Nautica campana: bilanci e progetti dopo Navigare

20181030 57Napoli, 29 ottobre 2018 – Ventimila presenze e numerosi ordini d'acquisto, questo il bilancio della 31.ma edizione del Navigare, il salone nautico con prove a mare al circolo Posillipo, organizzato dall'Associazione Nautica Regionale Campana. Intanto il presidente Gennaro Amato, nel tracciare il resoconto di questa edizione, ha già pronto il progetto per il 2019 previsto sul lungomare partenopeo.
"La partecipazione di pubblico alla manifestazione è stata estremamente valida – dichiara Amato -. Questo indica che nonostante sia finita l'estate la voglia di mare anima ancora l'interesse di molte persone che già valutano l'ipotesi di comprare o cambiare barca per il prossimo anno. Ma il dato di presenze è particolarmente valido per la qualità dei visitatori, molte persone sono arrivate a Napoli da regioni limitrofe, come Puglia, Lazio, Calabria e Molise, ma persino dall'Abruzzo, da Milano o dal Veneto, a dimostrazione che Navigare non è solo una manifestazione regionale".
La nautica, quella compresa tra i 4 ed i 12 metri, ha sicuramente ripreso quota e le produzioni, visti anche i numerosi modelli nuovi presentati all'evento e i progetti in fase di sviluppo per il 2019, rivelano lo stato di salute del settore. Motivo per il quale i vertici dell'ANRC sono pronti ad avviare un salone con prove a mare di dimensioni ed aspettative certamente più audaci.
"La nautica campana – afferma Gennaro Amato – è matura per portare una manifestazione in acqua di dimensioni adeguate al nostro movimento cantieristico. In settimana abbiamo un appuntamento con l'assessore al mare Daniela Villani, per presentare il rendering ed i piani di fattibilità di una esposizione alla Rotonda Diaz e su parte del lungomare, per iniziare a costruire l'evento che porterà, a mare ed a terra, sviluppo al settore e per indotto economia all'intera città di Napoli".
Anche la Regione Campania, con il presidente della Commissione Attività Produttive, Nicola Marrazzo, ha espresso un interessamento al progetto che vede un comparto di circa 350 aziende di settore per oltre 2500 operatori impegnati.

"La nautica, segmento produttivo che registra una ripresa economica per l'intero settore nazionale, rappresenta per la Campania, per tradizione e cultura, una realtà imprenditoriale di estremo interesse. Cantieri storici e grandi aziende della filiera produttiva, anche per accessori e servizi, nonchè i numerosi Marina del capoluogo e dell'intera linea di costa regionale, rendono per volano un valido contributo all'economia regionale. La sede espositiva indicata dall'ANRC, quella della Rotonda Diaz con l'interessamento della zona marina antistante - conlude Marrazzo - diventerebbe così una location pertinente almeno alla pari delle esposizioni gastronomiche o di altre manifestazioni che si svolgono solitamente sulla promenade cittadina".

u f f i c i o s t a m p a
KÜHNE & KÜHNE

L'oceanico Miceli diventa lacustre

20181030 56Il navigatore oceanico Matteo Miceli approda sul lago di Garda. L'appuntamento è per Sabato 3 novembre quando Miceli sarà ospite della sede storica della Canottieri Garda in Salò (dalle 17.30 nella sala dei Trofei). L'Oceano nel sangue, le sue sfide infinite, la sua ultima avventura, la la Roma Ocean World, raccolta in un suo libro, le cui emozioni saranno raccontate durante questo incontro. "Tre capi non bastano" è il titolo del lavoro letterario, la sua seconda esperienza come scrittore dopo "L'Oceano a mani nude" pubblicato nel 2008. I tre capi sono i passaggi obbligati per ogni vero solitario. Il 12 Dicembre 2014 ha doppiato Capo di Buona Speranza (in Sud Africa), il 5 Gennaio 2015, Capo Leeuwin (in Australia), appena dopo, il 16 Febbraio 2015 Capo Horn (in Sud America), il "Capo dei Capi", sesto Cape Hornier Italiano nella storia della nostra marineria velica.

Campionato Invernale Interlaghi - Trofeo Canottieri Lecco

20181027 57Lecco – Grande attesa nel Golfo di Lecco per l'edizione numero 44 del Campionato Invernale Interlaghi di vela – Trofeo Canottieri Lecco in programma nel weekend del 27/28 ottobre. Una classica di fine stagione che ha saputo mantenere inalterato nel tempo (la prima edizione risale infatti al 1975) tutto il suo fascino con sfide all'ultimo bordo.
Le classi iscritte sono: J24, H22, Fun, Meteor, Orza 6, Orc A e B. Le prove saranno un massimo di 6 (sei), tre al giorno, con la possibilità di una prova di scarto dopo averne disputate quattro.
Si comincerà sabato 27 ottobre, alle 8,30, con la prima prova, cercando di sfruttare il Tivano, vento da Nord. Poi si continuerà, nel caso serva, nel pomeriggio con la Breva, vento da Sud. Alle 19 l'apericena per i regatanti in Canottieri da "Chef Alberto". Domenica 28 tutti in acqua alle 8,30 (attenzione al ritorno all'ora solare) per la fase conclusiva. Al termine delle prove l'attesa premiazione. Il meteo prevede anche pioggia, un fattore che comunque non impedirà la disputate delle prove ma renderà certamente più difficoltoso, ma anche più avvincente, il Campionato.

Leggi tutto: Campionato Invernale Interlaghi - Trofeo Canottieri Lecco

La Cinquanta 2018 al via il 3 novembre

20181027 56La Cinquanta organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita, prevista per il week end del 27-28 ottobre, è stata riprogrammata al 3-4 novembre a causa delle avverse condizioni meteo-marine.
Un'importante depressione centrata sull'Italia a partire da questa notte, apporterà venti sostenuti di scirocco intorno ai 30-35 con onda formata in modo particolare sull'alto Adriatico e piogge abbondanti su tutto il nord-est. Tali condizioni renderebbero pericoloso l'ingresso e l'uscita dal porto, essendo lo scirocco vento di traversia per l'alto Adriatico.
L'appuntamento con l'edizione 2018 de La Cinquanta, organizzata con il patrocinio e contributo di Panathlon Mestre, il patrocinio del Comune di Caorle e la partnership di Cantina Colli del Soligo, è quindi per sabato 3 novembre alle ore 10.00, con tempo limite per completare il percorso entro le 12.00 di domenica 4.
Al termine della regata, presso la Club House CNSM saranno premiati i vincitori di classe e saranno assegnati anche i Trofei Caorle X2 XTutti, tenuto conto dei migliori risultati ottenuti nelle classi X2 e XTutti nelle regate offshore e costiere organizzate dal CNSM da aprile a ottobre: La Ottanta, La Duecento, La Cinquecento Trofeo Pellegrini e appunto La Cinquanta.

Foto La Cinquanta 2017: A.Carloni-CNSM

Alla Lega Navale l'anteprima dei gommoni 27GT e 25GT della MV Marine

20181027 51NAPOLI - Mercoledì 24 ottobre si è svolta la presentazione dei modelli 27 Gt e 25 Gt del cantiere Mv Marine con i motori Mercury. In anteprima internazionale sono state effettuate le prime prove in acqua, in presenza del team tecnico del cantiere partenopeo e dei tecnici della Mercury.
La location scelta è stata la Lega Navale Italiana - sezione di Napoli al Molosiglio. Le due unità si sono presentate uniche ed esclusive nel loro genere per confort, velocità e bassi consumi. Caratteristiche che da sempre contraddistinguono il cantiere MV Marine dell'ingegnere Vincenzo Nappo, di ritorno con i propri modelli dai saloni di nautici di Cannes e Genova e presente all'edizione annuale di Navigare, per poi continuare l'appuntamento con i boat show internazionali con tappa a Parigi, Zagabria, Split e Dusseldorf.
"Abbiamo registrato una grande crescita dell'azienda ed entusiasmo da parte del mercato di riferimento, in Italia e all'estero, soprattutto per l'esclusività dei modelli realizzati e le caratteristiche tecnologicamente avanzate che spingono molte società leader nel settore dei motori ormai da sempre a scegliere MV Marine come riferimento ed esempio per sperimentare i propri prodotti – illustra Vincenzo Nappo, fondatore della MV Marine - Scelte che ci gratificano e spronano a continuare il percorso intrapreso da decenni nel mondo della ricerca e dell'innovazione, non solo nella scelta dei materiale, ma anche nelle metodologie di lavorazione – continua l'ingegnere Nappo – I nostri battelli sono curati e rifiniti nei minimi particolari e sono una garanzia anche per le lunghe navigazioni, ciò ci garantisce oggi una vasta clientela, italiana e straniera, dalle Nazioni dell'Adriatico e in modo più ampio del Mediterraneo fino in America".
Alessandro Conti, direttore generale Mercury Italia, afferma: "A Napoli abbiamo presentato, sui due battelli MV Marine, due nuovi motori di grandissima qualità. In questo 2018 abbiamo infatti rinnovato tutta la gamma con l'introduzione di due motori, uno V6 e uno V8, che ci permettono di rafforzare il nostro ruolo sul mercato italiano".

WORLD SAILING rilascia le date ufficiali delle regate primaverili 2019 e 2020 per le classi olimpiche in previsione di Tokyo 2020

20181027 54La città di Genova ospiterà per la prima volta nella sua storia - nel 2019 - una tappa di World Cup Series e replicherà l'anno successivo - nel 2020 - con l'edizione che sarà valevole anche come regata europea di qualificazione continentale per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.
E' un grande riconoscimento al lavoro e all'impegno della Federazione Italiana Vela per far crescere il movimento velico in Italia. Gli ottimi risultati ottenuti dagli atleti italiani nelle manifestazioni internazionali rappresentano il giusto volano - uniti alla sua spettacolarità - affinché la vela diventi uno sport amato e apprezzato da un bacino di pubblico sempre più ampio.
Per entrambe le edizioni - 2019 e 2020 - della World Cup Series di Genova si è ottenuto un ampliamento delle quote delle singole classi per consentire anche alle flotte più numerose di regatare al largo delle affascinanti coste del capoluogo ligure.
World Sailing e le Federazioni Vela Italiana e Francese raggiungono dunque un accordo per le date delle World Cup Series 2019-2020.

Leggi tutto: WORLD SAILING rilascia le date ufficiali delle regate primaverili 2019 e 2020 per le classi...

Invernale Riva di Traiano - Novità in Classe Regata

20181025 54Riva di Traiano, 24 ottobre 2018 - A dieci giorni dall'inizio dell'Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, programmato per il 4 novembre 2018, le iscrizioni stanno per raggiungere quota 50, con tanti equipaggi che attendono con ansia l'ora della prima regata, alcuni anche regatando alla Middle Sea Race.
Sono pronti a difendere il loro titolo i vincitori della scorsa stagione: Tevere Remo Mon Ile, First 40 di Gianrocco Catalano (Regata), Libertine, Comet 45 S di Marco Paolucci, (X2 ORC), Malandrina, First 36.7 di Roberto Padua (Crociera), First Wave, First 405 di Guido Mancini (Gran Crociera). Ad attenderli tanti sfidanti agguerriti, con una flotta di Grand Soleil numerosissima (Athyris&C, Canopo, Javal 2, Luduan 2.0, Rosmarine 2, Vag 2, Gygas in Regata e Nau Blu II e Reset in Crociera) seconda solo a quella degli agguerritissimi First, che annoverano tra le loro file in Regata il campione uscente Tevere Remo Mon Ile oltre a Lancillotto, Sayann, Tany & Tasky e Vulcano 2. In Crociera schierano Bonarda, Corvina, Malandrina (campione uscente) Vahiné e in Gran Crociera il campione uscente First Wave.
Nelle tre classi in equipaggio, quindi, i titoli sono tutti dei First e la sfida con gli altri cantieri è dichiarata.
"C'è stato un cambiamento quasi strutturale nelle iscrizioni – spiega il Presidente del CNRT Alessandro Farassino – con un ritorno forte della classe Regata che aveva perso un po' di appeal in favore della vela in doppio. Ad oggi abbiamo 24 iscritti in questa categoria, con equipaggi di altissimo livello che tornano a regatare a Riva. Per questo raggruppamento abbiamo pensato ad una diversificazione, con altre due classifiche oltre alla consueta "overall", ovvero la divisione in due gruppi, "Regata 1" e "Regata 2", in funzione del rating, con classifiche separate. Un po' di pepe in più per tutte le barche in regata".
Confermata la possibilità delle due regate nella stessa giornata fino ad un massimo di dodici prove nel corso dell'intero campionato. E questo, insieme alla doppia classifica per la classe Regata, consentirà regate più brevi e, probabilmente, più cattive, con la possibilità per gli equipaggi di prendersi immediatamente le loro rivincite, anche nell'ambito della stessa giornata.
Al sabato saranno posizionate delle boe per consentire sessioni di allenamento agli equipaggi iscritti. In presenza di particolari condizioni meteo, la Direzione di Corsa potrà optare per un percorso costiero.

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio