48° Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli

20181109 52NAPOLI, 6 novembre 2018 - Inizierà domenica 11 novembre 2018 il Campionato invernale vela d'altura del Golfo di Napoli 2018/2019. La 48 esima edizione della manifestazione velica si aprirà con la Coppa Arturo Pacifico organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia , divisa in due tappe: 11 e 18 novembre. Il calendario si svilupperà per tutto l'inverno: il 2 dicembre al Reale Yacht Club Canottieri Savoia la Coppa Giuseppina Aloj; il 16 dicembre al Circolo Canottieri Napoli la Coppa Ralph Camardella; il 20 gennaio al Club Nautico della Vela il Trofeo Gaetano Martinelli; il 17 febbraio al Circolo Nautico Torre del Greco il Trofeo Città Torre del Greco; il 24 febbraio alla Lega Navale Italiana sezioni di Napoli e Pozzuoli il Trofeo Lega Navale Italiana; il 10 marzo ottavo appuntamento alla Marina Militare e l'Accademia Aeronautica con la Coppa Francesco de Pinedo. Chiusura il 17 marzo 2019 con l'inedito Trofeo Campionato Invernale del Golfo di Napoli, organizzato da tutti i circoli.
In totale 9 giorni di regate, anziché 8 come nel recente passato, per una stagione che si preannuncia ricca di novità. Per la prima volta verranno utilizzati due tipologie di percorsi: uno sulle boe per le classi ORC 0–5 e per i Minialtura; un altro costiero per la Gran Crociera. Il segnale di avviso sarà dato alle ore 10.00. Sono ancora aperte le iscrizioni, che potranno essere effettuate online sul sito www.campinvernonapoli.it o pervenire via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Leggi tutto: 48° Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli

Invernale Riva di Traiano: l'allerta meteo lascia tutti a terra

20181105 57Riva di Traiano, 5 novembre 2018 - Il maltempo che sta flagellando l'Italia in questi giorni non ha risparmiato nemmeno l'Invernale di Riva di Traiano, che ieri ha dovuto rinunciare a disputare la prima regata della stagione.
Tutti a casa, quindi, causa un'allerta meteo emanata dalla Protezione Civile che ha costretto il Comitato di Regata ad annullare la regata e a rimandare a casa tutti gli equipaggi che erano convenuti numerosi a questo primo appuntamento della stagione con l'Invernale di Riva.
Il briefing delle 9:30 si era svolto puntualmente, anche se sotto una pioggia battente, ma l'allerta meteo diramato dalla Protezione Civile anche per il Tirreno Centrale e le giustificate preoccupazioni della Guardia Costiera, hanno indotto il Comitato di Regata a prendere immediatamente la decisione di esporre l'intelligenza a terra e, dopo una breve analisi della situazione meteo in atto, di esporre l'intelligenza su alfa e rimandare tutti a casa.
"E' stata una decisione dettata dal buon senso - ha commentato il Presidente del CNRT Alessandro Farassino - visto il tributo non solo di imbarcazioni e beni materiali ma soprattutto di vite umane che l'Italia ha pagato e sta pagando in questa terribile settimana. Stamattina eravamo nel bel mezzo di due diverse celle temporalesche, con una burrasca in atto sulle coste orientali della Sardegna che era data in rotazione verso le coste laziali. Personalmente ho condiviso appieno le preoccupazioni espresse dalla Capitaneria di Porto, e penso che il Comitato di Regata abbia preso la decisione più logica e più saggia".
IRStudio di Roberto Imbastaro

Due italiani sulla linea di partenza della Route du Rhum

20181105 51Nella giornata di domani - domenica 4 ottobre - prenderà il via da Saint Malo, città della Bretagna storicamente terra di corsari, l'undicesima edizione della Route du Rhum, una delle regate transatlantiche in solitario più prestigiose e che ha consacrato negli anni tutti i più grandi nomi della vela oceanica.
Non a caso Saint Malo è considerata la patria della vela francese ed è in Francia che la Route du Rhum rappresenta un vero e proprio fenomeno della vela capace di far registrare numeri da capogiro con 300mila persone di media radunate alla partenza in attesa che le imbarcazioni lascino il porto alla volta di Pointe-à-Pitre, sull'Isola di Guadalupa, nelle Antille francesi.
Tra i 123 partecipanti sono presenti due atleti italiani a cui la Federazione Italiana Vela ha dato il patrocinio e sulle cui barche garrirà quindi bandiera FIV: Andrea Fantini, con il suo Enel Green Power (nuovo nome di Magalè, barca plurivittoriosa di Giovanni Soldini), una delle 53 Class40 qualificate e Andrea Mura, con il suo 50 piedi (15 metri) Vento di Sardegna nella classe RhumMono che ha già vinto la regata nel 2010 nella sua categoria.
20181105 52I 123 skipper saranno impegnati in un percorso di 3542 miglia (6560 km) con linea di partenza fissata al nord della pointe du Grouin e arrivo nella baia di Pointe-à-Pitre. I primi giorni di navigazione saranno molto duri con 3 depressioni atlantiche che si avvicenderanno sulla flotta, una volta passato Capo Finisterre le condizioni dovrebbero normalizzarsi dando inizio alla discesa verso gli Alisei.
Il record della traversata è detenuto dal 2014 da Loïck Peyron su Maxi Solo Banque Populaire VII, che con un tempo di 7 giorni 15 ore 8 minuti 32 secondi ha migliorato di due ore il precedente record, stabilito nel 2006 da Lionel Lemonchois su Gitana 11 con un tempo di 7 giorni 17 ore 19 minuti e 6 secondi.
Mentre per quanto riguarda le donne, le uniche tre ad aver vinto fino ad ora la Route du Rhum, nelle rispettive classi, sono: Florence Arthaud (1990 / 1ª in classifica generale), Ellen Mac Arthur (1998 / 1ª classe IMOCA e 2ª generale) e Anne Caseneuve (2014 / 1ª classe RHUM e 22ª generale).

Le classi in gara sono 6:
- Ultime, multiscafi di lunghezza fuori tutto superiore o uguale a 60 piedi (18,29 m) senza altre limitazioni di dimensione (6 partecipanti)
- Imoca, monoscafi in conformità con le regole IMOCA - 60 piedi (18,29 m) di lunghezza massima (20 partecipanti)
- Multi50, multiscafi in conformità con le regole Multi50 - 50 piedi (15,24 m) di lunghezza e di larghezza massima (6 partecipanti)
- Class40, monoscafi in conformità con le regole Class40 - 40 piedi (12,19 m) di lunghezza massima (53 partecipanti)
- RhumMulti, multiscafi di lunghezza fuori tutto superiore o uguale a 39 piedi (11,89 m) e inferiore a 60 piedi (18,29) (21 partecipanti)
RhumMono monoscafi di lunghezza fuori tutto superiore o uguale a 39 piedi (11,89 m) (17 partecipanti).

Andrea Fantini – Skipper Enel Green Power:
"I primi giorni saranno molto duri e sarà importante preservare la barca e l'attrezzatura, ci aspettano 3 depressioni una dopo l'altra fino a dopo Capo Finisterre, in partenza avremo vento sui 20 nodi ma già all'ingresso della Manica incontreremo la prima depressione, ci aspettiamo venti fino a 40/50 nodi con onde di oltre 8 metri ma d'altronde l'Atlantico a novembre è spesso così. Passate queste tre depressioni inizieremo a raggiungere latitudini più clementi e lì inizierà la regata, dovremo prendere subito un buon ritmo per essere efficienti. La barca sta molto bene e mi lascia tranquillo ma partire con questa situazione meteo preoccupa un po'. La classe Class40 ha un livello ormai stratosferico con almeno 15 barche che si possono giocare il podio e vedremo di dare il nostro meglio."

Andrea Mura – Skipper Vento di Sardegna:
"Sono appena uscito dal briefing meteo e sono sorpreso dal fatto che non abbiano rinviato la partenza, la situazione è molto brutta, qualcuno sarà costretto a ripararsi in qualche porto e aspettare che migliorino le condizioni. In partenza avremo vento da Sud intorno ai 20 nodi con acqua piatta ma appena usciti dalla Bretagna Incontreremo venti fino a 50 nodi con onda sugli 8/10 metri, dovremo privilegiare l'aspetto sicurezza piuttosto che le performance. Nel 2002 c'erano situazioni analoghe e molti concorrenti hanno rotto o si sono dovuti ritirare, forse sarebbe stato meglio ritardare la partenza. Sia io che la barca siamo pronti e una volta raggiunte le Azzorre sarà una corsa a chi per primo aggancerà gli Alisei."

Conto alla rovescia per la regata transatlantica in solitaria Route du Rhum-Destination Guadeloupe

20181103 54A partire da domani, domenica 4 novembre, la Route du Rhum-Destination Guadeloupe, regata transatlantica in solitaria, vedrà un numero record di 123 skipper impegnati a percorrere le 3,542 miglia nautiche previste per arrivare dalla Baia di Saint Malo in Bretagna a Point-a-Pitre in Guadalupa.
Sulla linea di partenza a St Malo alle 14:00 ora italiana, per questo 40simo anniversasio della regata, ci sarà una flotta internazionale con molti skipper francesi così come partecipanti di provenienti da Italia, Stati Uniti, Australia, Belgio, Gran Bretagna, Finlandia, Germania, Svezia, Svizzera e Giappone. Gli Italiani saranno Andrea Fantini, sul Class 40 Enel Green Power e Andrea Mura sul Rhum Mono Vento di Sardegna.

Photo credit Alexis Courcoux/Route du Rhum-Destination Guadeloupe

 

Riva di Traiano - 50 barche e un bel vento per la "prima" dell'Invernale

20181103 51Riva di Traiano, 1°novembre 2018 - Con l'auspicio che si confermi una giornata di meteo tradizionale per questa stagione a Riva di Traiano, con un vento di una dozzina di nodi con direzione E-SE, parte domenica 4 novembre l'Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, con 50 barche al via suddivise nelle classi Regata, Crociera e Gran Crociera.
Sono 24 le iscritte nella più impegnativa classe Regata, oltre ad altre 4 imbarcazioni che regateranno in doppio, portando il totale della classe a 28. In classe Crociera gli iscritti sono 14, mentre nella Gran Crociera, che regaterà con Vele Bianche, saranno in 6 a contendersi il titolo.
"I Campioni uscenti sono tutti presenti – commenta il presidente del CNRT Alessandro Farassino – a partire da Tevere Remo Mon Ile di Gianrocco Catalano in classe Regata, a Libertine di Marco Paolucci nei per 2, a Malandrina di Roberto Padua nei Crociera e a First Wave di Guido Mancini tra i Gran Crociera. La loro presenza ed il ritorno a Riva di Traiano di molte imbarcazioni competitive che avevano scelto altre sfide, è il segnale che questi equipaggi ci tengono a confrontarsi in questo campionato estremamente competitivo. Quest'anno abbiamo la novità della doppia regata nella stessa giornata, sempre e non solo per i recuperi, e la suddivisione per rating dei Regata, in Regata 1 e Regata 2. Sono ulteriori occasioni di confronto che metteranno ancora più pepe in questo bellissimo Invernale".
Soddisfazione anche per l'incremento delle iscrizioni in Gran Crociera. "Regatare a Riva di Traiano – conclude Alessandro Farassino – è possibile anche per equipaggi che vogliano iniziare a cimentarsi in regata o per chi vuole competere per quelle che sono le proprie effettive capacità. Per noi la sicurezza viene prima di tutto e con un vento oltre i 15 nodi non facciamo partire i Gran Crociera. Ingresso ed uscita dal porto, poi, sono assolutamente agevoli, tra i migliori dell'intero litorale tosco/laziale. E poi c'è sempre da imparare, in mare e in banchina, confrontandosi in acqua e verbalmente con i tanti velisti eccellenti che regatano qui".
I regatanti si contenderanno anche i premi messi in palio dalla Garmin Marine Italia, ovvero 5 inReach Mini che andranno ai vincitori di ogni Divisione.

Al via domenica la 42ª edizione del Campionato Invernale

20181103 52CHIOGGIA, 2 novembre 2018 - Prenderà il via domenica 4 novembre a Chioggia la quarantaduesima edizione del Campionato Invernale d'altura, il tradizionale appuntamento che di fatto chiude la stagione agonistica nell'alto adriatico e che richiama l'attenzione di alcuni tra i più importanti nomi nel panorama della vela nazionale. Ad organizzare la kermesse sarà Il Portodimare, sodalizio padovano che godrà della collaborazione logistica offerta da Darsena le Saline, il moderno marina situato in centro città che lungo le sue banchine ospiterà imbarcazioni ed equipaggi in gara.
L'evento, che si articolerà nel corso di cinque giornate di gara - più eventuali recuperi - a partire da domenica 4 fino a domenica 25 novembre, si disputerà sul campo di regata permanente che sarà allestito dinnanzi la spiaggia di Sottomarina.
"Quest'anno il Campionato Invernale avrà una novità: si raddoppia" spiega il presidente de Il Portodimare Stefano Genova "e diventerà una combinata con la manifestazione che in primavera andremo ad organizzare dal 7 al 14 aprile. Iscrivendosi infatti anticipatamente ad entrambe le regate, oltre a godere di uno sconto del 40% sulla seconda quota d'iscrizione si potrà competere per una classifica combinata dei due Campionati. Abbiamo inoltre fatto sapere all'UVAI, tramite la consigliera Emilia Barbieri, che siamo disposti ad organizzare proprio nelle stesse date una regata Nazionale ORC dell'Adriatico, valida come selezione per il Campionato Italiano assoluto di Crotone che si terrà nel 2019. Sullo stesso fronte abbiamo preso contatti con la XII Zona per far si che che lo stesso evento possa far parte del calendario di appuntamenti validi per il Campionato Zonale Miniatura".

Anche quest'anno sono numerosi i premi messi in palio dall'organizzazione: A partire dal Trofeo Challenge «Giorgio Scionti» che verrà assegnato all' imbarcazione del primo raggruppamento ORC prima classificata in overall. Il Trofeo "Gianmaria Pulina" verrà assegnato all'imbarcazione del secondo raggruppamento ORC prima classificata in overall. La Coppa «Presidente Portodimare» all' imbarcazione prima classificata IRC in overall ed infine la targa "Sergio Palmi Caramel" al socio o ai soci de 'Il Portodimare' che meglio hanno rappresentato i valori del circolo nella stagione 2018 in base a motivazione espressa dal Consiglio Direttivo. Sarà quindi assegnato anche un premio al primo, secondo e terzo per ogni classe e/o raggruppamento nella classifica finale.

Il Campionato Invernale d'altura è organizzato da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena Le Saline e Vela Veneta. La quarantaduesima edizione gode del patrocinio della Fondazione Giovanni Celeghin contro i tumori celebrali, ed è realizzata grazie al supporto ed al contributo di Banca Patavina, FORPEN Sailing, Bottaro, Azienda Agricola San Giuseppe, WD - 40 e Pro Loco Chioggia Sottomarina.

3°mostra fotografica permanente “Versilia Viareggio e lo sport”

20181031 54Sabato 17 novembre alle ore 17,00, presso il Centro di Medicina dello Sport Viareggio Versilia, via Fratti 530, sarà inaugurata la 3°mostra fotografica permanente "Versilia Viareggio e lo sport" e presentato il relativo calendario 2019.
Il contest fotografico è promosso dal CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT VIAREGGIO -VERSILIA e dal PANATHLON VERSILIA.
Una mostra e un calendario nati dall'amore e dall'ammirazione per il proprio territorio, sbocciati con la voglia di valorizzarlo, di sensibilizzare tutti a fare gruppo per aiutare a rivalutarlo, per spingere tutti al senso di appartenenza ad una comunità; tutto ciò fatto con l'entusiasmo, il divertimento e anche con la felicità di aiutare qualcuno.
Durante l'inaugurazione verranno esposte 60 foto scelte dalla giuria tra le più di 250 pervenute (e comunque tutte verranno proiettate durante la manifestazione e permanentemente nella sala di attesa della Medicina dello Sport). Durante l'evento verrà presentato il calendario Versilia Viareggio e lo sport 2019 e saranno premiati i vincitori del contest.
L'iniziativa ha vari intenti:
- ESALTARE la bellezza di Viareggio e della Versilia, sottolineare i benefici dello sport (Si siamo fortunati, il nostro territorio è così generoso che permette di praticare sport in ogni angolo e in qualsiasi stagione dell'anno in uno scenario meraviglioso!)
- SENSIBILIZZARE all'aiuto per il prossimo: La medicina dello sport Viareggio-Versilia offrirà ai primi classificati un corso di BLSD (Riabilitazione Cardio Polmonare e uso del Defibrillatore) con il quale alcune persone saranno in grado di salvare vite umane.
- FORNIRE UN AIUTO CONCRETO: Il ricavato delle offerte del calendario permetterà di dare una mano alla Cooperativa Sociale CREA per progetti di disabilità.
Una bella iniziativa nel segno della solidarietà che accumuna amanti della foto, dello sport, e del nostro territorio.
Il ringraziamento del Centro di Medicina dello Sport Viareggio Versilia e del Pentathlon Versilia va a tutti coloro che hanno partecipato inviando foto, a tutti coloro che parteciperanno all'inaugurazione e naturalmente a tutti coloro che con le loro offerte contribuiranno al successo di questa iniziativa.

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio