Pubblicate le Race Conditions della Prada Cup

20200804 52Pubblicato il regolamento della Prada Cup, la serie di regate di selezione dei Challenger che precede il Match finale della 36^ America's Cup presented by PRADA
Pubblicate le Race Conditions della PRADA Cup, la serie di regate di selezione dei Challenger che si svolgerà tra gennaio e febbraio 2021 ad Auckland, in Nuova Zelanda: il vincitore della PRADA Cup sfiderà il Defender, Emirates Team New Zealand, nella 36^ America's Cup presented by PRADA, in programma dal 6 marzo al 21 marzo 2021. Quindi, per aggiudicarsi l'America's Cup, bisogna prima vincere la PRADA Cup.
La PRADA Cup sarà composta da quattro gironi eliminatori di tre regate ciascuno – i cosiddetti Round Robin -, da una Semifinale al meglio delle sette prove e da una Finale tra i primi due team in classifica, decisa su 13 regate. Ogni vittoria vale un punto. Il Challenger con il punteggio più alto al termine dei Round Robin accederà automaticamente alla Finale della PRADA Cup; i due team rimanenti, invece, si affronteranno nuovamente nella Semifinale e il primo a vincere quattro prove si qualificherà per la Finale. Il primo team a ottenere sette punti nella finale si aggiudicherá la PRADA Cup e il diritto di sfidare il Defender, Emirates Team New Zealand, nel Match finale della 36^America's Cup presented by PRADA.

Scarica le Race Conditions https://bit.ly/2WuRa1e

Scarica il calendario della Prada Cup https://bit.ly/338G0U1

9 agosto: un grande chef per una grande serata velica

20200804 51Quando grandi eccellenze italiane si incontrano, ecco nascere una serata imperdibile come quella che la sera di domenica 9 agosto vedrà all'opera un poker d'assi costituito dalla insuperabile cucina italiana, da un grande Chef 2 stelle Michelin come Alfio GHEZZI, da un ambiente naturale da fiaba come il Lago di Caldonazzo e da un palcoscenico invidiabile come la sede dell'Associazione Velica Trentina in quel di Valcanover.
Essere contemporaneamente spettatori e attori di questo evento sarà, tutto sommato, molto facile: è sufficiente seguire le semplici istruzioni riportate dal volantino allegato e...otterrete un posto in prima fila!
Ma occhio alle scadenze.

3FL: la veleria romana leader nelle regate d'altura ora punta a conquistare il mercato dell'Optimist

20200730 01Le sue vele, utilizzate dal team vincitore del titolo italiano a squadre nel 2019, saranno al centro dell'attenzione a fine agosto in occasione dei Campionati italiani del singolo giovanile.

La veleria 3FL saildesign punta a conquistare la sua fetta di mercato nel mondo delle derive. L’azienda fondata da Francesco Cruciani, che dal 1996 ad oggi ha prodotto vele per barche da regata di successo nel settore del monotipo e dell’altura, ha deciso di investire sui giovani lanciando un nuovo progetto dedicato al mondo dell’Optimist. Già presente nelle derive One Design con la produzione di vele per le classi 470, Finn, Vaurien con Niccolò Bertola due volte campione del Mondo, Snipe, Flying Dutchman, la classe paralimpica 2.4 e Star, nel loft di Fiumicino si lavora da oltre un anno sull’imbarcazione giovanile.

E’ lo stesso Francesco Cruciani, coadiuvato dal giovane ingegnere e istruttore Daniele Ricci, a disegnare le vele dei miniskipper. “Ci stiamo dedicando a questa nuova linea di vele per la deriva giovanile più diffusa al mondo. E’ un mercato difficile – ha commentato Daniele Ricci - ma stiamo avendo le nostre prime soddisfazioni. Nella scorsa stagione gli atleti del Tognazzi Marine Village hanno vinto con le nostre vele il Campionato Italiano a squadre e nei giorni scorsi Alessandro Cirinei e Tommaso Cucinotta con le nostre vele Medium e Small hanno vinto le qualificazioni per il Campionato Italiano individuale rispettivamente nella categoria Juniores e Cadetti”.

Prossime sfide saranno il Meeting Internazionale del Garda in programma ad Agosto e successivamente il campionato italiano, sempre sul lago di Garda.

“ROUND AEOLIAN RACE” 2^ Edizione al via il 24 settembre insieme allo Yacht Club Bergamo

Dopo una lunga attesa dovuta al "fermo" di tutte le attività veliche (e non) a causa dell'emergenza sanitaria Covid-19, è finalmente stata riprogrammata la 2^ Edizione della ROUND AEOLIAN RACE, la regata off-shore di circa 140 miglia, che utilizza tutte e sette le Isole Eolie come boe con partenza ed arrivo presso la suggestiva location del porto di Capo D'Orlando. E' già disponibile sul sito www.roundaeolianrace.it il nuovo Bando di Regata aggiornato per questa seconda edizione, contenente alcune disposizioni di sicurezza Covid-19 da seguire durante lo svolgimento della manifestazione.
Organizzata dallo Yacht Club Capo d'Orlando (YCCO), la RAR al suo secondo anno vede indicato come circolo co-organizzatore lo Yacht Club Bergamo Città dei Mille (YCBG), gemellato con lo YCCO. L'iniziativa è scaturita, nello scorso mese di aprile, dal desiderio dei soci dello YCCO di manifestare sentita vicinanza ai soci dello YCBG ed a tutta la Città di Bergamo, in considerazione del difficile momento e dell'importante prova che, più di altri, stavano affrontando. Lo spirito dell'iniziativa è stato così sintetizzato da entrambi i Circoli: "La tempesta insieme ad un grande equipaggio si affronta meglio, nella certezza che tornerà presto il bel tempo".
Considerando che per l'intero Paese quello del lockdown è stato un momento di grande difficoltà, è necessario guardare al futuro di questa manifestazione senza dimenticare che proprio nei periodi più bui è fondamentale restare uniti, malgrado le distanze geografiche, e questa nuova partnership tra YCCO e YCBG ne è la dimostrazione.
La RAR si appresta dunque alla sua seconda edizione dopo il successo del suo battesimo nel 2019, grazie al quale è stata inserita nel calendario federale come regata nazionale. Numerosi ed unanimi i consensi da parte degli equipaggi che hanno partecipato alla manifestazione lo scorso anno, sia per la particolarità del percorso che può essere svolto in senso orario ma anche antiorario (a scelta dell'imbarcazione in base alle condizioni meteo-marine) nonché per l'inconfondibile bellezza delle Eolie che fanno da cornice a questo splendido campo di regata.
Confermati anche i due Main Sponsor che hanno rinnovato la loro partecipazione, Banca BPER – Banca Popolare Emilia Romagna e KTC Consulting SA.
Capo d'Orlando, 18 Luglio 2020
Per informazioni ed iscrizioni: www.roundaeolianrace.it
Contatti media: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Presentato ufficialmente il consorzio GARDA TRENTINO VELA, la nuova realtà costituita dai 5 circoli velici dell’Alto Garda, Sponda trentina

20200714 09Con una conferenza stampa di presentazione è ufficialmente nato Garda Trentino Vela, il Consorzio che propone una vela sempre più green e tecnologicamente avanzata

Riva del Garda (TN) - Alfredo Vivaldelli, presidente del neo-nato consorzio Garda Trentino Vela, costituito dai cinque circoli velici affacciati sulla sponda nord del lago di Garda - ossia Fraglia Vela Riva, Lega Navale di Riva, Circolo Vela Arco, Circolo Surf Torbole e Circolo Vela Torbole, ha aperto la conferenza stampa svoltasi sulla terrazza della Fraglia Vela Riva, spiegando obbiettivi e finalità della nuova realtà consorziata, che ha l’ambizione di innovare l’offerta della vela sul Garda Trentino e svilupparne tecnologicamente e tecnicamente la sua gestione. All’eccezionale presenza di tutti e tre i sindaci delle cittadine rappresentate dai diversi sodalizi - Riva del Garda, Arco e Nago-Torbole - oltre che delle istituzioni politiche e sportive - Vivaldelli ha spiegato che il Consorzio è definitivamente stato riconosciuto dalla Federazione Italiana Vela e dalla Camera di Commercio diventando-di fatto- una realtà che da oggi può essere operativa sia dal punto di vista sportivo/organizzativo, che commerciale. “La funzione è quella di garantire a tutti i circoli la possibilità di organizzare le proprie regate, alcune delle quali con una partecipazione molto alta che, in particolar modo quest’anno con le normative in vigore anti-covid-19- necessitano di tutti gli spazi/porti/strutture della sponda nord del lago di Garda. Il programma regate 2020, nonostante le molte cancellazioni, ma anche alcuni differimenti, prevede una quarantina di regate, da ora fino a novembre, calcolando circa 48.000 presenze totali. In un momento difficile come questo credo sia importante assicurare con le regate numeri così importanti, di cui beneficia tutto l’indotto del territorio. Altra funzione del consorzio è quella di poter acquistare e usufruire delle boe elettriche: essendo l’anno zero l’impegno per il consorzio è elevato; naturalmente abbiamo chiesto aiuto alle amministrazioni, istituzioni, alla provincia autonoma di Trento, Comunità di Valle e Comuni del Garda Trentino. Al momento per far ripartire il calendario agonistico ci siamo impegnati per 80.000 € per l’acquisto, ma abbiamo bisogno che certe quote che erano state prospettate e promesse ora si concretizzino” - ha spiegato Vivaldelli. Paola Mora - presidente del CONI Trentino - “Sono davvero molto soddisfatta di esser qui oggi, perchè ricordo a fine luglio di 15 anni fa ci fu una riunione per dare vita a questo consorzio. Dopo 15 anni il Consorzio c’è e parte con il piede giusto; è l’assioma che quando ci sono difficoltà, nascono le opportunità; i miei auguri quindi per l’inizio di un percorso non solo per la vela, ma per tanti altri sport. Lo sport in Trentino ha una valenza turistica assoluta: su 5 turisti europei, 4 scelgono una determinata località per motivi sportivi. Per il progetto ecosostenibile delle boe e in un secondo momento dei motori elettrici per i gommoni, mi spenderò affinchè si possa realizzare, sebbene capisco l’enorme impegno economico che necessita: il Trentino deve diventare anche nello sport leader nelle soluzioni eco-sostenibili,  una sorta di officina di sperimentazione, per fare sport sempre più ecologico”. 

Tra i vari interventi è stato fatto notare, che “questo calendario regate rappresenta un territorio che c’è; dopo questo periodo a dir poco particolare; il fatto che il territorio riparta dallo sport è una cosa positiva; il messaggio che si vuole dare al mondo intero è che il Garda Trentino è sempre presente, è un territorio vivo, così come lo sport è vita, anche economica”.

Una realtà che rappresenta un segnale di unità è un messaggio positivo; tutte le amministrazioni presenti hanno dichiarato la volontà di appoggiare il Consorzio e le sue iniziative, anche se non è sempre così facile in tempi brevi trovare e collocare le risorse promesse. Il seme che era stato gettato da tempo, forse anche per le difficoltà del momento, ha trovato terreno fertile per germogliare: il Garda Trentino è un campo di regata che non necessita di nulla, perchè già da solo è una palestra naturale. La Provincia dovrebbe intervenire dunque per le infrastrutture, finanziando ciò che fa muovere in modo nuovo, ecologico e innovativo lo sport della vela, che non ha una rilevanza solo ambientale, ma è un traguardo nuovo con il rispetto di uno dei più bei laghi al mondo. Il Consorzio deve anche riuscire a fare sintesi e promuovere; è parte integrante di uno dei più grandi brand, qual è il Garda Trentino.

Infine il Presidente della XIV Zona FIV Rodolfo Bergamaschi ha annunciato che l’Alto Garda sarà protagonista tra fine agosto e i primi di settembre con i più importanti appuntamenti giovanili Optimist e Tavole a vela. con Campionati Italiani e Coppa del Presidente, Coppa Cadetti e Coppa Primavela FIV, spostati - causa Covid - da Cagliari al Garda; e lo stesso Bergamaschi ha dichiarato la propria volontà di partecipare come XIV Zona FIV al progetto di Garda Trentino Vela, contribuendo -nelle sue possibilità, alle iniziative del Consorzio. Un inizio dunque all’insegna dell’unità per una vela nuova, da più punti di vista.

A cura di Elena Giolai

Ripresa l’attività velica in XIII Zona FIV Friuli Venezia Giulia: è “boom vela”

20200718 53Scuola Vela, ma anche regate per giovanissimi e non solo; la XIII Zona FIV si conferma una delle più attive regioni italiane con numeri che parlano da soli: per i Campionati Italiani Optimist, sia categoria cadetti che juniores, il Friuli Venezia Giulia ha il maggior numero di ammessi
Dopo mesi di inattività, in cui in molti hanno desiderato quel vento, quel sole, quegli spruzzi di acqua salata, che fanno parte della magia della vela, tutte le attività che ruotano attorno al mondo vela sono ripartite a pieno regime e con grande successo: dagli allenamenti delle squadre dei circoli velici, alla scuola vela, alle regate che finalmente sono ripartite.

LA SCUOLA VELA
Lo slancio per una ripartenza con il vento in poppa è stato dato dal "Vela Day", giornata promossa dalla Federazione Italiana Vela, in cui si è celebrata la vela in tutta Italia e per quanto riguarda la XIII Zona FIV Friuli Venezia Giulia in 12 circoli, che hanno aderito all'iniziativa. Una promozione che si è rivelata un grande successo, riflesso immediatamente dopo nelle iscrizioni ai corsi di vela, "sold out" fino ad agosto inoltrato. I corsi di vela proposti hanno evidentemente convinto soprattutto i genitori, che hanno riscontrato ed apprezzato il grado sicurezza adottato non solo a livello sanitario, ma sempre e anzitutto in mare con una didattica che fa esprimere valori che vanno al di là della disciplina sportiva, esaltando la collaborazione, l'autonomia, il rispetto dei compagni e dell'ambiente, il coraggio e la consapevolezza delle proprie capacità.

L'INIZIO DELLE REGATE: L'ALTURA
E dopo la scuola vela è arrivato anche il momento dell'inizio delle regate, partite nel primo week end di luglio con la "Romantica" organizzata dalla Società Velica Barcola e Grignano, nonché con la veleggiata organizzata alla Società Vela Oscar Cosulich.
Per l'altura Iniziati anche gli allenamenti organizzati dai circoli aderenti al circuito NARC -North Adriatic Rating Circuit con a capo lo Yacht Club Hannibal. Proposta una nuova formula dal nome Training Evolutio Pro, che si basa sulla stretta collaborazione con un team di affermati professionisti della vela originari del Golfo di Trieste, per offrire allenamenti sempre più strutturati rivolti agli equipaggi della vela d'altura che intendono migliorare la propria performance. Nel primo week end, a cui hanno aderito una decina di equipaggi, Coach d'eccezione Mauro Pelaschier, che a terra ed in mare ha elargito consigli tecnici a tutta la flotta con l'empatia e la personalità che lo contraddistinguono. Tra i partecipanti anche il Campione Italiano Assoluto Altura Claudio Terrieri con il suo Blue Sky (Grand Soleil 43). Segnali positivi per un necessario cambio generazionale dalle due "new entry" Furietta di Giampaolo Fontana (Società Nautica Laguna) e il Tod Any Wave Jr di Alberto Leghissa (Diporto Nautico Sistiana) con a bordo equipaggi under 23: una realtà voluta fortemente dal Presidente della XIII Zona FIV Adriano Filippi insieme al Comitato di Zona, per prolungare l'attività velica dei ragazzi, dopo l'esperienza in deriva.
REGATE GIOVANILI: OPTIMIST E LASER IMPEGNATI NELLE SELEZIONI AI CAMPIONATI ITALIANI
Il week end scorso (11-12 luglio) è stata invece l'ora dei giovanissimi, che hanno disputato al Circolo della Vela Muggia la prima selezione per gli eventi clou della stagione giovanile della Federvela, Coppa del Presidente e Coppa Primavela per i più giovani della classe Optimist (in programma i primi di settembre sull'Alto lago di Garda). Un appuntamento importantissimo per tutto il vivaio della vela nazionale, a cui la XIII Zona FIV si presenta con il più alto numero di posti assegnati tra tutte le regioni/Zone FIV italiane, sia nella categoria Juniores (e ai relativi Campionati Italiani), che Cadetti - nel caso di Coppa del Presidente e Primavela, con rispettivamente 20, 11,13 sui previsti 146, 81 e 80 posti disponibili. La selezione di Muggia per i nati nel 2010 e 2011, si è conclusa con quattro regate, di cui l'ultima caratterizzata da bora impegnativa. Doppietta dei portacolori del Circolo organizzatore CDV Muggia Cristian Castellan e Raffaele Sancin, primi rispettivamente tra i nati nel 2011 e nel 2010. Podio completato nell'ordine per i 2011 da Giovanni Montesano (CNT Sirena) e Giulio Bolletti (SVOC); prima femmina Anna Bianca Gasperini (LNI TS). Tra i 2010 secondo posto conquistato da Giulio Marassi (CNT Sirena) e terzo, nonché prima femmina, da Nina Cittar (STV).
Ancora selezioni Optimist in programma nel prossimo week end del 18 e 19 luglio, ma questa volta per i più grandicelli della categoria juniores (11-15 anni), che si giocheranno il posto per i Campionati Italiani: il circolo Sistiana 89 organizzerà l'evento grazie alla collaborazione dei circoli confinanti YC Cupa, SNP Julia, SN Laguna, Società Nautica San Marco e SVOC che, ospitando gli atleti nella propria location, eviteranno così di creare assembramenti a terra, permettendo di riuscire ad organizzare la manifestazione rispettando le norme anti-covid ritrovandosi a regatare tutti insieme in acqua. A seguire, nel week end del 25-26 luglio, anche la seconda ed ultima selezione per l'Italiano, organizzata questa volta dalla Società Velica Barcola Grignano e TPK Sirena, in collaborazione con la Società Triestina Sport del Mare e la Sezione Triestina della Lega Navale Italiana, circoli che ospiteranno parte degli atleti.
Come prevedibile con la ripartenza delle regate c'è anche la congestione di eventi, che partendo almeno due mesi dopo, hanno inevitabili concomitanze: nello stesso week end della 2^ selezione al Campionato Italiano Optimist sul lago di Santa Croce è in programma la selezione al Campionato Italiano Giovanile del singolo Laser (in programma a fine agosto sull'Alto Garda).
L'estate prosegue intanto a gonfie vele, mantenendo quasi tutte le manifestazioni che erano già in calendario in questa seconda parte di stagione: l'impegno dei circoli è sicuramente più alto per il fatto di dover seguire le linee guida anti-Covid, ma grazie ai tanti volontari, appassionati e un grado di consapevolezza raggiunto sulle norme da adottare e i rischi da evitare, la vela prosegue il suo programma didattico e sportivo, confermandosi comunque la scelta sportiva più sana e a minor rischio contagio.

foto Optimist: Piero Pelos Photo©

 

Incontra gli azzurri della vela olimpica in diretta social!

20200714 03Sette atleti e tre tecnici, con il DT Michele Marchesini, martedi 14 dalle 18:30, in collegamento dal salone della Fraglia Vela Malcesine in diretta social su Facebook

VITE NEL VENTO, PER UNA VOLTA IN DIRETTA SOCIAL! - Sono gli azzurri della vela olimpica, in raduno di preparazione sul lago di Garda tra Malcesine, Torbole, Arco, Riva del Garda.

E oggi, martedì 14 dalle 18:30, in collegamento dal salone della Fraglia Vela Malcesine, nel rispetto delle misure di distanziamento, dieci componenti dell'Italian Sailing Team si raccontano in diretta social, incontrano amici, fans, giornalisti. Sette atleti e tre tecnici tra i quali il DT Michele Marchesini per un talk show che abbiamo intitolato Vite nel Vento, quel vento che sul Garda non manca mai.

Si parlerà dell'impegno di una preparazione olimpica, del lockdown e della fase 2, del rinvio delle Olimpiadi, della ripresa, delle tante ore di vela e palestra, della fortissima voglia di tornare a sfidarsi in regata: i velisti olimpici raccontano le loro vite nel vento! Diretta Facebook e possibilità di interagire con i presenti.

Leggi tutto: Incontra gli azzurri della vela olimpica in diretta social!

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio