Salpa dall'Università Cattolica la vela olimpica di Garda e Sebino

20190503 54Un gruppo di studenti dello Stars della Cattolica di Brescia racconterà in Tv e suoi social i "sognatori" di Olympia. Le prime riprese a inizio maggio con gli eventi velico sportivo del Campionato Mondiale del Kite Foil, soprattutto, per il Campionato Italiano Classi Olimpiche (Cico 2019) che dall '11 al 14 settembre si terrà nelle acque del lago di Garda Lombardo. La presentazione si è svolta nelle sale della sede di Brescia dell'Ateneo. Ad illustrare l'iniziativa sono stati il professor Massimo Locatelli, il responsabile dei progetti internazionali del Miur Federico Cinquepalmi, il presidente della 14a Zona Fiv Rodolfo Bergamaschi, il presidente di Brescia Toursim Marco Polettini, Lorenzo Tonini, in rappresentanza dei Club di Circolo Vela Gargnano, Canottieri
Garda, Circolo Vela Toscolano-Maderno, Univela Sailing Campione, i promotori, sotto l'egida di Federvela dei Campionati Italiani Classi Olimpiche. Gli studenti dello Stars (Corso di laurea in Scienze, tecnologie delle arti e dello
spettacolo) seguiranno la rotta di "Sognando Olimpia-Tokio 2020" con una serie di video dedicati a velisti delle squadre nazionali italiane dei laghi d Garda e Iseo, testimonial delle 10 Categorie, che nel 2020 correranno alla Olimpiadi di Tokio, ma anche chi parteciperà al Kite Foil che si terrà a Parigi nel 2024. I sognatori racconteranno il loro rapporto con lo sport e con il territorio dei laghi di Garda e Iseo, un lavoro promozionale che sarà supportato dal portale istituzionale di turismo di #Visit Brescia.

Premiazione del concorso “Il mare, le vele” in Accademia Navale

20190503 51I vincitori del concorso «Il mare, le vele», ieri a bordo di Nave Italia per qualche ora di navigazione con il Ministro della difesa Elisabetta Trenta e il capo di stato maggiore della Marina Militare ammiraglio di squadra Valter Girardelli, prima della consegna in Accademia Navale dei premi del concorso organizzato nell'ambito della Settimana Velica Internazionale.
Riservato alle quinte elementari ed agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori, il concorso è stato organizzato dal quotidiano Il Tirreno, in collaborazione con lo Stato Maggiore Marina, l'Accademia Navale, il Patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale, della Regione Toscana, del Comune e della Provincia di Livorno e quest'anno ha avuto come tema "Rispettiamo e proteggiamo il mare".

Gavitello D’Argento Trofeo Bruno Calandriello 2019: Lavori in corso

20190430 58A meno di 40 giorni dall'inizio del Gavitello D'Argento, organizzato dallo Yacht Club Punta Ala, dal 7 al 9 giugno 2019, c'è gran fermento per la formazione delle squadre da parte dei circoli che desiderano partecipare a questo prestigioso evento di altura a squadre.
Ricordiamo che quest'anno è stata semplificata la formula della regata e per partecipare ogni Club potrà iscrivere una o più squadre, composta(e) da due imbarcazioni stazzate ORC: una nel Gruppo A (classi 0-1-2), con CDL compresa tra 9.801 e 14.950 e una di Gruppo B (Classi 3-4) con CDL compresa tra 8.000 e 9.800.
Due circoli hanno già formalizzato la loro partecipazione: il Circolo Canottieri Aniene (gradita new entry) parteciperà con Pierservice Luduan 2.0, Grand Soleil 48 di Enrico De Crescenzo (Gruppo A) ed Excalibur, X35 di Fabrizio Gagliardi (Gruppo B); la L.N.I. Sestri Levante che parteciperà con Robi e 14, Farr 40 di Massimo Schieroni (gruppo A) e Aria di Burrasca, X332 di Franco Salmoiraghi (Gruppo B).
Lavori in corso invece per Yacht Club Livorno, Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Chiavari, Club Nautico e della Vela Argentario, Circolo della Vela Talamone, Circolo Canottieri Tevere Remo (detentore del Trofeo), Club Nautico Follonica, LNI Firenze-Prato e Yacht Club Punta Ala che stanno organizzando al meglio la loro partecipazione, anche con più squadre.

Leggi tutto: Gavitello D’Argento Trofeo Bruno Calandriello 2019: Lavori in corso

ChioggiaVela si prepara all'VIII edizione nel 70º anno dalla fondazione del CNC

20190430 57CHIOGGIA, 29 aprile 2019 - È tutto pronto nella splendida sede del Circolo Nautico Chioggia, in Calle Santa Croce, dove mercoledì 1 maggio con il Trofeo Pali ed il Trofeo Leno si inaugurerà la nuova stagione sportiva del sodalizio chioggiotto. Il 2019 sarà per tutti i soci del CNC un anno del tutto particolare, che coinciderà infatti con il 70esimo anno di attività e di fondazione. Era infatti il 20 dicembre 1948 quando - con delibera dei soci fondatori Mario Ballarin, Gustavo Fogagnolo, Angelo Carlo Perini, Dino Ravagnan e Giandomenico Tesserin - veniva costituito il Clodia Yacht Club. Bisognerà aspettare però il 15 giugno 1949 per dare formale riconoscimento alla neonata associazione attraverso l'atto costitutivo e la successiva richiesta di affiliazione all'USVI (Unione delle Società Veliche Italiane) l'attuale Federazione Italiana Vela.
Inserito all'interno degli appuntamenti organizzati nel corso della nuova stagione dal Circolo Nautico Chioggia anche il calendario di eventi di "Chioggia Vela", la manifestazione nata grazie alla volontà ed alla collaborazione tra il CNC ed il Comune di Chioggia, con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare.
Chioggia Vela, giunta alla sua ottava edizione, prenderà il via già nel mese di maggio quando gli istruttori del Circolo Nautico Chioggia entreranno nelle scuole del territorio e daranno la possibilità - attraverso il progetto Chioggia Vela Junior - agli alunni di provare l'emozione dell'andare in barca a vela.
Il mese di giugno segnerà un vero e proprio tour de force per il sodalizio velico chioggiotto, la selezione zonale laser (9 giugno), la selezione zonale optimist Trofeo Pugno - Trofeo Adalberto Voltolina (22 e 23 giugno) ed il 52° Trofeo dell'Adriatico Dignhy (29 e 30 giugno) che si susseguiranno in rapida successione.

Dopo la pausa estiva gli eventi di Chioggia Vela 2019 riprenderanno il 7 ed 8 settembre con il Trofeo dell'Adriatico della classe meteor. Sabato 14 settembre il programma dell'ottava edizione di Chioggia Vela entrerà quindi nel vivo con gli eventi clou: si inizia con la Bart's Bash, la veleggiata che si svolge in contemporanea mondiale per ricordare Andrew Simpson, il velista di Coppa America tragicamente scomparso in un incidente in allenamento. Il giorno successivo spazio alle donne che saranno protagoniste sul campo di gara con la Meteor Rosa, regata aperta ad equipaggi totalmente femminili. Grazie al successo degli scorsi anni confermato venerdì 20 settembre la serata culturale in auditorium con l'ospite che verrà presentato nelle prossime settimane. Sabato 21 settembre il tradizionale appuntamento con il Trofeo ChioggiaVela, con lo spettacolo offerto dalle imbarcazioni in regata che sarà visibile sia dalla spiaggia e dalla diga di Sottomarina che dalla città grazie all'arrivo posto nei pressi di piazza Vigo. Meteor al crepuscolo chiuderà la settimana velica con la regata disputata al tramonto nel bacino di Vigo prima delle premiazioni in programma sulla stessa piazza il giorno successivo.

A concludere gli appuntamenti dell'ottava edizione di Chioggia Vela, saranno il 28 ed il 29 settembre le classi meteor e minialtura, con la Coppa Minialtura e la Meteorduautunno, validi come prove finali dei rispettivi campionati zonali.

Nel frattempo il sei maggio il presidente del Circolo Nautico Chioggia Stefano Umberto Penzo si recherà a Verona, dove durante il 'Galà dello sport Veneto' riceverà la Stella d'oro al Merito Sportivo assegnata dal CONI in riconoscimento elle benemerenze acquisite dal sodalizio in tanti anni di attività:"La Stella d'oro al merito sportivo, è per noi motivo di orgoglio e di profonda gratitudine, verso tutti coloro che nel corso di questi 70 anni, hanno reso il Circolo, la realtà che è oggi - spiega il presidente del CNC Stefano Umberto Penzo - In sintesi , una associazione sportiva, aperta all'esterno, coesa, collaborante con le altre società sportive e culturali e ovviamente con le istituzioni (Coni, Fiv, Amministrazione comunale e Guardia costiera ). Come presidente, sono pienamente consapevole, che conduco una "nave" costruita da chi ci ha preceduto; il pensiero va innanzitutto ai soci fondatori, in particolar modo a Carlo Perini che per decenni come presidente , ha sapientemente guidato il sodalizio con uno stile inimitabile e capacità indiscusse. Auspico, che questo storico traguardo, diventi un punto di riferimento per i giovani della scuola vela e per i futuri dirigenti"

Convegno “Preservare il mare: in rotta verso una mentalità plastic free”

Lunedì 29 aprile, alle ore 15.00, presso l'Accademia Navale di Livorno il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, e il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, apriranno il convegno "Preservare il mare: in rotta verso una mentalità plastic free", organizzato nel contesto della Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno.
Prima degli interventi dei relatori, la Marina Militare, il Comune di Livorno e il Comitato Circoli velici livornesi sottoscriveranno la "Charta Smeralda", un codice etico comportamentale per la salvaguardia e la tutela dell'ambiente marino promulgato in occasione del "Forum One Ocean" organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda nel 2017 per il suo 50° anniversario.
Un impegno che ha dato vita anche al premio "One Ocean", assegnato all'imbarcazione che, durante la Regata dell'Accademia Navale (RAN), sarebbe transitata per prima e in tempo reale dalla boa di Porto Cervo. Quest'anno il premio è andato al Grand Soleil 46S Solete di Claudio Paoli, primo in Sardegna lo scorso 26 aprile.
Per l'occasione, in Accademia Navale, saranno inoltre premiati i vincitori del concorso «Il mare, le vele», organizzato dal quotidiano Il Tirreno, in collaborazione con lo Stato Maggiore Marina, l'Accademia Navale ed il Patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale, della Regione Toscana, del Comune e della Provincia di Livorno.
Riservato alle quinte Elementari ed agli studenti delle Scuole Medie Inferiori e Superiori, quest'anno il concorso è incentrato sul tema "Rispettiamo e proteggiamo il mare" e permetterà ai vincitori di partecipare ad una uscita in mare a bordo di Nave Italia, brigantino armato a goletta della Fondazione Tender To Nave Italia che, con a bordo un equipaggio della Marina Militare, viene impiegato tutti gli anni per progetti nel campo sociale.
Presso l'Accademia Navale sarà allestita inoltre la mostra dei lavori premiati.

delta Motors e Club Vela Portocivitanova insieme per coltivare il sogno olimpico dei kiters Calbucci e Tari

20190430 56Civitanova Marche, 29 aprile 2019. Road to Tokyo per due giovani promesse sportive del Club Vela Portocivitanova che, nel loro sogno olimpico, saranno sostenuti da Delta Motors, concessionaria Mercedes-Benz, Smart e Hyundai per le provincie di Ancona e Macerata. Parliamo di Mario Calbucci, 21 anni, e della 16enne Irene Tari, mare e vela nel sangue e curricula di tutto rispetto nonostante la giovane età. Si cimenteranno nel kiteboarding hydrofoil, disciplina inserita di recente tra quelle olimpiche con il nome di Formula Kite: parte integrante dei Giochi di Parigi 2024, al via con gare dimostrative già dall'edizione giapponese del 2020. Spettacolo assicurato con gli atleti capaci si sfrecciare sul pelo dell'acqua anche a 40 nodi di velocità. Gli atleti dovranno accumulare gare e punteggi nel corso della stagione agonistica per poter entrare a far parte della pattuglia azzurra. Delta Motors sarà dunque al fianco di Calbucci e Tari in questa impresa. Corsa che inizierà da subito: Calbucci sarà in acqua già la settimana prossima per il Campionato Mondiale che si disputerà sul lago di Garda.
L'accordo, biennale, è stato presentato nei giorni scorsi nella sede Delta Motors di Montecosaro alla presenza di cittadini e istituzioni. "Si parte per questa sfida importante e noi ci siamo – ha detto Luigi Lucentini, presidente di Delta Motors – per due anni sposeremo questi atleti e questo sport che pensiamo abbia molti punti in comune con la filosofia delle nostre auto in quanto a bellezza, prestazioni vincenti e impatto minimo sull'ambiente".

Leggi tutto: delta Motors e Club Vela Portocivitanova insieme per coltivare il sogno olimpico dei kiters...

La Thuile e Melges Europe insieme nel segno del grande Sport

20190426 53Mare e montagna sono solo apparentemente due mondi distanti tra loro che da oggi si uniscono nel segno del grande sport firmato rispettivamente Melges e La Thuile.
La Thuile non ha bisogno di presentazioni, rappresentando da sempre uno dei resort e destinazione montana internazionale di primo livello grazie agli splendidi scenari e servizi di eccellenza garantiti a tutti i propri ospiti nell'ambito di una offerta sia estiva che invernale di grande qualità e fatta non solo di sport.
Melges è l'iconico brand statunitense con sede a Zenda - Winsconsin, rappresentato nel vecchio continente da Melges Europe del pluricampione del mondo Federico Michetti.
Melges Europe è anche l'organizzatore del più importante circuito di regate one design che prende il nome di Melges World League e che vede protagonista tre classi di diverse dimensioni (Melges 32, Melges 20, Melges 14); un circuito che coinvolge nell'arco di 10 appuntamenti, da marzo a ottobre, in alcune delle più prestigiose location del Mediterraneo, migliaia di velisti e appassionati provenienti di oltre 15 Nazioni.
La Thuile e Melges, a partire dalla stagione di regate 2019 hanno scelto di unire i propri valori e DNA che solo apperentemente sono distanti e differenti. Perché è più di un semplice dato statistico il fatto che la quasi totalità dei velisti Melges sia un pubblico di appassionati di sport invernali e abbia nella montagna la prima alternativa al mare nell'ambito delle proprie passioni. Vela, sci, ma anche mountain bike o road cycling sulle vette alpine sono mondi che appartengono a molti protagonisti della Melges World League come spiega lo stesso Federico Michetti – "Essere un velista Melges significa far parte di una grande famiglia in cui attraverso sfide e fair play si condivide al meglio il proprio tempo e le proprie passioni per la vela e non solo. Passioni che vanno ben oltre al campo di regata per cui moltissimi dei nostri velisti amano vivere lo sport outdoor anche oltre la vela; la montagna, sia in inverno che in estate, rientra pienamente nelle passioni dei velisti. Da grande amante e frequentatore sin da bambino di La Thuile sono particolarmente felice di avere questa splendida località al fianco delle nostre regate; una presenza di altissimo profilo in cui La Thuile sarà protagonista offrendo ai vincitori dei circuiti delle classi Melges 20 e Melges 32 un premio speciale come un weekend all'insegna dell'ospitalità di eccellenza da parte di La Thuile."

Stefano Collomb, Presidente del Consorzio Operatori Turistici La Thuile – "La Thuile vive tutto l'anno e poter raccontare se stessa anche al di fuori dei propri eventi internazionali a un pubblico assolutamente affine alla nostra identità è una opportunità che abbiamo colto immediatamente e con grande entusiasmo dopo esserci stata presentata dall'amico Federico Michetti. La Thuile è sempre più nel grande sport invernale, confermandosi come tappa della Fis World Cup femminile anche per la prossima stagione dopo il grande successo ottenuto nel 2016, ma anche in quello estivo poiché a maggio sarà sede di una delle tappe più decisive del Giro d'Italia.
Ecco che proprio nel segno di quelle che sono evidenti affinità elettive, che risiedono nelle passioni di un pubblico "sport oriented" come è quello che vive o segue gli eventi Melges, si inserisce in maniera efficace la Melges World League quale inedita piattaforma a disposizione di La Thuile per comunicare sempre più a 360 gradi il valore del proprio brand e della propria vasta offerta."

free joomla templatesjoomla templates
2019  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio