Le barche volanti nella storia della vela

20200714 04DAL MONITOR AL PERSICO69F CON GARE, TEST, ACADEMY AL MARINA DI BOGLIACO DI GARGNANO

Le barche volanti arrivano sul Garda. Dal prossimo 17 luglio e fino al mese di agosto stazioneranno alla base del Circolo Vela Gargnano.

La carena è il Persico69F, 7 metri di lunghezza, in grado di volare come un aliscafi.

E' in scala 1:3 come le barche della futura America's Cup. Porta la firma del cantiere bergamasco Persico, già costruttore dell'ultima serie di multiscafi e monocarena di Prada-Luna Rossa.

Alcune parti in Carbonio sono opera della Avant Garde di Brescia, le vele della veronese One Sails. Il 69F è nipotina del “Monitor”, barca costruita dalla Marina statunitense negli anni '50. Oggi il Monitor è esposto al Mariners 'Museum di Newport News, in Virginia. Il 69 F con le sue varie versioni sarà a Gargnano da questa settimana.

Leggi tutto: Le barche volanti nella storia della vela

“1960 Napoli olimpica”, un libro per celebrare il sessantennale dell’olimpiade della vela nel golfo partenopeo

20200714 01La pubblicazione curata dal RYCC Savoia con Archivio Fotografico Carbone

NAPOLI Ricorre quest’anno il 60° Anniversario della XVII Olimpiade, che si svolse nel 1960 a Roma e a Napoli per la Vela.

I Giochi Velici a Napoli, di cui non molti hanno ricordo in città, sono passati alla storia per l’incanto del Golfo, per i campi di regata ideali e per un’organizzazione perfetta nei minimi particolari e senza precedenti.

Da qui l’idea del Reale Yacht Club Canottieri Savoia di dare alle stampe il libro “1960 Napoli Olimpica”, un volume con 120 pagine di fotografie a cura di Sergio Pepe e Paolo Rastrelli, che con lavoro certosino hanno scelto gli scatti più rappresentativi di quella che fu la più bella Olimpiade della vela, svoltasi nel Golfo di Napoli, naturale stadio del vento, corredandoli con precise e puntuali didascalie.  

Le foto, in bianco e nero, custodite dall’Archivio Fotografico Riccardo Carbone ed elaborate per l’occasione dalla curatrice Letizia Del Pero, riportano a quell’atmosfera “decoubertiana”, quando si andava a vela su barche di legno con vele di tessuto e non c’erano kevlar e carbonio, ma velisti scalzi, in pantaloncini e maglietta.  

Le regate si svolsero su sette prove dal 29 agosto al 7 settembre 1960.

La fase preparatoria a questa settimana, il più straordinario avvenimento velico mai ospitato in Italia, durò ben tre anni. Fu denominata Operazione Sole Mio e vide impegnate tutte le forze della Nazione, politiche, sportive e militari. Per l’occasione i porticcioli di Posillipo, Santa Lucia e Molosiglio furono ampliati e dragati, per accogliere le barche dei regatanti e degli sportivi richiamati dall’evento.

Leggi tutto: “1960 Napoli olimpica”, un libro per celebrare il sessantennale dell’olimpiade della vela nel...

Campionato Vento de l'Alguer

Dopo la riapertura della Sezione riprendono le attività veliche della Lega Navale Italiana di Alghero.
Sono già aperte le iscrizioni ai corsi della Scuola Vela dedicata ai più giovani che, organizzati secondo i rigidi protocolli di sicurezza predisposti dalla F.I.V., dal prossimo lunedì 13 luglio proseguiranno per tutto il periodo estivo sotto la guida dell'Istruttore Simone Tinteri. Informazioni presso la sede della L.N.I. Alghero al numero tel. 079.984093 o scrivendo ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Dopo lo stop alle attività imposto dall'emergenza sanitaria COVID-19, con l'adozione del nuovo protocollo di sicurezza della FIV previsto per la fase di riapertura, può aver inizio anche la stagione velica delle regate.
Domenica 19 luglio è quindi prevista la "ripartenza" del Vento de l'Alguer, il tradizionale campionato sociale organizzato dalla Sezione di Alghero della L.N.I. in collaborazione con il Consorzio Porto di Alghero anche quest'anno main sponsor della manifestazione. A causa del lockdown, l'inizio del VdA, giunto quest'anno alla sua IX edizione, è stato forzatamente posticipato di circa due mesi rispetto al programma originario e si articolerà in sei giornate con conclusione prevista a fine settembre.
Il VdA 2020, aperto alla partecipazione di tutti gli appassionati, avrà inizio domenica 19 luglio con il Trofeo ONDA BLU"- X Memorial Marco Caula. Dopo le prove della prima giornata, il programma prevede il 2 agosto il Trofeo ASSOCIAZIONE FRESCHI - IV Memorial Giuseppe Freschi, il 23 agosto il XVII TROFEO MACI – I Memorial Ing. Antonio Frulio, il 12 e 13 settembre il classico doppio appuntamento con le "costiere" Alghero – Bosa e Bosa – Alghero Trofeo BASE NAUTICA USAI – VIII Memorial Dott. Gian Paolo Plaisant ed infine il 27 settembre il Trofeo NUOVA CAPOLINO – VIII Memorial Rag. Guglielmo Capolino.

Riparte la vela in Sardegna. Ad Arzachena la prima regata Federale post Covid-19 in collaborazione con il Comune

Arzachena, 8 luglio 2020. Il Campionato regionale Laser inaugura il calendario regate della Federazione Italiana Vela in Sardegna dopo lo stop al mondo dello sport imposto dall'emergenza Covid-19. Sarà Arzachena e il suo storico Club Nautico Arzachena ad ospitare la manifestazione dal 11 al 12 luglio prossimi con base logistica la sede nella località sul mare di La Conia. Il Comune promuove e sostiene l'evento con l'assessorato allo Sport, Cultura e Spettacolo coordinato da Valentina Geromino.
"Arzachena fa da apripista al circuito delle regate in Sardegna. È un onore per noi accogliere il primo evento agonistico che riapre il calendario Federale con il coinvolgimento di giovani atleti e di tanti circoli sardi - dichiara Valentina Geromino -. Lo storico sodalizio, alla soglia dei 50 anni di attività, ancora una volta mostra forte impegno nel supportare lo sport della vela nel nostro territorio. La disciplina ha un alto valore formativo per i ragazzi ed è in linea con le politiche di sostenibilità ambientale che questa Amministrazione promuove in ogni campo. Il prossimo fine settimana sarà l'occasione per testare i nuovi protocolli post Covid-19 a garanzia della salute dei partecipanti, dello staff, degli istruttori e delle famiglie ospiti nella nostra città".
Sono attesi circa 50 atleti da 15 circoli per concorrere al podio che determinerà il campione regionale nella classe Laser.
"Sono orgoglioso che la Terza Zona Fiv abbia scelto il Club Nautico Arzachena per fare da battistrada per la prima regata regionale, e forse nazionale, dopo l'emergenza Covid-19 - afferma Pier Sesto Demuro, presidente del Club Nautico Arzachena -. Abbiamo sposato il progetto nazionale speciale "Ritrova la bussola" ed eccoci, dopo mesi di inattività forzata, a rimetter gli armi in mare per rivivere con tutti gli atleti sardi della classe Laser le emozioni che, purtroppo, avevamo accantonato. È il primo appuntamento del nostro calendario annuale degli eventi dopo aver ripreso l'attività di base, la scuola vela per bambini e adulti e la preparazione agonistica degli atleti".
Isabella Chiodino

Presentato il progetto "Il polo sportivo ed ecologico che genera relazioni virtuose con il territorio”

20200710 53Torre del Lago. Nella splendida cornice del Lago di Massaciuccoli, presso la sala Belvedere del Gran Teatro Puccini è stato presentato il progetto "Il polo sportivo ed ecologico che genera relazioni virtuose con il territorio", importante iniziativa elaborata dal Circolo Velico Torre del Lago Puccini e frutto del lavoro, dell'impegno e soprattutto della passione degli architetti Rodolfo Collodi, Daniela Fuccaro, Stefano Querzolo e Stefania Verona che intendono realizzare un sogno grazie al quale valorizzare lo Sport e ricreare relazioni che nel corso degli ultimi anni si sono un po' perse.
Si tratta di una proposta progettuale di valorizzazione del porticciolo attraverso la messa a sistema e il collegamento di funzioni già esistenti nella penisola delle torbiere ma con poca relazione tra loro, per ottenere un nuovo polo ecologico. Attraverso piccoli interventi, infatti, si può ottenere la riqualificazione dell'intera area con la consapevolezza che questo luogo ha notevoli potenzialità per lo sviluppo sportivo, ecologico, culturale, turistico, ambientale ed economico, così come è emerso dall'intervento di Rodolfo Collodi che ha ben illustrato il titolo dell'evento "Sport, Musica e Natura".
"Attraverso interventi minimi ai fabbricati, agli spazi esterni, alla darsena, ai collegamenti, si ottiene la riqualificazione dell'intera area del porticciolo, la cui promozione e gestione ecologica, nel rispetto delle altre attività presenti nell'area, potrà rendere il fronte lago un nuovo polo attrattivo per tutto l'anno, generando relazioni virtuose sul territorio- ha spiegato Collodi -Si pensi ad esempio a fonti energetiche rinnovabili, eolico e solare fotovoltaico, ad uno scivolo, a nuovi pontili di accesso per disabili, ad una banchina con innovazioni tecnologiche, ad un nuovo ponte girante/belvedere per collegare piazza e teatro."
"Presentare il nostro progetto in questo periodo ha un ulteriore importante valore: quello di rappresentare dopo i mesi appena trascorsi, la voglia e la determinazione di ripartire insieme più forti di prima- ha sottolineato Massimo Bertolani, Presidente del Circolo Velico Torre del Lago Puccini che dal 1978 svolge innumerevoli attività sportive e didattiche soprattutto rivolte ai giovani -La vela, così come la canoa e il kayak praticati sul nostro lago, oltre ad infondere corretti modelli di vita sportiva ed insegnare la cultura nautica e marinaresca, sviluppano solidarietà e integrazione: tutti elementi che, soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo, aiutano a ritrovare la fiducia in noi stessi e l'equilibrio necessario alla condivisione degli spazi. Appena terminata questa presentazione, sessanta giovani timonieri della Classe Optimist scenderanno nelle acque del Lago di Massaciuccoli per la loro prima regata del dopo lockdown: un segnale di speranza e di voglia di continuare a guardare al futuro."
Nei loro interventi, i Presidenti delle Federazioni Italiana Vela (FIV, Francesco Ettorre) e Canoa -Kayak (FICK, Luciano Bonfiglio), entusiasti di appoggiare questa iniziativa, hanno ribadito che i rispettivi sport, oltre ad essere formativi, sviluppano il senso di responsabilità, generano relazioni virtuose, insegnano il rispetto verso l'ambiente e sono attività sostenibili, nella natura. Entusiasmo e determinazione ad appoggiare il progetto anche da parte della vicepresidente nazionale CONI e direttore tecnico del settore giovanile della FIV, Alessandra Sensini, orgoglio dello sport italiano (oro, argento e due bronzo windsurf in 6 Giochi Olimpici, 10 titoli mondiali, 5 europei, 2 ai Giochi del Mediterraneo, una World Cup del Circuito professionistico Windsurf e 23 titoli italiani) che da sempre dimostra grande sensibilità verso iniziative sostenibili, del presidente regionale FIV II Zona Fiv (Toscana, Umbria e provincia di La Spezia) e referente CONI regionale Andrea Leonardi, e del presidente del Comitato regionale Toscana FICK Leonardo Di Sacco.
Il progetto, elaborato dal Circolo Velico Torre del Lago Puccini, è reso possibile grazie anche al sostegno di iCare srl (rappresentato sabato mattina dal consigliere Claudio Puosi), all'interno del piano più ampio di riqualificazione della Viareggio Porto, con il supporto tecnico e ideativo di Navigo (presenti la Presidente Katia Balducci e il direttore generale Pietro Angelini che ha illustrato interessanti iniziative in programma nell'ambito del progetto). Anche il Sindaco di Viareggio Giorgio del Ghingaro ha voluto ribadire il sostegno da parte del Comune. A riprova dell'importanza del progetto, erano presenti in sala anche il Presidente Comitato Italiano Paralimpico Toscana Massimo Porciani, il grande Marcello Lippi e il vice presidente del Club Nautico Versilia, Ammiraglio Marco Brusco, per ribadire la grande collaborazione fra i due sodalizi, legati da importanti iniziative prime fra tutte la Scuola Vela Valentin Mankin nata nel 2016 per promuove lo sport velico principalmente fra i giovanissimi, vero serbatoio per il futuro della Vela.
Per ulteriori informazioni o materiale fotografico e video:: CVTLP-Massimo Bertolani 380/3041489 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scuole Vela FIV 2020: i primi numeri sono positivi

20200710 54Le Scuole Vela FIV hanno iniziato da un paio di settimane la loro attività, e nonostante il periodo particolare e una stagione annunciata come difficile, i primi numeri che arrivano dai Circoli Velici in tutta Italia sono positivi.
Anche grazie al supporto del Progetto Scuola Vela FIV 2020 lanciato dalla Federazione, con il sostegno ai club, tanta promozione, la collaborazione dei media, l'impegno speciale dei Comitati di Zona FIV, le indicazioni sul tesseramento federale legato agli iscritti ai corsi di vela sono in linea con quelle degli anni passati, pur considerando che in questo difficile 2020 le Scuole Vela FIV hanno aperto con ritardo a causa del lodckdown e della necessità di adeguarsi ai protocolli sanitari della Fase 2.
Negli anni recenti la media dei partecipanti ai corsi velici è sempre stata tra 30mila e 40mila unità, numeri importanti alla base anche della generale crescita costante dei tesserati FIV. Dopo due o tre settimane dall'inizio dell'attività, il tesseramento sommando le fasce Cadetti, Juniores e Seniores fa segnare un totale intorno ai 12mila.
Un dato confortante, e soprattutto un segnale che può dare slancio per la prevista seconda fase del Progetto Scuole Vela FIV 2020. Come noto infatti, rispetto agli anni precedenti, quest'anno Circoli e Scuole FIV resteranno aperti anche ad agosto, in linea con le previsioni sui diversi flussi turistici della stagione, senza stranieri e con le famiglie italiane in vacanza nella penisola.
Proseguono le iniziative di promozione: giovedi 9 luglio un terzo quotidiano sportivo ospiterà una pagina sulle Scuole Vela FIV, che segue quelle già pubblicate dalle altre due testate dedicate allo sport.
E dopo il clamoroso successo social del primo video di lancio delle Scuole Vela, è online la seconda versione, più estesa, e stanno per essere pubblicati i singoli inviti dei tre testimonial scelti dalla FIV per dare spessore all'invito a scegliere la vela: il vicepresidente CONI e DT Giovanile FIV Alessandra Sensini, il navigatore oceanico Giovanni Soldini, e lo skipper di Luna Rossa Max Sirena.

COME SCEGLIERE LA VOSTRA SCUOLA VELA FIV - C'è una Scuola vela FIV anche vicino a casa vostra: basta scoprirlo, attraverso l'apposito motore di ricerca sul sito web della Federazione: www.federvela.it, cliccando sul menu in alto Scuola Vela. 750 Circoli e 2000 Istruttori federali vi aspettano!

SUCCESSO PER IL WEEKEND DEL VELA DAY - E' stato un successo il weekend lungo del 26-28 giugno: lo storico Vela Day FIV, con la partnership di Kinder Joy of Moving, si è fatto per tre, da venerdi a domenica, e si è confermato decisivo nella promozione di questo sport e nella consapevolezza dei Circoli Velici come suoi ambasciatori.
Secondo i primi dati, che sono in via di raccolta organica, circa 10.000 persone (in crescita rispetto agli anni scorsi) hanno visitato gli oltre 250 Circoli Velici FIV in tutta Italia che hanno aperto cancelli e porte al pubblico, potendo così conoscerne le attività, fare brevi uscite a vela, incontrare atleti, personaggi e dirigenti, scoprire insomma lo sport velico nella sua dimensione di base. Kinder Joy of Moving ha contribuito a distribuire molti gadget e materiale promozionale tra i partecipanti.
Soddisfazione raccolta da molti Circoli che hanno confermato "Abbiamo respirato voglia di ripartenza", e sottolineato il fatto che "in tanti tra i visitatori hanno preso informazioni sui nostri corsi di vela partecipando al Vela Day". Mentre sul fronte dei partecipanti è stato registrato un generale riconoscimento del fascino dello sport della vela: "Finalmente all'aria aperta, uno sport sano e a contatto con la natura", nonchè dell'organizzazione del Vela Day: "Abbiamo trovato grande accoglienza e professionalità nei Circoli, che perfettamente attrezzati ci hanno permesso di vivere una stupenda giornata con altre famiglie nel rispetto di tutte le norme sanitarie."
Un report interno alla Federazione sarà predisposto anche per debriefing e per la progettazione del Vela Day 2021, e comprenderà rassegna stampa completa, numeri finali e quote tesseramenti per Circoli e Zone. Infine con il materiale fotografico raccolto saranno lanciate delle campagne social di chiusura dell'iniziativa.

A Caorle la prima regata offshore della stagione

20200710 51La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020.
Il prossimo venerdì alle ore 13.00 schierati sulla linea di partenza perpendicolare alla scenografica Chiesa della Madonna dell'Angelo di Caorle ci saranno una trentina di equipaggi, quasi equamente suddivisi tra le categorie X2 e XTutti, che malgrado lo spostamento di data non hanno voluto mancare all'appuntamento con le emozioni della vela d'altura.
Grazie anche alla collaborazione della Federazione Italiana Vela e di Uvai, che sta emettendo i certificati di stazza a tempo di record, la ventiseiesima edizione della regata internazionale La Duecento, con equipaggi provenienti da Italia, Austria, Germania, Slovenia, Croazia e Repubblica Ceca, si correrà.
Grande attenzione verrà posta alla normativa e alle prescrizioni vigenti, con l'obiettivo di garantire la sicurezza di equipaggi e personale tecnico.
Il programma vedrà il tradizionale Briefing spostarsi su piattaforma Webex mercoledì alle 20.30, registrato anche nel canale Youtube del CNSM per successiva visione.
Gli equipaggi arriveranno presso la Darsena dell'Orologio di Caorle tra mercoledì e giovedì, dove saranno accolti dallo staff CNSM che consegnerà loro i gadgets Vennvind e UpWind, insieme alla documentazione di regata e al tracker satellitare.
Le premiazioni e il Crew Party saranno posticipati a settembre, dopo La Cinquecento Trofeo Pellegrini.
Tra i partecipanti X2 al via 4 Mini tra i quali Libera, dei croati Ivica Kostelic/Petra Kliba che si stanno allenando con l'obiettivo di partecipare alle Olimpiadi di Parigi 2024 in cui debutterà il "Mixed two person offshore keelboat".
Tra gli immancabili, Demon-x, X-35 degli armatori padovani Nicola Borgatello/Daniele Lombardo, l'IMX38 Black Angel di Paolo Striuli in coppia con Gianluca Colla, Sonia di Gianluca Geleprin/Enrico Stievano, Tasmania di Antonio Di Chiara/Franco Spangaro.
Tra i graditi ritorni, Marcello Queirolo/Mauro Serra su Iaiai e Massimo Juris, che dopo tante regate oceaniche sul Class 40 con Pietro Luciani, torna in Adriatico con l'X37 Gecko, in coppia con con Enrico Maccaferri.

Nella categoria XTutti, strizza l'occhio al Trofeo Line Honour Viteria 2000 lo Scuderia 65 Hagar V di Gregor Stimpfl, con a bordo campioni del Garda trentino, una decina di professionisti pronti a dare battaglia.
Al via ci saranno anche i vincitori Overall de La Duecento 2019, il Farr30 Overwind di Francesco Rigon e i vincitori Overall 2018, Escandalo di Penello-Di Blasi con Lorenzo Bodini al timone, coadiuvato da Daniele Augusti e dal giovane campione Sergio Caramel.
Tra gli iscritti anche imbarcazioni in classe Crociera e due Class 40, Boxx del campione sloveno 470 Aljaz Jadek in equipaggio familiare con il fratello Andraz e il papà Sreco e Fulcrum III, del ceco Chatrny Marek, perché la voglia di ricominciare a vivere la vela d'altura è proprio di tutti.
"Il ritorno de La Duecento rappresenta sicuramente un segnale molto positivo per Caorle" dichiara Giuseppe Boatto, Assessore allo Sport del Comune di Caorle "lo sport e il turismo sono voci importanti nel nostro bilancio: giorno dopo giorno ci impegniamo per dimostrare che la città è pronta ad accogliere i turisti e ad offrire vacanze in tutta tranquillità e sicurezza. E questo possiamo dimostrarlo grazie anche ad eventi come La Duecento.".

La Duecento 2020 del CNSM gode del supporto e della partnership di Comune di Caorle, Darsena dell'Orologio, Viteria 2000, Birra Paulaner, Cantina Colli del Soligo, Wind Design, Sailing Point, Up Wind by Aurora, Dial Bevande, Antal, Astra Yacht, Trim. Sponsor tecnico di entrambe le regate è Vennvind, marchio di abbigliamento tecnico nautico.

Gli aggiornamenti e i comunicati agli equipaggi saranno comunicati nel sito cnsm.org e nella Pagina Facebook del Circolo Nautico Porto Santa Margherita.

FOTO EDIZIONE 2019: A.Carloni/CNSM

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio