Le ultime dal Garda in attesa della Centomiglia.

20200827 20Tornano le macchine volanti mentre alla Centomiglia ci sarà una gara tutta per i foil (69f, i singoli moth e waszp. Tanti test ed allenamenti. 

Lo scenario di Gargnano...come in tanti film o storie, come quella iniziata 70 anni fa con la Centomiglia 

Sullo sfondo ...nelle immagini Villa Feltrinelli  dove fu concluso il primo grande affare della storia editoriale con la pubblicazione (e relativa acquisizione dei diritti anche cinematografici) del romanzo «Il dottor Zivago», dello scrittore russo Boris Pasternak. Il film vinse cinque Oscar; Pasternak il Nobel della letteratura.  Storie di ieri, come l'Oscar per l'evoluzione e la ricerca tecnologica che non può che andare agli uomini del Circus del Persico69F. Le sfide della barca volante si sono ripetute in questo mese d'agosto con l'acrobatica regata della Revolution Cup con il Persico69f. Vittoria olandese, nella tappa della scorsa settimana,  con lo skipper Cas Van Doghen, nella prima gara riservata ai migliori Under 25 del Mondo. L'equipaggio che arriva dal Paese dei tulipani ha preceduto il team del Circolo Nautico Argentario con  Ettore Botticini (già Campione d'Europa del Match Race), timoniere che per i colori dello Yacht Club Costa Smeralda, sotto l'egida della Federazione Italiana Vela, sarà in gara nelle Coppa America dei giovani, come i terzi classificati, il gruppo del Royal Hong Kong Yacht Club. Ottimo quarto ha chiuso il gardesano Guido Gallinaro, già Mondiale Laser Giovanile, che correva con il team Birikkine.  Tutti equipaggi confermati con l'arrivo di altri titolati skipper come la barca del Club organizzatore di Gargnano con il suo presidente Lorenzo Tonini e il timoniere veneto Enrico Zennaro. L' Atto conclusivo di questo circuito con le macchine volanti, godrà del patrocinio di Regione Lombardia. Si parte lunedì. Poi il 30 agosto sarà la volta del 54° Trofeo Gorla (tutto nell'alto lago fino a Torbole), il 5-6 settembre la Centomiglia numero 70 che alle barche Foil, 69F e singoli Moth e Waspz, su un percorso altamente spettacolare. Per tutte le altre flotte dei Monotipi e dell'Orc, Catamarani, ci sarà il tradizionale giro di tutto il lago.

Garda Grandi Eventi per CV Gargnano 2020

 

IL CIRCUITO DELLE DUE SICILIE

20200827 21LA VELA D’ALTURA OFF-SHORE PROTAGONISTA A SETTEMBRE NEL TIRRENO MERIDIONALE - CAMPANIA, CALABRIA E SICILIA UNITE PER UN GRANDE, UNICO E SPETTACOLARE EVENTO VELICO: IL CIRCUITO DELLE DUE SICILIE (DUE SICILIE SAILING CIRCUIT). 

Si chiama “Circuito delle Due Sicilie”, il programma delle regate off-shore che si svolgeranno lungo il Tirreno Meridionale nel prossimo mese di settembre. Riprogrammate a causa dell’emergenza Covid- 19, si svolgeranno in sequenza rispettivamente in ordine cronologico la The Towers Race, la Marsili Race e la Round Aeolian Race, permettendo così l’ideale unione della flotta campana, calabrese e siciliana. 

Tre regate che avranno come cornice le meravigliose coste del Sud Italia e come boe naturali siti UNESCO. Si parte infatti dal Golfo di Napoli per approdare in Sicilia. Il percorso si snoderà attraverso la costiera sorrentina, l’isola Capri e la lussureggiante costa del Cilento in Campania, passando lungo le frastagliate Riviera dei Cedri e la Costa degli Dei in Calabria. Approdando in Sicilia, che congiungerà non solo idealmente le tre splendide regioni del Sud Italia, si apre un altro scenario mozzafiato che ha come protagoniste le Isole Eolie. Saranno infatti le sette sorelle a fare da boe naturali per l’ultima regata in programma. 

Il 1^ appuntamento sarà la The Towers Race, organizzata dall’Associazione Sportiva Regata delle Torri Saracene, che prevede la partenza da Castellammare di Stabia e l’arrivo a Camerota, distanza 90 miglia, con partenza il 12 Settembre. A seguire la seconda Regata, la Marsili Race, anch’essa da 90 miglia, organizzata dalla Regata delle Torri Saracene asd. e dal Circolo Velico Santa Venere di Vibo Valentia-Tropea, in collaborazione con il Centro Velico Lampetia di Cetraro. Partenza prevista per il 19 Settembre da Marina di Camerota e arrivo presso Cetraro, località della tappa intermedia. Ripartenza il giorno successivo per completare il percorso, nelle acque antistanti Tropea. 

Terzo appuntamento infine sarà la RAR_Round Aeolian Race, al via il 24 settembre con partenza e arrivo a Capo d’Orlando, dopo aver doppiato tutte e sette le isole Eolie, organizzata dallo Yacht Club Capo d’Orlando.
I circoli organizzatori di queste importanti manifestazioni hanno inoltre avviato grazie a questa circostanza una collaborazione per favorire la massima partecipazione degli equipaggi del Tirreno Meridionale a tutti gli eventi previsti dai calendari nazionali tra cui la Regata dei Cinque Fari di Palermo, organizzata dalla Società Canottieri di Palermo, prevedendo premi dedicati per chi parteciperà a tutte e tre le tappe di questo “mini campionato”, e per guardare al futuro con l’obiettivo di organizzare congiuntamente altri eventi sportivi “collegati” nell’area del Tirreno Meridionale che ha tutte le caratteristiche per ospitare manifestazioni veliche di livello nazionale ed internazionale. 

Capo d’Orlando, Castellamare di Stabia, Vibo Valentia, Cetraro 25 Luglio 2020.
Per informazioni ed iscrizioni: www.regatatorrisaracene.it www.roundaeolianrace.it

La Federazione Italiana Vela indice l'Assemblea elettiva per il 19 dicembre 2020

20200811 05Il Consiglio Federale nella riunione in teleconferenza del 30 luglio ha scelto la data della XLIX (49) Assemblea Nazionale Elettiva della Federazione Italiana Vela, che si terrà il giorno sabato 19 dicembre. Nelle prossime settimane le Società Affiliate riceveranno le convocazioni ufficiali che daranno il via al processo elettivo con le modalità previste dallo Statuto.

La scelta FIV arriva a seguito delle indicazioni sulle date delle Assemblee Federali da parte della Giunta Nazionale CONI, la quale circa un mese fa aveva previsto un'ampia finestra temporale che parte da settembre 2020 e arriva al 17 ottobre 2021.

Il cammino prima e dopo l'Assemblea FIV del 19 dicembre prevede statutariamente questi passaggi e le relative scadenze.

CANDIDATURE - Entro il 26 settembre: presentazione delle candidature alle cariche nazionali, Presidente, Consiglieri nazionali (7 in rappresentanza delle Società affiliate; 2 in rappresentanza degli Atleti (uno per genere); 1 in rappresentanza dei Tecnici) e il presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.

Leggi tutto: La Federazione Italiana Vela indice l'Assemblea elettiva per il 19 dicembre 2020

Progetto Scuola Vela "Ritrova la bussola": inviato a tutti i Circoli il Sustainability Kit

20200811 06Il Kit del Progetto Sostenibilità promosso dalla Federazione, realizzato in collaborazione con One Ocean Foundation e il Team Luna Rossa Prada Pirelli, contiene, oltre alle guidelines sui corretti comportamenti per salvaguardare il mare, anche una scheda, utile per monitorare la quantità e la tipologia di rifiuti e individuare le zone costiere più a rischio, da compilare in occasione dei "beach clean up" in programma presso i nostri Circoli durante i corsi di Scuola Vela.

Il suddetto questionario, compilato e accompagnato da foto inerenti le attività legate alla sostenibilità messe in atto durante i corsi, andrà inviato all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Le foto saranno, invece, utilizzate per un contest che sarà promosso sui social FIV al termine della stagione estiva di Scuola Vela: in palio diversi gadget offerti anche da One Ocean Foundation e Team Luna Rossa Prada Pirelli (cappellini, Poster firmati dagli atleti di Luna Rossa, libricini ecc.)

Vista l'importanza del tema "sostenibilità" tutti i materiali sono stati pubblicati sul sito Fiv.

Trofeo del Corall

20200806 54Domenica 9 agosto la manifestazione sportiva tradizionale
E' la prima manifestazione in Italia riservata agli armi tradizionali di vela latina quella organizzata dalla Sezione di Alghero della Lega Navale Italiana in collaborazione con il Consorzio del Porto di Alghero e l'Associazione AIVeL in quest'anno sconvolto dal COVID.
In palio il Trofeo del Corall – memorial Franco Gallo. Alla flotta dei gozzi, e delle lance di stanza nel nel golfo di Alghero si aggiungeranno imbarcazioni provenienti dalle marinerie di Bosa e Stintino; altre sono attese da Porto Torrese, Castelsardo e Olbia.
La Sezione algherese della Lega Navale Italiana presieduta da Franco Carossino, ha costituito tra i suoi associati il Gruppo Vela Latina, con maestranze, armatori ed equipaggi di riconosciuta esperienza e competenza come Michele Mura, Giovanni Chessa, Antonio Peru ed altri con lo scopo di conservare, diffondere e trasmettere alle nuove generazioni l'arte, la cultura e i valori espressi da queste affascinanti imbarcazioni.
Come "Annina" un gozzo centenario che il Gruppo Vela Latina sta restaurando e tornerà a far mostra della sua sorprendente bellezza nella regate del 2021.
La programmazione delle manifestazioni e rapporti con le marinerie di vela latina è stato affidato a Francesco Franceschini.
Domenica 9 agosto, dopo la registrazione degli armi, alle 10:30 il briefing degli armatori e alle ore 12 in mare l'avviso di partenza della prima delle due prove in programma. Alle 18 la premiazione.
Informazioni, moduli e iscrizioni via web sul sito www.ventodelalguer.it. Iscrizioni via fax al 079984993.

La scomparsa di Carlo Rolandi

20200811 07La vela si ferma per la scomparsa di Carlo Rolandi, presidente onorario FIV dal 1989. Nove Olimpiadi, Otto anni Presidente FIV, protagonista in Italia e nel mondo. 

Napoli. La vela perde uno dei suoi nomi più grandi: si è spento serenamente nella notte tra venerdi 7 e sabato 8 luglio nella sua casa a Napoli, Carlo Rolandi, Presidente Onorario della Federazione Italiana Vela dal 1989.

Classe 1926, Rolandi aveva compiuto 94 anni lo scorso 1 luglio, da qualche tempo soffriva di una insufficienza cardiaca che lo ha progressivamente indebolito. E' stato lucido fino alla fine, a coronamento di una vita che lo ha visto sempre attivissimo e appassionatissimo, sempre ricco di idee, progetti e voglia di fare, in particolare verso il "suo" mondo della Vela.

Carlo Rolandi, che aveva perso l'amatissima moglie Laura alcuni anni fa, lascia i due figli Adele e Giggi, sei nipoti e un gran numero di pronipoti, che adoravano un bisnonno straordinario.

I funerali si sono svolti a Napoli domenica 9 agosto presso la basilica di Santa Lucia.

Carlo Rolandi è stato la storia stessa di quasi un secolo di Vela sportiva italiana. Dopo aver iniziato molto giovane a fare regate, la passione e le capacità ne hanno fatto un personaggio completo che ha lasciato un solco nelle vicende di questo sport.

Dal punto di vista sportivo Rolandi vanta innumerevoli titoli italiani e internazionali, ha corso con tante classi metriche e soprattutto con la Star, non disdegnando tante esperienze veliche anche d'altura.

Rolandi ha partecipato a ben 9 Olimpiadi, un record per il mondo della vela: a Londra 1948, Helsinki 1952, Melbourne 1956 è stato riserva. A Roma 1960 (regate a Napoli) è stato titolare e prodiere di Agostino Straulino sulla Star, sfiorando il podio e classificandosi al 4° posto. Poi altre due edizioni dei Giochi da riserva: Tokyo (Enoshima) 1964 e Messico 1968. Quindi a Los Angeles 1984, Seul 1988 e Barcellona 1992, è stato componente della Giuria Internazionale.

Impressionante anche la carriera di Carlo Rolandi dirigente sportivo: entrato molto giovane nel Consiglio Federale della FIV la prima volta nel quadriennio 1965-1968 (Presidente Beppe Croce), poi nelle Commissioni Atleti (1969-1972) e Altomare (1973-1976). Diventa Vicepresidente FIV nel 1977-1980, e quindi nel 1981 diventa Presidente della Federazione Italiana Vela (Beppe Croce Presidente Onorario), ruolo che ricoprirà per due quadrienni fino al 1988.

Dal 1989 diviene Presidente Onorario FIV (Presidente Sergio Gaibisso, e successivi Carlo Croce e l'attuale Francesco Ettorre), carica che ha effettivamente "onorato" con un ruolo attivo e presente quasi fino all'ultimo.

Dal 1987 e fino a pochi anni fa, ha ricoperto ruoli importanti nella Federvela mondiale IYRU (International Yacht Racing Union), poi ISAF (International Sailing Federation) e oggi World Sailing, lasciando per scelta personale quando l'età non gli consentiva più lunghi viaggi.

Viaggi che peraltro non si è fatto mancare anche di recente: nel 2016 volò a Rio de Janeiro, questa volta non per la vela, ma per seguire da vicino e sostenere suo nipote Matteo Castaldo, vincitore della medaglia di bronzo nel canottaggio.

Successi e soddisfazioni non gli sono mancati anche nella vita professionale: era uno stimato Commercialista, ed è arrivato a essere amministratore delegato della Metropolitana di Napoli, negli anni in cui nasceva la nuova linea 1 Secondigliano-Vanvitelli.

Circondato dai ricordi, dagli affetti e dalle amicizie, Carlo Rolandi ha vissuto serenamente i suoi ultimi mesi, curando con attenzione uno dei suoi lasciti più ingenti: uno straordinario archivio di storie, appunti, testi, agende, documenti, fotografie e video su oltre 70 anni di storia della vela italiana e mondiale. Un'eredità preziosa che racconta vicende, costumi, personaggi, evoluzioni e valori di uno sport che da sempre ha nella tradizione un suo elemento distintivo, e del quale Carlo Rolandi è stato interprete unico e irripetibile.

Il presidente della FIV Francesco Ettorre, a nome di tutta la Federazione, Uffici, Dipendenti, Consiglieri nazionali e periferici, Atleti e Staff tecnico, fino a tutti i Tesserati, rende omaggio a Carlo Rolandi esprimendo alla famiglia le condoglianze e la gratitudine di tutti per la sua vita dedicata alla Vela.

Queste le parole di Ettorre: "Con Carlo Rolandi perdiamo un grande personaggio che ha fatto la storia di questa Federazione anche attraverso il suo stile e il suo carisma. La Federvela ne ricorderà la gestione sempre illuminata e da grande sportivo. Personalmente resterà prezioso l'insegnamento che mi ha lasciato su come dirigere una Federazione e sull'importanza dei rapporti personali. Sicuramente come Federazione Italiana Vela avremo modo di sottolineare e rendere omaggio alla figura del nostro Presidente Onorario e alla sua lunga presenza tra noi che ha lasciato un segno indelebile."

Sono previsti approfondimenti, interventi e iniziative.

Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

20200804 54Tre circoli, quattro regate, un nuovo Campionato.
In un periodo complicato la voglia di vela ha unito il Circolo Velico Riminese, il Circolo Nautico Santa Margherita e lo Yacht Club Adriaco per un programma dal sapore tutto Adriatico.
Da Rimini a Trieste passando per Caorle: è nato il Campionato Offshore Alto Adriatico, un progetto di collaborazione tra Circolo Velico Riminese, Circolo Nautico Santa Margherita e Yacht Club Adriaco che hanno unito le proprie regate di punta per venire incontro alle esigenze degli amanti delle regate lunghe.
Il programma prevede infatti le quattro regate più importanti dei tre sodalizi, già inserite nel calendario offshore della FIV (Federazione Italiana Vela):
Già disputata a luglio - La Duecento - Circolo Nautico Santa Margherita - http://www.cnsm.org/
28 - 30 agosto - RIGASA - Circolo Velico Riminese - https://circolorimini.altervista.org/index.php
05 - 11 settembre - La Cinquecento Trofeo Pellegrini - Circolo Nautico Santa Margherita - http://www.cnsm.org/
25 - 26 settembre - Trieste - San Giovanni in Pelago - Yacht Club Adriaco - http://www.ycadriaco.it/

Leggi tutto: Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

free joomla templatesjoomla templates
2020  Voglia di Vela   designed by Davide Casadio