Star a Gargnano

20181025 53GARGNANO - lago di Garda - Ogni gara, proposta dal CVGargnano è carica di significati. Succederà anche nel prossimo week end con il "Campionato Open XIV Distretto" della classe Star (base logistica a Marina di Bogliaco), carena che ha scritto pagine memorabili nella storia della vela olimpica. Per qualcuno sarà un ritorno a casa. E' il caso del giovanissimo Guido Gallinaro (oggi corre per i colori della Fraglia Riva), il campione del Mondo e d'Europa del Laser Radial Under 19, che proprio al porticciolo di Bogliaco ha mosso i suoi primi bordeggi, quando il suo istruttore era Gian Carlo Ballarini. Sarà un ritorno anche per Roberto Benamati, skipper di Malcesine, Campione del Mondo e d'Europa proprio con la Star, Campione Italiano in carica. Nel settembre scorso Benamati ha vinto in assoluto la sua "Nona" Centomiglia. E proprio alla Centomiglia la Star ha scritto pagine memorabili con le vittorie di Nanni Porro (1959), Giorgio Falck, quando aveva a prua il gargnanese Gino Filippini (1961), Flavio Scala nel 1966. Tra i soci che il CVG ha, ed ha avuto, ci sono Carlo Rolandi, che con la Star corse le Olimpiadi di Roma (a Napoli), quando era a prua del "Merope" di Straulino, Angelo Marino, Andreino Menoni, che fu tecnico della Nazionale azzurra alle Olimpiadi ed ai Mondiali vinti dall'equipaggio Gorla-Peraboni nel 1984. La Star "gargnanese" vanta poi una flotta di veri gentlemen, numerose carene, alcune di legno, molte restaurate nei vari cantieri lacustri. Si potrebbe parlare di "regata nostalgia". Qualcuno ovviamente avrà anche la voglia di ironizzare o affermare che la megalomania a Gargnano non ha limiti. E' il prezzo che si paga ed essere, sempre e comunque, sulla ribalta. Liberi di pensarlo. Ma i fatti parlano chiaro. Il Club della Centomiglia chiuderà così la sua annata organizzativa. Il 2019 è alle porte con tante novità, un gruppo di Sodalizi sportivi (sempre di queste rive lombarde) tutti con la voglia di tornare a collaborare per promuovere l'immagine di uno stupendo territorio, l'habitat ideale per lo sport all'aria aperta, vele in pole position.

GLI AMICI
Con Circolo Vela Gargnano hanno collaborato: Terme di Sirmione, Golf Bogliaco, Funivia Malcesine-Monte Baldo, World Shooting Parasport Lonato 2018 (Mondiale Tiro al Piattello Paralimpico), Kwindoo.com, Aragonesi Gioielli, OneSails, Ori Martin Brescia, Aron, Centrale del latte di Brescia, Tecnowear Abbigliamento Silverlake, Ubi Banca, La Perla del Garda, Univela Sailing Campione, Marina di Bogliaco, Grand Hotel Gardone Riviera, Terre del Garda, Fondazione Terzo Pilastro Internazionale Roma, Fondazione Asm Brescia, Dap Brescia, Toscolano 1381, Garda Uno Lab, Yacht Club Cortina, Bpse Sport & Events.
Patrocinio: Sailing World, Federazione Italiana Vela, Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Comune di Gargnano, Garda Lombardia, Brescia Tourism.

Media Center CVG 2018

Vele Nel Golfo

Domenica 21 Ottobre ha preso il via la manifestazione Vele Nel Golfo con la tappa di la Maddalena Trofeo Garibaldi, Percorso molto interessante con partenza sul canale di la Maddalena e periplo dell'isola di Spargi per un totale di 9 miglia, vento da nord ovest con una intensità di circa 15 nodi.
17 le imbarcazioni presenti suddivise in 4 categorie in tempo compensato: Barche da Crociera Maggiori di 33 piedi
1. S.Nicola di Gianni Cossu Club Castelsardo Primo anche in tempo reale
2. Oberon di Gianni Spanu Club Castelsardo
3. Icnusa di Mariolino Difraia Club La Maddalena
Barche Sportive maggiori di 33 piedi
1. Surprice di Marco Spanu Club Alghero
2. Lalita di Antonello Pintus Club di S.Teresa Gallura
3. Pulce 2 di Italo Senes Club di Castelsardo
Barche Sportive minori di 33 piedi
1. Pè Bonifaziu del Club de Volile di Bonifacio
2. Doppia B del'istituto Nautico la Maddalena
3. Diavola di Federico Cuccu Stintino.
Vela Latina
Vermentino di Enzo Berretta La Maddalena.
Si ringraziano gli organizzatori tutti in Particolare tutto lo staff di La Maddalena, L'amministrazione comunale locale, il Direttore del Porto di Cala Gavetta.
Appuntamento di campionato Il Prossimo mese a S.Teresa –Bonifacio, ma per tutti gli appassionati di vela Domenica 28 ottobre a Porto Rotondo per la Classica dei Legionari.

Record di 73 barche al XIV raduno Vele Storiche Viareggio

20181022 56Edizione da record alla XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio, con 73 barche partecipanti. Al cutter aurico Star 1907, proveniente dal Lago Maggiore, è stato assegnato il Trofeo Vele Storiche Viareggio. Chaplin, una delle cinque imbarcazioni della Marina Militare presenti, si è aggiudicata la vittoria nella categoria 'Sangermani' e Whisper nella classe 5.50 Metri Stazza Internazionale. Dopo tre tappe, Alcyone e Midva sono risultate vincitrici della prima edizione del Trofeo Artiglio.
A VIAREGGIO IL RADUNO DEI RECORD
Quattordicesima edizione, 73 barche partecipanti, 600 membri di equipaggio, due regate disputate con venti leggeri e temperature estive (la regata di domenica è stata annullata per mancanza di vento), oltre 25 sponsor, con in testa l'Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella (www.smnovella.com) e la rinata Acqua San Carlo (www.acquasancarlo.it) che hanno supportato il più importante raduno di fine stagione di tutto il Mediterraneo dedicato alle vele d'epoca.

Leggi tutto: Record di 73 barche al XIV raduno Vele Storiche Viareggio

Sul Garda aspettando le Star

20181022 55Il Circolo Vela Gargnano-lago di Garda si avvia a chiudere la sua stagione organizzativa. Lo farà nel prossimo week end ospitando la classe Star. L'ex gloria olimpica assegnerà, di fronte alle località di Bogliaco, Villa e Gargnano, il Campionato del XIV° Distretto. Partecipazione Open con alcuni equipaggi che arriveranno da Austria e Germania, più i vari skipper italiani a contendersi questo titolo, di fatto il Campionato Italiano d'autunno. In pole ci sarà anche il Campione Italiano in carica, il velista di Malcesine Roberto Benamanti che, a Gargnano, in questa annata, ha festeggiato la sua Nona affermazione assoluta alla Centomiglia, la gara Cult del Circolo Vela Gargnano e un po' di tutto il lago con il suo percorso che è un vero giro del più grande bacino della nostra Penisola. Dopo le Star si andrà in letargo, in attesa della stagione 2019 con molte novità organizzative con Gargnano capofila dei Sodalizi della riva lombarda. In questo 2018 spiccano importanti collaborazioni con altrettante realtà del territorio a cominciare dalle Funivie di Malcesine-Monte Baldo, il Golf Bogliaco, le Terme di Sirmione, il progetto Toscolano 1381, il Garda Sailing Challenge con i club di Portese e Limone, in ambito sportivo i corsi con la Play Sport Academy di Bergamo, i corsi estivi con il CV Toscolano-Maderno, gli allenamenti con Desenzano, Salò, Brenzone, Univela Campione.
Altri "Goal" sono arrivati grazie a "Lab CVG, le idee portate dal vento". In ordine, sparso, ci sono stati i test delle tre barche, costruite in materiale eco compatibile, da Mètis dell'Università di Padova, l'alternanza scuola-lavoro con l'Istituto Polo-Bazoli di Desenzano grazie alla collaborazione di Lab Garda Uno, ben 3 lavori con le Università bresciane, la loro versione della barca ecologica, il sedile mobile per le Paralimpiadi di Rio 2016 (poi realizzato dall' Itis Beretta di Gardone Valtrompia), la maglia con i sensori, in grado di trasmettere 10 parametri vitali per la salute, realizzata dalla Xeos di Brescia.
In ambito sociale su tutte le prue delle barche della Centomiglia c'era il logo dello "Shooting World Parasport Championships" di Lonato, il prestigioso Campionato Mondiale Paralimpico di Tiro al piattello di questo mese di ottobre. Il 22-23 settembre è stata la volta della 12° ChildrenWindCup, regata con i piccoli dell'Ospedale dei Bambini di Brescia, una vera festa corale con Volontari, Famiglie, Medici, Campioni della vela e di altri sport, la Fondazione Internazionale Terzo Pilastro, Fondazione Asm, Yacht Club Cortina, Ori Martin Brescia.

GLI AMICI
Con Circolo Vela Gargnano 2018 & 68° Centomiglia hanno collaborato: Terme di Sirmione, Golf Bogliaco, Funivia Malcesine-Monte Baldo, World Shooting Parasport Lonato 2018 (Mondiale Tiro al Piattello Paralimpico), Kwindoo, Aragonesi Gioielli, OneSails, Ori Martin, Aron, Centrale del latte di Brescia, Tecnowear Abbigliamento Silverlake, Ubi Banca, La Perla del Garda, Univela Sailing, Marina di Bogliaco, Grand Hotel Gardone Riviera, Cantiere Feltrinelli, Terre del Garda, Fondazione Terzo Pilastro Internazionale Roma, Fondazione Asm Brescia, Dap Brescia, Toscolano 1381, Garda Uno Lab.
Patrocinio: Sailing World, Federazione Italiana Vela, Regione Lombardia, Comune di Gargnano, Garda Lombardia, Brescia Tourism.

La Cinquanta 2018 del Circolo Nautico Santa Margherita

20181018 53Per gli appassionati delle regate d'altura ma anche per i neofiti, il prossimo appuntamento è con la quinta edizione de La Cinquanta, mini regata offshore del Circolo Nautico Porto Santa Margherita aperta ad imbarcazioni iscritte in ORC, IRC o Libera, da correre X2 o XTutti.
La Cinquanta, organizzata con il patrocinio e contributo di Panathlon Mestre, il patrocinio del Comune di Caorle e la partnership di Cantina Colli del Soligo, si disputerà lungo il percorso costiero Caorle-Lignano-Grado e ritorno.
La regata fa parte del Trofeo Caorle X2 XTutti, un "percorso d'altura" adatto sia ai più esperti, con classiche come La Duecento e La Cinquecento, sia a chi si avvicina a questo tipo di regate per la prima volta, con percorsi più brevi come quelli de La Cinquanta e La Ottanta.
Una cinquantina gli equipaggi che hanno già dato la loro adesione all'ultimo appuntamento di stagione, tra i quali alcuni dei protagonisti de La Duecento e La Cinquecento, tra i favoriti nella classifica generale del Trofeo.
"Con La Cinquanta concludiamo la nostra stagione 2018, che è stata molto intensa e ricca di novità" spiega Gian Alberto Marcorin, Presidente CNSM "Siamo soddisfatti che grazie al Trofeo Caorle X2 XTutti, molte imbarcazioni che non regatavano da tempo siano tornate in acqua con la voglia di misurarsi nella vela agonistica d'altura."
Nell'agguerrita categoria X2 al via tra gli altri Black Angel di Paolo Striuli, terzo assoluto X2 al Campionato Italiano Offshore 2018, Demon-X di Borgatello-Lombardo vincitore assoluto X2 a La Duecento, Angelo di Federico d'Amico/Edoardo Giannessi vincitori del Trofeo Caorle X2 2017, la coppia padre-figlio Mauro e Giovanni Trevisan su Hauraki, Andrebora di Roberto Mattiuzzo/Francesco De Cassan, Yak 2 di Maurizio Gallo/Giulia Blasio, Skip Intro di Marco Romano/Palo Favaro oltre a cinque Mini, protagonisti di molte regate in Adriatico grazie al rinnovato interesse per la classe.
Nella categoria XTutti tra molte new entry italiane e straniere, non mancheranno gli habituè Non Solo Ciurma e Vela dell'omonimo gruppo sportivo, Spriznaker di Marco Marin, Don't forget to smile dei Pionieri del Mare e Luna Per Te, tra i protagonisti a La Cinquecento Trofeo Pellegrini 2018 e vincitore del Trofeo Caorle XTutti 2017.
La partenza de La Cinquanta è prevista alle ore 10.00 di sabato 27 ottobre, con tempo limite alle ore 12.00 di domenica 28.
Bando e modulo d'iscrizione sono disponibili nel sito www.cnsm.org
FOTO LA CINQUANTA 2017: A.Carloni-CNSM

Coastal Boat presenta il Coastal 10 Rada

20181020 51Disegnato da Francesco Guida, unisce l'eleganza delle linee e la qualità raffinata degli interni a stabilità di rotta e tenuta del mare al top di gamma, a livello internazionale
Eleganza, design, stabilità di rotta e qualità degli interni sono le caratteristiche principali del nuovo modello del cantiere Coastal Boat, il Coastal 10 Rada.
Il 10 metri Rada è il primo natante cabinato prodotto dal cantiere e, come da tradizione di Coastal, è stato disegnato da Francesco Guida (Studio Guida Design), uno dei designer maggiormente affermati a livello internazionale.
Gli interni della cabina, perfettamente integrata alla coperta, sono personalizzabili al massimo per rispondere alle peculiari esigenze di ogni cliente con una chiave di lettura univoca per tutti: la qualità delle finiture, dei materiali e dei tessuti, tutti rigorosamente made in Italy, creati in partership con la Maison Livio De Simone, artigiani che rappresentano il miglior vanto della produzione italiana.
La stabilità di rotta e la tenuta del mare anche in condizioni complesse, con onde formate, sono garantite dalla carena monoedrica a V profonda, con pattini longitudinali e una distribuzione dei pesi in coperta che rende possibile la navigazione in ogni condizione, anche in quella proibitive per gommoni che non presentino queste caratteristiche.
I due motori da 300 cv consentono di toccare e tenere una velocità di circa 50 nodi, con un'autonomia di navigazione di oltre 200 miglia, grazie all'utilizzo di due serbatoi da 320 litri ciascuno.
Un gommone cabinato che sposa in un mix unico, comodità, abitabilità e navigabilità al top. Sarà presentato da Coastal Boat sabato 20 ottobre 2018 al Salone Nautico Navigare in programma al Circolo Posillipo, Napoli.

Elements Race 2019

20181018 52Amsterdam 18 Ottobre 2018 - Si aprono nuovi scenari per Elements Race, l'evento sportivo di nuova generazione che unisce vela e off road in un'unica competizione.
Dopo il successo delle scorse edizioni, svolte nell'accogliente Arcipelago della Maddalena e che hanno visto la presenza di team italiani ed internazionali, quali quello svizzero dei vincitori capitanato dal minista Andrea Rossi, e quello russo di Anastasia Nifontova, pluripremiata pilota dei rally-raid, Elements Race oggi continua la propria evoluzione verso la vera avventura. Per il 2019 infatti la location si sposta nel Sud della Sardegna dove scenari selvaggi e orizzonti marini si aprono già verso le coste africane. Dal 27 al 30 aprile sarà quindi Marina di Capitana, a Cagliari, ad ospitare i team per la terza edizione.
Elements Race anche quest'anno rimane fedele alla formula che prevede due giorni di vela e due giorni di off road, ma si evolve presentandosi con nuovi mezzi e nuove rotte per entrambe le discipline.
Le prove di navigazione in fuoristrada, sempre a mezzo road book, saranno arricchite dall'elemento regolarità con controllo della velocità media di percorrenza e checkpoint nascosti. Da quest'anno si potranno utilizzare, a scelta, sia i 4x4 tradizionali che gli SSV già utilizzati nelle precedenti edizioni.
"Con l'obbiettivo di alzare l'asticella tecnica, edizione dopo edizione," commenta Rudy Briani, Responsabile offroad ed esperto Dakariano" le novità di quest'anno sono mirate ad aumentare il ritmo di gara rendendola più attraente anche a piloti con esperienza nel mondo rally-raid."
La parte sailing si aprirà alla vela d'altura lasciando i J70 della passata edizione per dare il benvenuto ai velocissimi Giro 34 One Design, ideati da Cino Ricci e progettati da Jean-Marie Finot per la storica competizione Giro d'Italia a vela. Sarà proprio Franco Ricci, figlio di Cino, con la sua Scuola Italia in Vela a coordinare l'impegnativa regata, su un percorso di 80Nm, che porterà i team da Marina di Capitana all'Isola Rossa e ritorno, con una parte di navigazione in notturna.
"I G34 sono imbarcazioni monotipo tecniche, complete e con prestazioni altissime", spiega Franco Ricci, "e la costa meridionale sarda offre soluzioni per regatare in tutte le condizioni meteomarine".
ELEMENTS RACE ha un unico requisito per l'ammissione: 4 membri per ogni team, di cui almeno due con esperienza di navigazione a vela e almeno due muniti di patente B valida in Italia.
Il podio sarà decretato, dopo 4 giorni ad altissima tensione, dalla somma dei punteggi giornalieri in entrambe le discipline.
A supporto dell'organizzazione oltre alle già citate Scuola Italia in Vela e DrivEvent di Rudy Briani, rinnovano il loro impegno di sponsor tecnici Caffe Veloce, CAPTEC e Dragonfly.
ELEMENTS RACE nasce dall'idea di Guglielmo Fontana-Rava e Danil Kuzvesov, professionisti del mondo automotive, che hanno voluto unire le loro passioni in un unico evento.
Fino al 30 Novembre 2018 i team potranno iscriversi beneficiando di una quota lancio pari a 890 euro a concorrente e sul sito ufficiale www.elementsrace.com potranno trovare tutte le informazioni relative al programma della 4-giorni e alle modalità di adesione.

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio