbarcazione del Wwf rimarrà in porto fino al 7 luglio, i volontari dell'associazione ambientalista si daranno da fare per informare turisti, grandi e piccoli, sull'importanza di ridurre il consumo della plastica per prevenire ogni forma di inquinamento.

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio